Pubblicità

Archivio Piante Officinali

  • Acerola

    Grazie al suo elevato contenuto in vitamine e minerali può essere usata con successo per stimolare il sistema immunitario.

  • Aglio

    L’aglio, oltre a essere usato in cucina, è utile come rimedio complementare nei casi di ipertensione. E non soltanto.

  • Altea

    Contiene mucillagini e altre sostanze utili nel trattamento di infiammazioni di varia natura, soprattutto quelle delle vie respiratorie e del cavo orale.

  • Ananas

    Possiede proprietà digestive, antinfiammatorie e decongestionanti. È utile sia nei disturbi gastrici sia nel trattamento della cellulite.

  • Anice verde

    Utilizzata soprattutto nei disturbi intestinali come gonfiore, flatulenza e irritabilità intestinale, ha un'azione simile a quella del finocchio.

  • Arnica

    L'arnica, che va solo usata esternamente, è utile in caso di dolori e traumi muscolo-scheletrici, infiammazioni della pelle e punture di insetti.

  • Artiglio del diavolo

    È una pianta medicinale usata per le sue proprietà antidolorifiche e antinfiammatorie nel mal di schiena, dolori cervicali, artrite e altro ancora.

  • Biancospino

    Il biancospino ha una spiccata attività nei confronti dei disturbi del cuore e dei vasi, specie se di origine nervosa. Riduce i battiti cardiaci accelerati e la pressione arteriosa, previene l’aterosclerosi.

  • Boswellia

    È una pianta molto usata per la cura dell’artrosi, dell’artrite reumatoide, dell’osteoartrite e dei piccoli traumi sportivi.

  • Camomilla

    Si usa per le sue ben note attività rilassanti e blandamente sedative.

  • Cardo mariano

    È una pianta medicinale usata per le sue proprietà epatoprotettrici: in pratica protegge le cellule del fegato da danni di diversa origine.

  • Cascara

    La corteccia della cascara contiene sostanze preziose per contrastare la stipsi occasionale, ma non bisogna abusarne.

  • Cassia

    Pianta medicinale usata per combattere la stitichezza: stimola i movimenti della parete intestinale.

  • Centella asiatica

    La centella ha spiccata attività protettiva dei vasi sanguigni e del tessuto connettivo. Viene usata nei disturbi del circolo venoso, del derma e nella cellulite.

  • Cicoria e inulina

    Pianta medicinale che aumenta la quantità di Bifidobatteri e Lattobacilli nell'intestino, utile per regolarizzare il transito.

  • Cimicifuga racemosa

    Indicazioni tipiche della cimicifuga racemosa sono disturbi del ciclo, come la sindrome premestruale e, soprattutto, la menopausa.

  • Curcuma

    Curcuma: spezia dalle proprietà antinfiammatorie ed epatoprotettive, utili nella cura dei disturbi gastrici ed epatici.

  • Edera

    L’edera è utilizzata principalmente nella cellulite e per la sua attività sui vasi venosi, ma anche nella tosse.

  • Eleuterococco

    Apprezzata per le sue proprietà rivitalizzanti e immunostimolanti, è una pianta utile quando si vuole aumentare la resistenza alla fatica e alle malattie.

  • Enotera

    Nota anche come bella di notte, primula di sera, rapunzia ed enagra. L'enotera agisce sui disturbi mestruai, ma anche sulle dermatiti atopiche.

  • Escolzia

    Agisce sul sistema nervoso centrale favorendo il sonno senza dare stordimento al risveglio.

  • Eucaliptus

    L'eucalipto è una pianta nota per il suo effetto balsamico sulle infiammazioni delle vie respiratorie.

  • Fieno greco

    Il fieno greco è considerato un tonico ricostituente. A tali proprietà si aggiungono anche un'azione nabolizzante e antianemica, ipoglicemizzante e ipocolesterolemizzante.

  • Finocchio

    Tradizionalmente utilizzato come condimento e aromatizzante in cucina, o consumato a fine pasto per stimolare la digestione dopo pasti abbondanti.

  • Frangola

    Dalla corteccia della Frangola si estraggono sostanze che rimettono in moto l’intestino. È utile soprattutto nella stipsi occasionale.

  • Fucus

    Il fucus è un’alga particolamente ricca di iodio. È utilizzata per favorire la perdita di peso corporeo e per risolvere la stitichezza intestinale.

  • Genziana

    Dalla radice si ricavano sostanze amarissime che stimolano la produzione dei succhi gastrici, facilitando così la digestione.

  • Ginkgo biloba

    Pianta medicinale indicata nel trattamento dell'insufficienza venosa, nella cura dell'arteriopatia periferica degli arti inferiori, nei disturbi del circolo cerebrale.

