Pubblicità

Archivio Terapista Della Riabilitazione Dottore In Osteopatia

  • Agopuntura per l'artrosi cervicale

    È vero che l’agopuntura per l’atrosi cervicale fa miracoli?

  • Alterazione morfostrutturali del condilo mandibolare

    Il mio bimbo di 5 anni con apertura della bocca limitata e che soffre di otiti recidivanti dall'età di 2 anni è stato consigliato di fare una Tc per riscontrato blocco della mandibola dalla parte sinistra.L'esame ha evidenziato marcata alterazione morfostrutturali del condilo mandibolare di sx con verosimile calcificazione della capsula articolare. Dopo una visita maxillofacciale ci hanno detto che l'unica soluzione è operare chirurgicamente per sbloccare la mandibola, applicare un apparecchio per circa 5/6 mesi e successivamente attendere lo sviluppo della crescita. Un intervento di un osteopata potrebbe evitare l'operazione?

  • Alterazioni della colonna vertebrale, rimedi a 19 anni

    Sono un ragazzo di 19 anni probabilmente affetto da cifosi. Guardandomi allo specchio mi rendo conto inoltre di avere le spalle inarcate, chiuse e di conseguenza dietro la schiena si formano delle "alette". Inoltre, penso sia conseguenza di ciò, sento molto la pressione sui muscoli del collo. È troppo tardi per riuscire a risolvere il problema? Sono alto 192 cm.

  • Alternativa all'elettrostimolazione

    Avendo subito un intervento al legamento collaterale del ginocchio mi hanno poi prescritto un percorso riabilitativo che comprende anche l'elettrostimolazione per il potenziamento muscolare. Io, però, non la sopporto: di volta in volta dovrei aumentare l'intensità della stimolazione, ma appena aumentano la corrente oltre ad avere una contrazione muscolare secondo me troppo violenta ho proprio anche fastidio, se non dolore, al passaggio della corrente. C'è una alternativa valida?

  • Anziani e fratture

    Per una costa fratturata non scomposta in una signora di 82 anni è possibile effettuare una fasciatura per riuscire a sostenersi meglio, visto che fa fatica senza un aiuto anche ad alzarsi dalla sedia e il letto è appena sopportabile?

  • Apparecchi ortodontici e postura

    Gentile dottoressa, il mio bimbo ha morso inverso grado 3,5-4,00. Ho fatto dei seminari di osteopatia che sconsigliavamo l'uso di apparecchi ortodontici nei bimbi perché alterano la struttura scheletrica (scoliosi, emicranie...) Lei cosa ne pensa? Grazie.

  • Aritmia dopo trattamento osteopatico

    Dopo una seduta di osteopatia per problemi di cervicale ho avuto alcuni attacchi di aritmia cardiaca nonostante sia in cura con antiaritmico. Può esserci una correlazione o è stato un caso?

  • Artrosi al piede

    Che cosa posso far per l'artrosi ai piedi?

  • Artrosi della mano, che fare

    Ho quasi 60 anni e da circa un mese accuso un dolore se piego a fondo la falangetta del dito indice della mano sinistra e in maniera assai più blanda mi avvade al dito mignolo sempre della mano sinistra. Il medico curante mi ha diagnosticato senza esitazione una artrosi. Ma non mi ha prescritto nulla. Farei bene nel frattempo ad eseguire una piccola ginnastica della mano come aprire e chiudere il pugno escludendo il dito pollice e anche aprire e chiudere le dita toccando coi polpastrelli il palmo della mano? Questa patologia può stabilizzarsi senza dover assumere farmaci?

  • Artrosi e acquagym

    Chi soffre di artrosi cervicale, dorsale, lombare può fare acquagym?

  • Artrosi e dolori

    In caso di atrosi, si possono deformare anche le dita dei piedi? Si può soffrire di mal di piedi tanto da non potere camminare, da non potere muovere le dita per il dolore, o potrebbe essere gotta?

  • Artrosi e massaggi alla schiena

    In una patologia artrosica (accentuati segni di coxartrosi bilaterale, segni indiretti di discopatie multiple) è utile svolgere dei massaggi alla schiena?

  • Artrosi e ospeopatia

    Mia mamma, 87 anni, è sofferente di artrosi in tutto il corpo, non può prendere antinfiammatori a causa della valvola aortica sostituita - inoltre ha un aneurisma addominale di 5 cm. Vorrei sapere se è possibile con l'osteopatia ottenere un miglioramento dei dolori artrosici.

