RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Caviglia fratturata"

Dopo un'operazione al metatarso, con inserimento di due viti, è possibile recuperare il movimento al 100 per cento?

Le fratture scomposte sono ridotte con mezzi di sintesi (fili, viti, chiodi eccetera); in questo modo i monconi fratturati vengono riallineati in modo corretto per favorirne la rapida ossificazione. I controlli radiografici permettono all'ortopedico di valutare la formazione del callo osseo nel tempo. Solo dopo tale verifica è possibile programmare un iter riabilitativo adeguato, capace in primis di mobilizzare passivamente il segmento corporeo interessato e progressivamente di farlo lavorare contro gravità (in carico) e contro resistenza (con pesi) per poi integrarlo, nella fase finale, nella funzionalità globale del corpo. La riabilitazione è uno stimolo e un addestramento assolutamente necessario. Il trattamento fisioterapico mirato consente il ripristino pressochè completo delle capacità motorie originarie.


Ha risposto Boccalandro Elena

Boccalandro

Elena Boccalandro

Terapista della Riabilitazione, Dottore in Osteopatia

Diplomata in Terapia della Riabilitazione nell’anno 1993/94 e Dottore in Osteopatia dal 1999, è regolarmente iscritta al Registro Osteopati Italiani. Dal 1994 lavora in qualità di libera professionista.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su