Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Cicatrici da eritema nodoso, che fare"

Circa dodici anni fa mi è stato diagnosticato un eritema nodoso. Sono stata curata con la penicillina e i valori taslo sono tornati nella norma. Mi hanno detto che piano piano i noduli si sarebbero assorbiti e che nel giro di qualche anno i segni sarebbero scomparsi. Purtroppo, a distanza di dodici anni ho ancora queste orrende cicatrici sulle gambre (tibia e polpaccio). Le cicatrici sembrano delle brutte bruciature. Volevo sapere se esiste qualche pomata "miracolosa" o qualche terapie utile a farle scomparire.

Purtroppo per gli esiti di tipo cicatriziale di vecchia data non c'è molto da fare. Per eventuali trattamenti con laser o altre apparecchiature è necessario consultare uno specialista (dermatologo o chirurgo estetico): molto dipende dalle dimensioni delle lesioni e dall'entità dell'atrofia cutanea.


Ha risposto Garonzi Francesco

Garonzi

Francesco Garonzi

Dermatologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1976,presso l’università degli studi di Milano, consegue l'abilitazione all'esercizio della professione medica nel 1977. Consegue la specializzazione in Dermatologia e Venereologia presso l’Università degli Studi di Milano nel 1979.Da allora esercita la professione come specialista dermatologo.

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su