Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Alimentazione per combattere una candida intestinale"

Ho 52 anni e ho la candida intestinale. Vorrei sapere se con una adeguata alimentazione è possibile ridurla alla normalità e quale?

La candida intestinale non è di per sé un qualcosa di francamente patologico. Ovviamente bisogna innanzitutto valutare il perché siano stati fatti degli accertamenti sulle feci e quindi il contesto nel quale si è riscontrata una prevalenza della Candida all'interno del suo intestino. Se è reduce da una terapia antibiotica o da un regime alimentare restrittivo o da qualche patologia gastrointestinale acuta, come una gastroenterite, ovviamente uno squilibrio della flora batterica intestinale è assolutamente normale. In considerazione di ciò, se si trova in una delle situazioni sopra descritte non deve fare assolutamente nulla, in caso contrario basta un ciclo con probiotici di almeno due settimane. Dovrebbe essere sufficiente questo provvedimento terapeutico per risolvere la condizione. Nel caso invece dovesse avere qualche disturbo, dovrà effettuare una visita gastroenterologica per approfondire il quadro clinico, inteso come l'insieme dei disturbi e non il semplice reperto di candida intestinale.


Ha risposto Petruzzellis Carlo

Ss petruzzellis 147x130

Carlo Petruzzellis

Gastroenterologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 2005 presso l’Università degli Studi di Messina.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su