  • Artrosi e umidità

    Chi soffre di artrosi cervicale, lombare, sacrale e alle mani, può stare in ambienti umidi e freddi?

  • Artrosi in una ragazza di 21 anni

    Un esame radiologico effettuato qualche giorno fa riporta segni di artrosi sacro-coccigea con sclerosi delle limitanti somatiche contrapposte e minuta osteofitosi somatomarginale. Minima listesi anteriore di C1. Il mio medico curante mi ha parlato di artrosi senza spiegarmi in cosa consiste e quali ripercussioni possa avere su una ragazza di 21 anni. Mi è stato detto inoltre che ho una lombalgia e il nervo sciatico infiammato. Il mio quadro clinico dove mi porterà? Che conseguenze deve aspettarsi, anche a lungo termine, una ragazza giovane come me? Ma soprattutto, è indicato fare sport, quindi movimento, oppure meglio evitarlo?

  • Artrosi produttiva dell'anca e ozonoterapia

    Avendo fatto una RM anca destra sui sono evidenziati minimi segni di artrosi produttiva dell'anca, con modico processo infiammatorio sinoviale nella cavità articolare coxo-femorale. Dopo visita ortopedica il medico mi ha consigliato di rivolgermi a un fisioterapista in quanto soffro ancora di leggeri dolori che si accentuano soprattutto quando rimango molto tempo in piedi causa lavoro. Il fisioterapista mi ha consigliato di fare 10 sedute di magnetoterapia e una volta disinfiammata la zona di fare 6 iniezioni di ozonoterapia, ma il medico di famiglia non mi sembrava convinto per le iniezioni di ozono: qual è la sua opinione sull'ozonoterapia?

  • Atlante sublussato e risonanza

    Vorrei sapere se all'Rm richiesta dal medico per altra patologia verrebbe comunque diagnosticato l'atlante sublussato oppure se non verrebbe preso in considerazione perché non indicato sulla richiesta medica.

  • Attività dopo ricostruzione dei crociati

    Ho 42 anni, sono sportivo e mi piacerebbe continuare a giocare a calcio a livello amatoriale almeno una volta alla settimana. Ho subito la ricostruzione dei crociati in entrambi gli arti (1994 e 2009). Mi è stata diagnosticato un principio di artrosi. Faccio cyclette, ginnastica isometrica e stretching quotidianamente. Sto assumendo un integratore di condroitina e glucosamina. È corretto ciò che sto facendo?

  • Calcificazioni, onde d'urto e laserterapia

    Negli ultimi mesi sento dolore alle gambe, braccia e alla zona lombare e bacino. A fine mese farò delle radiografie alle parti del corpo sopraindicate. Intanto, dopo un'ecografia alle spalle si è potuto vedere delle calcificazioni e per questo motivo mi hanno consigliato di fare palestra e di eseguire 2 settimane di laser terapia terminata 10 gg fa circa. Fin'ora con la laser terapia non ho visto miglioramenti. Ora devo fare le onde d'urto, ma qualcuno afferma che anche in questo caso i benefici saranno momentanei. Cosa ne pensa?

  • Camminare con la protesi all'anca

    Vorrei sapere se, dopo un intervento di protesi all'anca, per mantenere il peso forma, camminare molto fa bene o meno.

  • Caviglia fratturata

    Dopo un'operazione al metatarso, con inserimento di due viti, è possibile recuperare il movimento al 100 per cento?

  • Cervicale che coinvolge anche braccia e mani

    Vorrei sapere dove rivolgermi per la diagnosi e la cura della cervicale, e perché il dolore mi ha colpito anche le braccia e le mani e non riesco più a muovermi liberamente, oltre al mal di testa con cui mi sveglio e con cui vado a dormire ogni giorno.

  • Cervicale e vista

    Salve, dormendo con la testa storta la cervicale può dare problemi alla vista?

