Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Se il neonato fa la cacca soltanto ogni 4-5 giorni"

Ho un bambino di 42 giorni allattato artificialmente. Da quando siamo usciti dall'ospedale ha sempre evacuato ogni 4 o 5 giorni, le feci sono morbide e ben consistenti e non mi sembra neppure che soffra o si sforzi a farla. La pediatra mi ha consigliato maltodestrine, ma so che aumentano molto l'apporto calorico e tendono ad abituardi al gusto "dolce" del latte. Ho provato a stimolarlo con la punta di una supposta di glicerina ma senza risultati; le supposte di glicerina e i microclismi, ho paura che lo abituino ad essere sempre aiutato a defecare e non la faccia più da solo. Se lo lascio evacuare naturalmente ogni 4-5 giorni è un problema?

Il latte formulato a volte rende il bambino un po' stitico. Oppure l'intestino è pigro per cosituzione, magari perché qualcun altro in famiglia lo è. Il rpblema, però, è se il bambino soffre per questa situazione. Se il non evacuare lo rende irritabile o mangia meno bene, sicuramente è da aiutare. Vanno benissimo le stmolazioni locali con supposte di glicerina o microclismi, oppure una modifica della dieta. Ci sono molti latti in commersio studiati appositamente per questo problema. Le maltodestrine danno un maggior introito calorico (ma su alcuni bambini può essere anche un effetto voluto) e conferiscono al latte un sapore dolce, ma i latti formulati le contengono già, in percentuale variabile da una marca di latte all'altra. Ne discuta con la pediatra, esponendo le sue perplessità. Se, viceversa, il non evacuare regolarmente non da alcun problema al suo bambino, non occorre inseguire l'evacuazione quotidiana.


Ha risposto Battaglioli Marina

Battaglioli1

Marina Battaglioli

Pediatra e neonatologa

Specializzata in Pediatria Generale nel 1994 e in Neonatologia nel 1996, dal 2000 assume l’incarico a tempo indeterminato presso il reparto di Patologia Neonatale e Nido dell’Ospedale Buzzi, dove attualmente è Dirigente medico di 1° livello.

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su