Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Cisti dell'epididimo"

Una cisti dell'epididimo di circa 7 mm non impedisce il regolare flusso spermatico? Se sì, con quali conseguenze?

Generalmente una cisti dell'epididimo di tali dimensioni (7 mm), qualsiasi sia la sede epididimaria (caput, corpo, coda) non è sufficiente a determinare ostruzione dei tubuli epididimari. Qualora la cisti fosse localizzata in una posizione "critica" potrebbe determinare un'ostruzione della via seminale, tuttavia generalmente parziale e da un solo lato, pertanto con scarso impatto complessivo sulla fertilità (via seminale controlaterale "libera") tranne che in casi molto rari e specifici (ostruzione della via seminale controlaterale, assenza del testicolo controlaterale ecc.). Sarebbe utile una consulenza andrologica per valutare il caso specifico.


Ha risposto Maggi Mario

Fotomggi

Mario Maggi

Andrologo e sessuologo

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Firenze, si è specializzato in Endocrinologia nel medesimo Ateneo. Dal 2005, è Direttore S.O.D. Medicina della Sessualità e Andrologia, Azienda Ospedaliero-Universitaria Careggi, Firenze.

CHIEDI ALL'ESPERTO

Per poter scrivere ai nostri esperti devi essere un utente registrato.
Se non hai ancora effettuato la registrazione

Registrati


Se sei un utente già registrato effettua il login inserendo indirizzo e-mail e password

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al tuo medico o al tuo farmacista, oppure direttamente alla tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su