  • Cervicalgia da troppe ore al computer

    Sono un ragazzo di 38 anni e da 4 anni ormai soffro di una cervicalgia cronica dovuta a postura prolungata al PC. A tutt'oggi ho dolori al collo, contratture ai trapezi e sono limitato in tutti i movimenti del collo (rotazione destra e sinistra, flessione ed estensione). Ho contattato molti specialisti senza risolvere il problema (ortopedico, fisiatra, neurochirurgo, gnatologo, neurologo, reumatologo, chinesiologo il quale ha migliorato la mia postura generale). È possibile che ci siano calcificazioni muscolo-legamentose o tendinee? La risonanza magnetica permette di vederle o ci vuole un esame più specifico? Eventualmente come si può intervenire qualore ci fossero?

  • Che fare dopo una distrazione muscolare

    Ho 18 anni e sono un giocatore di pallacanestro. Oltre un mese fa, durante una partita, ho avvertito un forte dolore dietro la coscia. L'ecografia, effettuata 19 giorni dopo l'infortunio, ha evidenziato la presenza di tessuto cicatriziale di una probabile distrazione muscolare al primo stadio al bicipite femorale. Mi è stato consigliato di ricominciare con un lavoro aerobico molto "blando". Sono passate 3 settimane dall'ecografia e correndo continuo ad avvertire un minimo dolore, che rimane della stessa entità, senza ne migliorare ne peggiorare. Conviene rimanere a completo riposo? Devo applicarci caldo o freddo?

  • Che fare per un dolore persistente al coccige

    Sono mesi che ho dolori al coccige quando mi siedo, ho fatto i raggi e risulta la prima vertebra coccigea deformata e una sublussazione anteriore delle vertebre sottostanti, esiste un possibile rimedio?

  • Chiropratica e osteopatia, differenze

    Vorrei sapere la differenza tra osteopatia e chiropratica.

  • Come tenere sotto controllo un'ernia cervicale

    Come posso controllare un'ernia cervicale?

  • Contratture e stiramenti muscolari

    Che differenza c’è tra contrattura e stiramento muscolare? E come intervenire?

  • Contratture muscolari, che fare

    Parecchi mesi fa mi sono state diagnosticate dal mio medico delle contratture muscolari alla base del collo, vicino alla nuca. Dopo un breve periodo di cura con diclofenac e cerotti termici ne soffro ancora. Ci potrebbero essere altri rimedi?

  • Costola incrinata

    Durante una seduta fisioterapica mi si è incrinata una costola. Quali sono i tempi di recupero e quale terapie sono consigliate.

  • Degenerazione delle cartilagini: cause e rimedi

    Vorrei sapere se le cartilagini della mano e del collo possono corrodersi e come mai. E, nel caso, che cosa si deve fare.

  • Deglutizione atipica a 10 anni

    A mio figlio di 10 anni è stata diagnosticata la deglutizione atipica, migliorata e non risolta con l'ausilio di una griglia. Ora l’odontoiatra mi dice di consultare un logopedista e qualcuno mi suggerisce una possibile connessione con un problema, focalizzato da poco e non ancora affrontato, di sbilanciamento anteriore del carico (il bambino cammina appoggiando prima la punta dei piedi). Può essere? Chi devo consutare? Un osteopata, un logopedista, un ortopedico?

  • Densitometria ossea

    A che età è consigliata la densiometria ossea?

  • Discopatia, spondilolistesi e osteopatia

    Convivo da più di 10 anni con una discopatia L4-L5, L5-S1, eseguo sport con regolarità (Kik boxing e fitness). Di recente, dopo un periodo di 5 mesi di inattività, si è acutizzato il dolore lombare e, dopo aver rieseguito una radiografia, mi sono rivolto a un osteopata, dal quale è emerso lo stesso problema che avevo 10 anni fa più una spondilolistesi. Mi ha detto che probabilmente ho anche delle ernie e che con 10 sedute mi può guarire del tutto. In cosa effettivamente mi può aiutare la terapia dell'osteopata? Mi dovrei rivolgere ad altre figure professionali?

  • Discopatie multiple

    Mi è stata diagnosticata (con RMN) una discopatia al tratto cervicale che mi provoca mal di testa, sonno, giramenti di testa e coinvolgimento della spalla e del braccio destro, con addormentamento delle dita. Altre discopatie sono state riscontrate alla parte lombosacrale della colonna provocandomi un coinvolgimento delle gambe. Vorrei sapere dove rivolgermi per poter superare questa condizione invalidante.

