RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Contratture e stiramenti muscolari"

Che differenza c’è tra contrattura e stiramento muscolare? E come intervenire?

Per contrattura s'intende un accorciamento brusco del muscolo che diviene rigido dolente e ipofunzionale. In questo caso si interviene scaldando il muscolo contratto e allungandolo gradualmente fino a riottenere la mobilità. Per stiramento si intende l'eccessivo e rapido allungamento delle fibre muscolari con conseguente irritazione dei capi inserzionali. Un eccessivo stiramento potrebbe provocare uno strappo con una conseguente rottura delle fibre muscolari. Si interviene con ghiaccio, antinfiammatori e riposo. In fase sub acuta si possono effettuare con l'aiuto di un terapista movimenti attivi assistiti fino al ripristino della completa funzione


Ha risposto Boccalandro Elena

Boccalandro

Elena Boccalandro

Terapista della Riabilitazione, Dottore in Osteopatia

Diplomata in Terapia della Riabilitazione nell’anno 1993/94 e Dottore in Osteopatia dal 1999, è regolarmente iscritta al Registro Osteopati Italiani. Dal 1994 lavora in qualità di libera professionista.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Attenzione: Il servizio "Chiedi all'esperto" sarà sospeso dal 1 Agosto 2017 fino al 31 Agosto 2017.
I quesiti inviati durante questo periodo potranno essere inoltrati ai nostri consulenti dopo la pausa estiva.

Torna su