Disturbi e patologie

Scegli l'argomento della sezione

 

Mal di schiena: cause, sintomi, rimedi

È una delle sindromi dolorose più frequenti e non a caso è tra i motivi principali per il quale viene richiesto un consulto medico.
Ico_tempolettura Tempo di lettura: 3 minuti
Mal di schiena cause terapie

Che cos’è

Il mal di schiena è una delle sindromi dolorose più frequenti e non a caso è tra i motivi principali per il quale viene richiesto un consulto medico.

Con il termine generico di mal di schiena si intendono diversi tipi di disturbi, ma in generale si possono distinguere due forme: acuta e cronica.

Sintomi

Il sintomo che accomuna tutti i tipi di mal di schiena è il dolore. E a partire dalla collocazione precisa, dall’intensità, dalla durata e dai particolari momenti durante la giornata in cui si riscontra la sensazione dolorosa si può stabilire con precisione la natura del disturbo.

Se la gran parte dei disturbi dolorosi alla schiena ha origini benigne, in alcuni rari casi il mal di schiena può denunciare la presenza di malattie, anche gravi.

Cause

Tralasciando il mal di schiena transitorio dovuto a condizioni influenzali o conseguente a una grave malattia, come un tumore, questo disturbo, nella maggior parte dei casi, è associato a traumi.

Questi possono interessare i muscoli, per esempio uno stiramento, che causa a sua volta uno squilibrio scheletrico generale. Il dolore in tal caso non passa fin tanto che persistono gli squilibri di forza tra muscoli sani e muscoli lesionati o contratti dallo stiramento.

Terapie

Le terapie contro il mal di schiena, che si tratti di quello acuto o quello cronico, hanno questi obiettivi:

  • ridurre l'intensità del dolore nel tempo più breve possibile;
  • restituire la capacità lavorativa individuale;
  • permettere al paziente di sopportare il dolore residuo;
  • ottenere la remissione completa dei sintomi, in assenza di gravi cause sottostanti.

Le terapie variano a seconda del disturbo e a volte è necessario provare più di un trattamento per ottenere un sollievo.

I farmaci più usati sono i rilassanti muscolari, i narcotici, i farmaci antinfiammatori non steroidei. Questi ultimi possono essere assunti per via orale oppure sotto forma di cerotti o creme.

La fisioterapia, l'esercizio fisico, lo stretching e il rafforzamento muscolare (specifico per i muscoli che sorreggono la colonna vertebrale) sono spesso utilizzati per modificare la postura e ridurre l’incidenza del disturbo.

In alcuni casi si è dimostrato utile anche il massaggio, a patto che sia condotto da un terapista esperto. L’acupressione, o digitopressione, può dare risultati migliori rispetto al massaggio classico.

Se vuoi saperne di più sui farmaci per il mal di schiena leggi questo articolo.

Quando consultare il medico

Il medico di famiglia o lo specialista andrebbe consultato in ogni caso alla comparsa dei sintomi e nuovamente se le terapie non sortiscono l’effetto desiderato.

Fotogallery

Gli sport per il mal di schiena

  • Fotolia_30337491_s

    Al ritmo del tango

    In alcuni ospedali si pratica addirittura la tangoterapia, cioè ballare sulle note di questa avvincente musica per migliorare il mal di schiena. È appurato infatti che il tango rinforza i muscoli centrali della schiena e quelli dei glutei. Inoltre aumenta la flessibilità del tronco. Andrebbe fatto due volte alla settimana per almeno 45 minuti. Fare attenzione ai movimenti bruschi se non si è allenati.

  • Fotolia_41978497_s

    Nuoto: miglior alleato della colonna

    È lo sport ideale per chi soffre di lombalgia perché scarica le tensioni nervose, rinforza i muscoli di tutto il corpo senza sovraccaricare la colonna con il peso del corpo. E poi distende bene la schiena. Andrebbe praticato due o tre volte alla settimana.

  • Fotolia_54137304_s

    Camminare di buon passo

    Basta mezz’ora al giorno di camminata veloce, in città o in campagna. L’unica cosa da evitare sono i tacchi alti per le donne, dal momento che non fanno bene alla schiena. Passeggiare consente di rinforzare i muscoli della colonna e di tonificarli. In molti casi, è il modo più semplice di risolvere i piccoli problemi di lombalgia.

  • Fotolia_4502258_s

    Acquagym per tutti

    È un’attività che va bene per tutti: si deve praticare due o tre volte alla settimana per poterne apprezzare i benefici a livello della schiena. L’acquagym tonifica la muscolatura delle gambe e della schiena senza esporre quest’ultima a sforzi eccessivi: quando siamo dentro l’acqua infatti il carico sulla colonna si riduce notevolmente.

  • Fotolia_3396419_s

    Spada o fioretto se hai problemi di postura

    Solo chi ha problemi di mal di schiena legati alla postura riesce a trarre beneficio dalla scherma o dal fioretto. Occorre avere, naturalmente, una buona preparazione atletica e l’allenamento deve essere abbastanza frequente. È un valido alleato della schiena perché, praticandolo, siamo costretti a cercare costantemente un buon equilibrio e una postura corretta, per poter fronteggiare l’avversario.


CONSULTA L’ARCHIVIO DI "DISTURBI E PATOLOGIE"

Torna su