  • Distorsione al ginocchio e impacchi freddi

    Mi sono infortunato 8 giorni fa (distorsione al ginocchio). Appoggiando il piede credo di aver girato troppo velocemente il ginocchio destro stirandomi il legamento collaterale mediale. So bene che devo tenere la parte a riposo e già lo sto facendo, faccio 2 volte al giorno impacchi ghiacciati e metto un gel analgesico. Vorrei sapere se gli impacchi freddi sono consigliabili e quanto tempo ci potrà volere per una completa guarigione.

  • Distorsione del ginocchio, tempi di recupero

    Ho 34 anni, a marzo, durante una caduta con lo snowboard ho subito: "trauma distorsivo ginocchio sx con frattura margine posteriore piatto tibiale mediale", con coneguente artrocentesi di 35 cc di sangue, la frattura è stata diagnosticata composta. Nessuno mi ha parlato di operazioni, per quanto leggendo vari blog e articoli sembra che sia un pasasggio obbligato per la maggior parte degli infortunati anche in presenza di frattura composta. In genere come è la terapia, il recupero e la riabilitazione? Quanto tempo dovrò utilizzare ancora le stampelle?

  • Dolore ai polpacci camminando

    È da anni ormai che quando cammino per più di un centinaio di metri inizio ad avvertire forti dolori ai polpacci. Dolori insopportabili. Inoltre di giorno in giorno il dolore arriva facendo sempre meno metri. Sono sicura che in gran parte questo problema sia dovuto al sovrappeso, ma il fatto è che ho notato che i miei polpacci non sono mai in uno stato rilassato, anche quando sono seduta. Vorrei fare un controllo più approfondito, in quanto ho notato che camminando su tapis roulant o a piedi nudi non avverto il dolore così presto. Il dolore poi appare solo quando cammino, non quando faccio nuoto o bicicletta.

  • Dolore al tendine d'Achille dopo pochi minuti di corsa

    Sono un ragazzo di 28 anni. Quando corro per 15 minuti circa sento un dolore al tendine del piede e al polpaccio destro. Mi hanno detto che carico di più sulla gamba destra. Vorrei sapere se una visita da un osteopata potrebbe trovare una soluzione oppure se devo rivolgermi a un altro specialista.

  • Dolore all'avambraccio che perdura dopo sei mesi

    Circa 6 mesi fa facendo sport mi è venuto un dolore all'avambraccio. Dall'ecografia mi hanno diagnosticato una leggera distorsione all'avambraccio in prossimità dell'omero. In ogni caso a distanza di sei mesi il dolore è ancora forte. Ho fatto anche una risonanza magnetica, che ha rilevato la stessa cosa. I dottori dicono che, visto che la guarigione può durare tanto tempo, non possono scrivermi tanta malattia e che anche lavorando la guarigione avverrà lo stesso. Allora mi chiedo: una distorsione può durare cosi tanto tempo? Non sarebbero opportune un paio di settimane di riposo con terapie adeguate?

  • Dolore plantare specie la mattina

    Ho 50 anni e da qualche settimana soffro di un fastidioso malessere ai piedi. Ad appoggiarli (soprattutto alla mattina appena alzata) provo una sensazione di dolore. Ho anche fastidio alle ginocchia e, a volte, all'anca destra. Il tutto può essere collegato? Ho notato che se alla sera faccio dei massaggi ai piedi va un po' meglio. Cosa posso fare per risolvere questo fastidio?

  • Dolori alla gamba destra senza traumi o cause neurologiche

    Ho 47 anni, peso 82 kg e sono alto 174 cm. Da circa un anno ho dolori alla gamba destra che si alternano in varie zone (interno ginocchio, polpaccio, piede, inguine). A volte sono dolori lievi, ma ogni tanto mi impediscono di camminare. Dalla Rm lombare sono emerse alcune protrusioni, ma una elettromiografia recente non evidenzia problemi neurologici. La Rm del ginocchio segnala lievi alterazioni a un menisco e infiammazione ai tendini. Per l'inguine non ho fatto indagini specifiche. In sintesi non riesco a trovare adeguate risposte: cosa mi consiglia di fare?

