Pubblicità

Bruciori intimi, quali prodotti è meglio usare?

I bruciori a livello vulvovaginale possono essere dovuti a irritazioni, causate da infezioni da candida, biancheria sintetica, indumenti troppo stretti oppure dall’uso di detergenti troppo aggressivi. In tutti i casi è essenziale utilizzare detergenti intimi non aggressivi e lenitivi. In farmacia si trovano diversi prodotti appositamente studiati, che possiedono il pH adatto e contengono anche sostanze lenitive, quali la glicina. Quando il bruciore è accompagnato da prurito e perdite vaginali bianche caratteristiche è probabile che si tratti di micosi, che nella maggior parte dei casi è dovuta a Candida albicans. In questo caso è essenziale prima di tutto utilizzare antimicotici mirati, come per esempio quelli a base di clotrimazolo, econazolo o itraconazolo, estendendo la cura anche all’eventuale partner.

Nota per il visitatore

In questa “farmacia virtuale” si trovano le risposte ai quesiti più frequentemente posti dal pubblico ai farmacisti. La correttezza dei contenuti scientifici è validata dalla supervisione di un pool di farmacisti, coordinato dalla Dottoressa Susanna Trave.

Questo servizio ha puro scopo informativo e in nessun caso può costituire la prescrizione di un trattamento, né sostituire il rapporto diretto con il proprio medico curante o una visita specialistica. Per approfondire gli argomenti e per avere risposte mirate a risolvere i vostri specifici problemi si consiglia di chiedere al farmacista di fiducia.

L’allestimento di questa “farmacia virtuale” è realizzato, in ottica di category management, in collaborazione con Bayer Consumer Health.

Torna su