Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Allergia al cavallo: che fare se la figlia pratica equitazione"

Sono allergica a graminacee, acari, cani, gatti, betulla e soprattutto al cavallo. In questo periodo con inalazioni di ccortisone sto bene, non assumo antistaminici. Dal rast test gli allergeni a cui sono più sensibile sono gramminacee, betulla, acari e cavallo. Mi è stato quindi sconsigliato di avvicinarmi ai cavalli, però mia figlia intende praticare equitazione. Volevo sapere se ci fosse una maschera particolare da indossare affinché io possa non inalare gli allergeni del cavallo mentre accompagno la bambina al maneggio.

Ad oggi non esiste un valido sistema barriera che sia compatibile con una vita ordinaria. Le consiglio di continuare a gestire (con terapia medica ed eventualmente vaccinica) le allergie ai pollini e acari al fine di controllare la ipereattività e ritengo che con alcuni accorgimenti quali per esempio non frequentare direttamente la stalla e far cambiare gli indumenti a sua figlia in maneggio al termine della cavalcata, possa permetterLe di far praticare equitazione alla ragazza senza compromettere la sua salute di mamma.


Ha risposto D'Agostino Marco

Dagostino

Marco D'Agostino

Allergologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1995, è dal 1999 specialista in Allergologia e Immunologia Clinica e, dal 2007, in Igiene e Medicina Preventiva.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su