Pubblicità

Mio figlio è caduto e ha preso una botta. Che cosa posso usare?

Gli ematomi, o “lividi”, sono dovuti alla fuoriuscita di sangue dai capillari che si sono rotti a causa della botta. Se l’ematoma è di lieve entità tenderà a riassorbirsi da solo. Tuttavia si possono adottare alcune misure che ne favoriscono la guarigione. Innanzitutto si deve evitare di scaldare la zona interessata perché il calore fa dilatare i vasi sanguigni, con conseguente aumento della perdita di sangue e ulteriore espansione dell’ematoma. Sono invece indicati, soprattutto subito dopo il trauma, acqua fredda, ghiaccio, o altri ausilîi per raffreddare la zona come il ghiaccio spray. E poi, si possono utilizzare prodotti da applicare localmente, sia a base di erbe come l’arnica, insieme ad escina e bromelina, sia pomate o gel che contengono analgesici antinfiammatori non steroidei, come il ketoprofene.

Nota per il visitatore

In questa “farmacia virtuale” si trovano le risposte ai quesiti più frequentemente posti dal pubblico ai farmacisti. La correttezza dei contenuti scientifici è validata dalla supervisione di un pool di farmacisti, coordinato dalla Dottoressa Susanna Trave.

Questo servizio ha puro scopo informativo e in nessun caso può costituire la prescrizione di un trattamento, né sostituire il rapporto diretto con il proprio medico curante o una visita specialistica. Per approfondire gli argomenti e per avere risposte mirate a risolvere i vostri specifici problemi si consiglia di chiedere al farmacista di fiducia.

L’allestimento di questa “farmacia virtuale” è realizzato, in ottica di category management, in collaborazione con Bayer Consumer Health.

Torna su