RISPOSTA DELL'ESPERTO

"Assunzione della pillola e aumento del seno"

Ho 22 anni e a novembre ho iniziato la pillola. L'ho presa per 4 mesi, poi ho chiesto di cambiarmela perché questa mi dava costante dolore al seno e me l'aveva ingrossato molto. Da due settimane ne assumo un'altra che il mio ginecologo ha detto essere la più leggera e mi ha detto di assumerla almeno per un paio di mesi prima di valutare gli effetti, ma già ora che son passate due settimane mi sta tornando il dolore al seno, inoltre è sempre molto grosso. Da novembre a ora ha preso una taglia buona in più: se smettessi del tutto di assumere la pillola il mio seno tornerebbe come prima? E quanto dovrei aspettare?

Il fatto che il seno possa aumentare in corso di utilizzo della pillola è una realtà, anche se avviene in una percentuale modesta di casi. Il fenomeno è in relazione ovviamente alla quantità di ormoni che si introducono con la pillolan e, in particolare, alla quantità di estrogeno, cui si sovrappone la sensibilità individuale correlata alla presenza più o meno notevole di recettori ormonali. A ciò si aggiungono elementi personali, come lo stile di vita, l’alimentazione, la familiarità o altro ancora. Che il seno regredisca dopo l’interruzione della pillola è possibile, ma non sarà certo un fatto eclatante. Il problema vero è che non vi sono esami che a priori possano indicare se una donna che assume la pillola avrà un aumento del seno oppure una sua stabilità, considerato il fatto che vi sono moltissime donne che non hanno alcun cambiamento e nessuna dolorabilità in corso di uso.


Ha risposto Arisi Emilio

Arisi1

Emilio Arisi

Ginecologo

Laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli studi di Parma, si è specializzato in Ostetricia e Ginecologia nella stessa Università. Dal 1993 al 2010 è stato Direttore della U.O. di Ostetricia e Ginecologia dell’Ospedale Regionale “S. Chiara” di Trento dove, dall’inizio del 2002 è stato coordinatore del Dipartimento Materno-Infantile della Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari della Provincia di Trento.

CHIEDI ALL'ESPERTO
Registrati ACCEDI

Nel caso volessi comunicare qualche effetto indesiderato, segnalalo al Tuo medico o al Tuo farmacista, oppure direttamente alla Tua struttura sanitaria di riferimento secondo le modalità riportate al seguente sito dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)


Torna su