  • Ginseng

    C'è quello cinese, vietnamita, giapponese e siberiano, ma il migliore si dice sia quello rosso coreano. Utile nei momenti di stanchezza e affaticamento psicofisico.

  • Glucomannano

    Nello stomaco si trasforma in una specie di gelatina dando un senso di sazietà.

  • Guaranà

    Contiene caffeina, psicostimolante che migliora attenzione e memoria nonché le performance mentali e riduce il senso di fatica.

  • Iperico

    Per via esterna l'iperico è un antisettico, antinfiammatorio e cicatrizzante. Per via orale è usato come antidepressivo.

  • Ippocastano

    È una pianta medicinale utilizzata per risolvere problemi di fragilità capillare e in caso di insufficienza del circolo venoso.

  • Lavanda

    Una pianta dalle proprietà calmanti, ansiolitiche, antimicrobiche e antinfiammatorie.

  • Liquirizia

    La liquirizia viene impiegata per le sue proprietà protettive della mucosa gastrica, come antispastico e come sedativo della tosse.

  • Malva

    Usata per le sue spiccate proprietà antinfiammatorie ed emollienti nelle patologie delle vie respiratorie e in caso di mucose o congiuntive irritate.

  • Melaleuca

    Albero tipico delle regioni australiane, la melaleuca è anche denominata in modo inappropriato "albero del tè" o Tea tree.

  • Mirtillo nero

    Pianta officinale ricca di antiossidanti. È usato per rinforzare i capillari e in presenza di problemi nella circolazione venosa.

  • Ortica

    Oltre a essere diuretica, l'ortica ha proprietà antiossidanti e antinfiammatorie utili in numerosi disturbi, gastrointestinali e non solo.

  • Ortosifon

    L’ortosifon è una pianta medicinale nota per le sue attività diuretiche. Scopri le sue proprietà su Saperesalute.it

  • Passiflora

    Pianta medicinale usata per le sue proprietà calmanti e sedative nei casi si insonnia, stress eccessivo e ansia.

  • Pilosella

    È impiegata per le sue attività diuretica e antinfettiva, in tutti i disturbi associati a ritenzione idrica, quali cellulite, obesità.

  • Propoli

    La propoli è prodotta dalle api per proteggere l’alveare dai microrganismi. Viene usata per curare diversi malanni invernali.

  • Psillio

    I semi di psillio, ricchi di fibre idrosolubili, si utilizzano in caso di stitichezza, ma hanno anche altre proprietà.

  • Quercus

    La quercia, detta anche farnia, è un albero maestoso la cui corteccia è stata impiegata fin dall’antichità per la cura della diarrea, delle emorroidi e delle ferite.

  • Rabarbaro

    Può essere utilizzato come digestivo, ma possiede anche proprietà lassative e purganti a seconda della dose.

  • Salice

    Il salice è noto da tempo per la sua attività contro febbre, malattie da raffreddamento, sindromi dolorose e infiammatorie.

  • Tarassaco

    È una pianta medicinale usata per le sue proprietà depurative del fegato, per risolvere problemi digestivi e nella cirrosi.

  • Timo

    Piccola pianta erbacea diffusa nelle regioni a clima temperato, è spesso usato in cucina in virtù delle sue qualità aromatizzanti.

  • Tutto il buono del tè verde

    Il tè verde è particolarmente ricco di antiossidanti e vitamine. Per questo mantiene in salute cuore e vasi. E sembra proteggere anche dai tumori.

  • Tutto il buono della propoli

    Un antibiotico naturale prodotto dalle api che protegge le gengive, il naso e la gola.

  • Una scienza chiamata fitoterapia

    Definito erroneamente “non convenzionale” il trattamento a base di erbe medicinali ha radici antichissime. E l’attività, consolidata in anni di utilizzo, oggi è spesso confermata dalla scienza

  • Uva ursina

    L’va ursina è una pianta medicinale usata soprattutto per contrastare le infezioni urinarie, come per esempio la cistite.

  • Valeriana

    La valeriana agisce direttamente sul sistema nervoso centrale inducendo sedazione e favorendo il sonno. Indicata negli stati ansiosi.

  • Zanthoxylum alatum

    Dai frutti esiccati di Zanthoxylum alatum si ottiene un estratto che ha dimostrato di possedere un'azione lenitiva e calmante a livello cutaneo.

  • Zenzero

    Tra le innumerevoli proprietà benefiche dello zenzero ci sono quelle antiulcera, e antiossidanti e antinfiammatorie.

Torna su