  • Dolori persistenti nella parte lombare

    Praticamente tutti i giorni ho dolori nella parte lombare, glutei e a volte coscia che partono sempre dallo stesso punto (fondoschiena leggermente verso destra). Ho fatto risonanze, raggi a colonna, bacino e anche senza che risultasse nulla di particolare tranne leggerissima artrosi e bacino leggermente rotato. Mi sono rivolto a osteopati, ortopedici e reumatologi senza risultati neanche facendo ginnastica correttiva della postura e altra riabilitazione comprese infiltrazioni. In questi ultimi mesi sto andando avanto a iniezioni. Non so più cosa fare e a chi rivolgermi mi può dare qualche consiglio?

  • Entesite calcifica inserzionale

    Mi è stata diagnosticata una entesite calcifica inserzionale rotulea, in polineuropatia simmetrica degli arti inferiori mista sensitivo motoria e assonale demielinizzante. Sono diabetico in terapia insulinica e portatore di pace-maker e non potendo, per le patologie sopracitate, fare infiltrazioni, onde d'urto e tecar terapia come posso affrontare questa situazione?

  • Entesopatia all'inserzione del legamento rotuleo, che fare

    Ho una lieve entesopatia distale all'inserzione del legamento rotuleo del ginoccho sinistro: cosa si può fare? È grave? Anche a letto la sera ho fastidio: l’osteopatia aiuta in questi casi?

  • Ernia lombare e lavoro da estetista

    Una mia parente (16 anni) ha avuto un ernia lombare; facendo l'estetista ed eseguendo masaggi (livello scolastico) ho paura che ne risenta. La mia domanda è: può continuare a fare massaggi? Se sì, c'è qualche accorgimento particolare da mettere in atto?

  • Ernia lombare: quando intervenire

    A mio figlio 29enne è stata diagnosticata una grossa ernia lombare esposta. Dopo vari trattamenti con cortisone, antinfiammatori e cerotto trandermico la fase acuta è passata, ma persiste il senso di bruciore, addormentamento e sensazione spugnosa dell'arto. Il neurochirurgo non ritiene opportuno l'intervento e gli ha sospeso tutti i farmaci dicendogli che deve camminare, ma lui non riesce a stare in piedi per molto tempo. Meglio farlo valutare da un altro neurologo o potrebbe essergli utile anche la valutazione di un osteopata?

  • Ernie lomboscrali, a chi rivolgersi e quale sport

    Sono un uomo di 38 anni e da fine dicembre 2012 sono afflitto da intensi dolori al mattino al risveglio alla gamba sinistra. Il dolore si manifesta in particolare sulla coscia frontale e laterale fin giù sulla pianta del piedeche tende a scomparire di giorno per poi ripresentarsi dopo aver riposato un po'. Dalla Rmn sono risultate due ernie L4-L5 ed L5-S1 nel contesto di dischi disidratati. A chi dovrei rivolgermi in base al referto, al neurologo, al fisiatra o al neurochirurgo? Da un anno circa ho abbandonato il nuoto per il tennis. Questo può aver contribuito al manifestarsi delle ernie?

  • Esercizi di mantenimento dopo fisioterapia

    Quali esercizi si possono fare a casa per chi ha mal di schiena? Sono una ragazza di 18 anni e ho mal di schiena dovuto a scoliosi e una torsione (lieve) della colonna. Questo mi rende la schiena sempre terribilmente contratta e dolente. Ho fatto cicli di fisioterapia per quasi un anno, la situazione ora sembra migliorata. Che cosa posso fare a casa per mantenere i benefici ottenuti?

  • Fascite plantare bilaterale

    Soffro da più di un anno di fascite plantare bilaterare, ho fatto le lastre e non ho nessuna spina calcaneare, su consiglio del mio medico curante ho fatto dei plantari su misura, infiltrazioni di cortisone e un ciclo di onde d'urto, ma per ora la situazione è sempre la stessa. Ho dolori alla fascia di entrambi i piedi quando cammino e quando sto in piedi. Circa 3 mesi fa ho fatto anche la risonanza magnetica e la fascia plantare risulta ben conservata, senza infiammazione. È possibile che la RM non evidenzi la fascite? Da circa due mesi sto portando delle solette propiocettive, ma senza trarne beneficio. Un ortopedico mi ha consigliato l'intervento chirurgico, ma sono insicuro. Secondo lei cosa posso provare a fare?

