Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Criolipolisi: quali eventuali controindicazioni"

La criolipolisi per il grasso addominale può avere controindicazioni?

La distruzione selettiva del tessuto adiposo mediante abbassamento controllato della temperatura comporta l'immissione in circolo di grassi e detriti cellulari, derivanti dal trattamento, che vengono poi definitivamente eliminati da fegato e reni, quindi è bene controllare che questi organi e il sistema circolatorio non siano affetti da patologie. Finora pare non siano emersi problemi con questo tipo di trattamento, ma consiglierei una visita medica a titolo precauzionale.


Ha risposto Garonzi Francesco

Garonzi

Francesco Garonzi

Dermatologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1976,presso l’università degli studi di Milano, consegue l'abilitazione all'esercizio della professione medica nel 1977. Consegue la specializzazione in Dermatologia e Venereologia presso l’Università degli Studi di Milano nel 1979.Da allora esercita la professione come specialista dermatologo.

CHIEDI ALL'ESPERTO

Per poter scrivere ai nostri esperti devi essere un utente registrato.
Se non hai ancora effettuato la registrazione

Registrati


Se sei un utente già registrato effettua il login inserendo indirizzo e-mail e password

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al tuo medico o al tuo farmacista, oppure direttamente alla tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su