RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Alterazioni della colonna vertebrale, rimedi a 19 anni"

Sono un ragazzo di 19 anni probabilmente affetto da cifosi. Guardandomi allo specchio mi rendo conto inoltre di avere le spalle inarcate, chiuse e di conseguenza dietro la schiena si formano delle "alette". Inoltre, penso sia conseguenza di ciò, sento molto la pressione sui muscoli del collo. È troppo tardi per riuscire a risolvere il problema? Sono alto 192 cm.

Uno sviluppo importante e rapido della colonna vertebrale spesso non avviene con un incremento appropriato della massa muscolare tale da garantirne la stabilità e soprattutto la corretta funzionalità. La conseguenza diretta, da non sottovalutare è l'importante squilibrio muscoloscheletrico che si viene a creare provocando delle alterazioni posturali o atteggiamenti scoliotici da contrastare il più rapidamente possibile affinché non divengano irreversibili. In questi casi sarebbe opportuno effettuare prima una visita specialistica ortopedica che definisca la diagnosi dopo l'osservazione della lastra della colonna in toto, abbinata a quella clinica. Successivamente sarà il fisiatra a definire un programma riabilitativo con lo scopo di rinforzare i gruppi muscolari più deboli e, nello stesso tempo, allungare quelli più retratti.


Ha risposto Boccalandro Elena

Boccalandro

Elena Boccalandro

Terapista della Riabilitazione, Dottore in Osteopatia

Diplomata in Terapia della Riabilitazione nell’anno 1993/94 e Dottore in Osteopatia dal 1999, è regolarmente iscritta al Registro Osteopati Italiani. Dal 1994 lavora in qualità di libera professionista.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Attenzione: Il servizio "Chiedi all'esperto" sarà sospeso dal 1 Agosto 2017 fino al 31 Agosto 2017.
I quesiti inviati durante questo periodo potranno essere inoltrati ai nostri consulenti dopo la pausa estiva.

Torna su