  • Fisioterapia dopo frattura del piatto tibiale

    Sono una ragazza di 21 anni e circa un mese fa ho avuto un incidente. Mi hanno operata, per una frattura composta al piatto tibiale, con inserimento di una vite che dovrò poi togliere tra un anno. A ottobre dovrò rimuovere l'ingessatura per poi fare fisioterapia, vorrei sapere quanto ci vorrà prima che riesca a camminare bene. Inolte: la fisioterapia farà male? E le conseguenze di questa operazione? Potrò andare in palestra, ballare, correre come prima?

  • Fisioterapia e artrosi

    Esiste un trattamento fisioterapico utile per chi soffre di artrosi agli arti superiori?

  • Forte dolore agli addominali dopo ripresa dell'attività fisica

    Riprendendo attività fisica dopo 2 mesi in cui sono stata ferma, a parte il normale risveglio muscolare e il formarsi di acido lattico ho riscontrato un forte dolore nella fascia muscolare degli addominali bassi che mi ha costretta interrompere la pratica sportiva. Sono passati 4 giorni e il dolore è solo lievemente diminuito. Ogni minimo movimento che comporti la contrazione addominale, anche semplicemente alzarmi da letto, mi fa malissimo, e pure toccando con le dita provo dolore. Cosa mi consiglia di fare?

  • Frattura dello scafoide e riabilitazione

    Nel settembre dell'anno scorso mi sono rotto lo scafoide della mano sinistra e ho tenuto il gesso per due mesi; però dopo il periodo del gesso non ho fatto alcun tipo di terapia e ora non riesco a fare movimenti del polso e non riesco a sforzarlo come prima. Devo andare in ospedale per fare fisioterapia?

  • Frattura di tibia e perone, tempi di recupero

    Due mesi fa mi sono rotta tibia e perone, sono stata operata e sono stata su sedia a rotelle per tre settimane per poi passare alle stampelle. Dopo un paio di settimane ho cominciato anche a camminare, ma per lunghe distanze avevo sempre bisogno delle stampelle. Da allora, saranno passate tre settimane, mi sembra di non notare miglioramenti: ancora ho poca autonomia senza stampelle.

  • Frattura ileopubica a 13 anni: gli step della riabilitazione

    Mio figlio di13 anni a causa di una caduta in bicicletta ha riportato un distacco di frammento osseo di circa 3,3 cm di diametro dalla branca ileopubica di destra in prossimità della sinfisi pubica. Dopo aver passato 21 giorni a letto come indicato dall'ortopedico, ora ha iniziato a usare la sedia a rotelle, ma nessuno ci ha fornito indicazioni riguardo il ritorno a camminare con stampelle. Volevo quindi gentilmente chiederle quando secondo il suo parere potrà iniziare a camminare con l'ausilio di stampelle e se consiglia l'aiuto di un fisioterapista.

  • Frattura scomposta malleolo peroneale

    Volevo qualche informazione. Il 27/4, a seguito di una brutta caduta, sono stata operata per una frattura scomposta malleolo peroneale, con applicazione di viti e placca. Attualmente cammino con una stampella, pratico ogni mattino e ogni pomeriggio 10 minuti di ginnastica (suggerita dal fisioterapista) e 15 minuti (solo al mattino) di cyclette, 2 volte al giorno applico sulla ferita una pomata elasticizzante. Vorrei sapere: è normale che la caviglia e il dorso del piede siano solo leggermente gonfi al mattino e notevolmente di più alla sera? A settembre pensavo di fare ginnastica posturale è una buona idea? Infine, dato che devo dimagrire parecchio, questa ginnastica è utile oppure cosa posso aggiungere e da quando?

  • Funzionalità dell'anca

    Che cosa vuol dire: quadro x grafico di osteoartrosi dei segmenti scheletrici in esame con iniziale osteofitosi marginale e compromissione dello spazio articolare dopo un rx dell'anca?

  • Ginocchio infiammato e basket

    Il referto della Rmn al ginocchio dx dolorante dice che c'è una riduzione in altezza delle rime articolari femoro-tibiali, con sofferenza edematosa focale intraspongiotica meta epifisaria del piatto tibiale interno e condropatia femoro-tibiale. Potrebbe aiutarmi nella lettura? Mi devo preoccupare? Ho praticato basket per 8 anni, ora sono fermo da circa 5 anni, ma continuo a dedicarmi a tale sport una volta la settimana. Il risultato potrebbe inibire la possibilità di continuare?

