Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Calcolo dei giorni fecondi"

Ho 41 anni, l'utero retroverso e cicli mestruali tra i 36 e 45 giorni. Le mestruazioni durano dai 5\6 giorni. Secondo Lei è possibile stabilire con una certa sicurezza quali sono i miei giorni fecondi e quali considerati sicuri per avere rapporti non protetti? Durante le mestruazioni posso rimanere incinta?

Indipendentemente da avere l’utero retroverso o antiverso, le mestruazioni lievemente irregolari possono rendere più difficile l’identificazione del momento ovulatorio che solitamente avviene attorno al 14º giorno del ciclo; nel suo caso potrebbe essere anche tra il 14º e il 16º giorno del ciclo. In questi giorni la donna può osservare anche aumento delle secrezioni vaginali per aumento del muco cervicale, talora una minima striatura di sangue, piccoli dolori pelvici a mesi alterni al lato destro e al lato sinistro, modesto e transitorio gonfiore addominale, tutti segni che possono accompagnare la ovulazione. Questi sono i giorni in cui è più presumibile l’ovulazione e dunque più presumibile restare gravida. Viceversa va osservato che una ovulazione è sempre possibile, anche se più rara, in qualunque giorno del ciclo. Ne consegue che in realtà è difficile definire giorni totalmente sicuri perfino in periodo mestruale.


Ha risposto Arisi Emilio

Arisi1

Emilio Arisi

Ginecologo

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Parma, si è specializzato in Ostetricia e Ginecologia nella stessa Università. Dal 1993 al 2010 è stato Direttore della U.O. di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale Regionale “S. Chiara” di Trento dove, dall’inizio del 2002 è stato coordinatore del Dipartimento Materno-Infantile della Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari della Provincia di Trento.

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su