RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Antibiotico e coagulazione del sangue"

L'associazione tra sulfametossazolo e trimetoprim puo essere la causa di valori bassi del tempo di coaugulazione del sangue?

Nelle avvertenze speciali del faramaco sono segnalati effetti sulla coaugulazione del sangue e nel trattamento prolungato si consiglia di controllare la formula ematica e le urine. Si segnala inoltre un prolungamento del tempo di protrombina soprattutto in pazienti che fanno uso di farmaci anticoagulanti indiretti. Si consiglia comunque di ricontrollare i valori di emocoagulazione.


Ha risposto Raimo Renato

Renato raimo

Renato Raimo

Farmacista perfezionato in Fitoterapia, Fitopreparatore

Dal 1992 è titolare di Farmacia. È esperto di Piante medicinali e Omeopatia ed è Fitopreparatore. Laureato alla facoltà di Farmacia dell’Università di Pisa, nel 1992 si perfeziona in Fitoterapia presso la scuola di Perfezionamento dell’Università degli studi di Siena.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su