Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Allergia al nichel, che fare"

Ho fatto i test per l'allergia (prick test) e il risultato è stato: allergia al nichel 3+ e istamina 2+. Dopo di che, però, non mi hanno dato nessuna indicazione su come devo comportarmi. Mi è stato solo consegnato un opuscolo con su gli alimenti vietati. Quindi devo toglierli per sempre? E che altro devo fare?

Il dato di essere positivi al nichel non necessariamente comporta di dover instaurare una dieta priva di alimenti ricchi del metallo. Si imposta un'alimentazione controllata in pochi casi selezionati, dopo un'attenta valutazione allergologica. La patologia, come il reflusso gastroesofageo, non richiede a oggi nessuna restrizione di alimenti ricchi di nichel.


Ha risposto D'Agostino Marco

Dagostino

Marco D'Agostino

Allergologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1995, è dal 1999 specialista in Allergologia e Immunologia Clinica e, dal 2007, in Igiene e Medicina Preventiva.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su