Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Criolipolisi: quali eventuali controindicazioni"

La criolipolisi per il grasso addominale può avere controindicazioni?

La distruzione selettiva del tessuto adiposo mediante abbassamento controllato della temperatura comporta l'immissione in circolo di grassi e detriti cellulari, derivanti dal trattamento, che vengono poi definitivamente eliminati da fegato e reni, quindi è bene controllare che questi organi e il sistema circolatorio non siano affetti da patologie. Finora pare non siano emersi problemi con questo tipo di trattamento, ma consiglierei una visita medica a titolo precauzionale.


Ha risposto Garonzi Francesco

Garonzi

Francesco Garonzi

Dermatologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1976,presso l’università degli studi di Milano, consegue l'abilitazione all'esercizio della professione medica nel 1977. Consegue la specializzazione in Dermatologia e Venereologia presso l’Università degli Studi di Milano nel 1979.Da allora esercita la professione come specialista dermatologo.

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su