Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"A sei anni si fa la pipì addosso"

Ho un bambino di 6 anni e mezzo che, da qualche mese, torna da scuola con le mutandine inzuppate di pipì. Lo stesso disturbo è presente anche nel fine settimana e quando usciamo per giocare al parco. Ho cercato di parlargli per capire se non sente lo stimolo o se è solo un problema di "concentrazione" perchè troppo preso a fare altro anche perché è un bambino molto vivace e sempre in movimento. Anche quando ho dovuto abituarlo a togliere il pannolino ho avuto molta difficoltà. È il caso di procedere con degli esami più approfonditi.

Il problema delle perdite di piccole quantità di urine in bambini che avevano già raggiunto una buona continenza è spesso legato a momenti di passaggio importanti. L'inzio della scuola elementare è uno di questi. La forte concentrazione richiesta può portare a "dimenticarsi" che si deve andare in bagno. La stessa cosa può accadere durante il gioco. È un disturbo che, in genere, passa da solo. Diverso è se il bambino non ha mai realmente raggiunto la continenza completa: in tal caso è opportuno parlarne con il pediatra e valutare la necessità di esami specifici.


Ha risposto Battaglioli Marina

Battaglioli1

Marina Battaglioli

Pediatra e neonatologa

Specializzata in Pediatria Generale nel 1994 e in Neonatologia nel 1996, dal 2000 assume l’incarico a tempo indeterminato presso il reparto di Patologia Neonatale e Nido dell’Ospedale Buzzi, dove attualmente è Dirigente medico di 1° livello.

Torna su