Pubblicità

RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Effetti della diarrea sull'assorbimento della pillola"

Uso la pillola da 3 mesi. Giovedì notte verso le 4:30 ho avuto una scarica di diarrea e avevo assunto la pillola mercoledì alle 17:30 (15esima). Per estrema sicurezza verso le 5 (dopo la scarica) ne ho assunta un'altra dal blister di scorta. Però verso le 10:30 di mattino ho avuto una piccola scarica a 5 ore dalla seconda pillola assunta. Nel foglietto parlano di diarrea grave non spiegando che cosa voglia dire e non riportano le 4 ore che invece sono pericolose nel vomito. Questo significa che le scariche di diarrea sono sempre pericolose, anche dopo le 4 ore dall'assunzione?

Solitamente si intende che, se la donna assume una pillola e accusa una crisi di vomito entro 3-4 ore dalla assunzione è opportuno che ne riprenda un’altra. Lo stesso comportamento deve avere la donna che assuma una pillola e abbia una scarica di diarrea entro 4-6 ore dalla sua assunzione. Anche in questo caso ne deve riprendere un’altra, appena possibile. È però opportuno ricordare che è l’intestino la sede dove gli ormoni vengono recuperati e messi in circolazione, per cui se la donna ha disturbi intestinali prolungati nel tempo, in particolare se ha qualche patologia di tipo gastrointestinale, il meccanismo dell’assorbimento può essere particolarmente alterato. In questi casi è sicuramente opportuno usare precauzioni aggiuntive per almeno 7 giorni.


Ha risposto Arisi Emilio

Arisi1

Emilio Arisi

Ginecologo

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Parma, si è specializzato in Ostetricia e Ginecologia nella stessa Università. Dal 1993 al 2010 è stato Direttore della U.O. di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale Regionale “S. Chiara” di Trento dove, dall’inizio del 2002 è stato coordinatore del Dipartimento Materno-Infantile della Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari della Provincia di Trento.

Gentile utente, a causa di adeguamenti tecnici il servizio "Chiedi all'esperto" è momentaneamente sospeso.
Torna su