Pubblicità

Come si distingue un raffreddore dall'influenza?

Distinguere tra raffreddore e influenza non è sempre semplice, soprattutto in fase iniziale, perché le due infezioni inducono sintomi molto simili tra loro. Poi le differenze si fanno vedere. Il raffreddore di solito si limita a colpire le vie respiratorie: naso chiuso o che cola, starnuti, gola irritata, tosse. La febbre è rara, a parte nei bambini. Poco frequenti, o comunque lievi, sono stanchezza e dolori muscolari. I sintomi si risolvono di solito in 4-7 giorni senza lasciare strascichi. In caso di influenza, invece, la febbre è presente quasi sempre, generalmente è alta e può durare per 3-5 giorni, accompagnata da dolori alle ossa e ai muscoli, debolezza e stanchezza. Possono comparire mal di testa, mal di gola e tosse, che può perdurare fino a tre settimane. Dopo la guarigione ci si può ancora sentire deboli e stanchi per giorni. In ogni caso, i sintomi di raffreddore e influenza, per quanto diversi, possono essere alleviati con farmaci antinfiammatori non steroidei, perché all’origine di entrambi c’è un unico meccanismo, l’infiammazione.

Nota per il visitatore

In questa “farmacia virtuale” si trovano le risposte ai quesiti più frequentemente posti dal pubblico ai farmacisti. La correttezza dei contenuti scientifici è validata dalla supervisione di un pool di farmacisti, coordinato dalla Dottoressa Susanna Trave.

Questo servizio ha puro scopo informativo e in nessun caso può costituire la prescrizione di un trattamento, né sostituire il rapporto diretto con il proprio medico curante o una visita specialistica. Per approfondire gli argomenti e per avere risposte mirate a risolvere i vostri specifici problemi si consiglia di chiedere al farmacista di fiducia.

L’allestimento di questa “farmacia virtuale” è realizzato, in ottica di category management, in collaborazione con Bayer Consumer Health.

Torna su