SapereSalute.it - Star bene in un click

 
Pubblicità

RISPOSTE DELL'ESPERTO

Fieno greco

Fieno greco interazioni con carbamazepina e pillola

Vorrei far assumere fieno greco a mia figlia che deve recuperare qualche chilo perso in momenti di stress, è in trattamento con carbamazepina e volevo sapere se possono esserci delle interazioni, o è sufficientemente assumerlo lontano dai farmaci. Inoltre vorrei sapere se interferisce con la pillola anticoncezionale.

L'estratto secco di fieno greco andrebbe preso alla dose di circa 10 mg per kg di peso corporeo al giorno, suddivisi metà al mattino al risveglio e metà verso le ore 16. Può continuare la cura cronicamente in quanto è ottimamente tollerato. Il fieno greco non dovrebbe interferire con la pillola anticoncezionale, almeno a quanto si sa oggi.

Fieno greco in concomitanza con chemioterapia

Hanno riscontrato a mia moglie un tumore al polmone e dovrà fare dei cicli di chemioterapia. Posso usare in dosi consigliate il fieno greco?

il Fieno greco può andare bene perchè è un tonico che migliora anche il tono dell'umore e l'appetito e potrebbe anche attenuare i disturbi legati alla chemioterapia. Lo prenda pure anche per un lungo periodo perchè è ottimamente tollerato.

Fieno greco associato ad altre terapie

Sono una donna e volevo chiederle alcuni chiarimenti sull'assunzione del fieno greco. Premetto, che ho subito 3 interventi al ginocchio e mi hanno consigliato l'assunzione del fieno greco per aiutarmi nel recupero della massa muscolare. Assumo la pillola, una statina, beta-bloccante e diuretico per la pressione e magnesio per l'emicrania. Posso assumere il Fieno greco o ci sono delle controindicazioni?

A mio parere può prendere senza problemi il fieno greco perché non interferisce coi farmaci che sta assumendo. La dose ottimale dell'estratto secco di fieno greco è di 300-440 mg al mattino al risveglio e la stessa dose tra le ore 15 e le ore 16. Farei questa cura a cicli di 2 mesi intervallati da 15-20 giorni di sospensione.

Torna su