  • I danni di un dimagrimento troppo elevato

    Sono una ragazza di vent'anni. Sono sottopeso da qualche anno per via di una dieta, ma ultimamente sono dimagrita ancora di più (1,60 m per 38 kg) e avverto un dolore in corrispondenza dell'osso sacro quando sono stesa o mi appoggio, in quanto sporgente. Volevo sapere se rischio l'osteoporosi o danni alle ossa e di quale genere. Faccio molta attività fisica (tapis roulant) ogni giorno.

  • Il ruolo dell'osteopatia nella fascite plantare

    Soffro di fascite plantare e vorrei sapere se oltre alle cure convenzionali posso andare anche da un osteopata dato che il disturbo persiste e non so che altro fare oltre alle varie visite ortopediche da me già effettuate.

  • Infiammazione ai sesamoidi che fatica a risolversi

    Ho i sesamoidi infiammati per carico errato dopo una frattura da stress al 2ndo metatarso diagnosticata e curata male, 2 anni fa. Rm negativa. L'infiltrazione di antinfiammatorio ai sesamoidi non ha dato risultati. Porto già una suoletta correttiva che sostiene il metatarso, ma non risolve il dolore. Sto assumendo l'acetilcarnitina da 10 gg. Volevo provare con l'artiglio del diavolo. Il ghiaccio va bene? Non cammino molto. Mi limito negli spostamenti. Lavoro seduta. Cosa altro posdo fare? Riflessologia plantare? La Rm avrebbe dovuto mostrare l'infiammazione ai sesamoidi? Posso farla?

  • Infiammazione del tendine sovraspinato, che fare

    Ho una forte infiammazione del tendine sovraspinato. Che cosa si può fare?

  • Infiammazione tendinea e squilibrio biomeccanico

    Mio figlio di 16 anni gioca a calcio, da novembre dell'anno scorso hai iniziato ad avere fastidio all'inguine, dopo alcune sedute di laser fatte dal fisioterapista della società peraltro inutili ho provveduto a fargli fare un'ecografia dalla quale e risultato un'infiammazione del tendine dell'adduttore; dopo aver fatto le lastre è risultato un arto più corto di 4 mm e l'ortopedico gli ha prescritto i plantari la diagnosi è Entesopatia inserzionale dei tendini adduttori anca sx, squilibrio biomeccanico del rachde con medesta eterometria. Retropiede varo. Vorrei sapere se è possibile a parte l'uso dei plantari correggere la postura con l'osteopatia in modo da accelerare la ripresa dell'attività fisica.

  • ingessatura e riabilitazione

    Dopo una caduta giocando a calcio ho riportato la frattura composta alla base del 5 metacarpo piede sinistro. Mi è stata provvisoriamente applicata una valva gessata che dovrò tenere per circa 8 gg per poi rivalutare la situazione con Rx e (si ipotizza) gessatura rigida 30gg e successiva riabilitazione. Le mie domande sono queste: nel periodo di gessatura che accorgimenti devo tenere per una buona guarigione? Che tipo di riabilitazione si attua, di solito, dopo questo genere di fratture e per quanto tempo?

  • Insonnia ed osteopatia

    Mio marito spesso soffre d'insonnia. Passa anche notti intere senza dormire. Ho letto su internet di osteopati che hanno risolto il problema del sonno nei bambini è possibile risolverlo anche negli adulti? Inoltre noi abbiamo una bimba di 10 mesi che si sveglia la notte a volte anche 4-5 volte può essere un inizio della stessa cosa che ha mio marito? Ci tengo anche a dirle che mio marito da piccolo ha sempre fatto fatica a dormire come la mamma e prima di lei la nonna... è una cosa ereditaria?

  • Intervento alla spalla e fisioterapia

    Sono stata sottoposta ad acromionplastica + sinovialectomia + shaving tendineo in artroscopia alla spalla sinistra 10 giorni fa, ho effettuato solo cauti movimenti pendolari e mobilizzazioni passive e ho applicato ghiaccio a intermittenza. Dopo alcuni giorni è cominciato un dolore acuto tra la base del collo e la spalla accompagnato da gonfiore. Le mie domande sono: è normale questo dolore e il gonfiore? Che fisioterapia è opportuno eseguire dopo questo intervento?

  • Ipercifosi e iperlordosi, possibili cure

    Sono un ragazzo di 18 anni a cui è stata diagnosticata di recente una ipercifosi dorsale con conseguente iperlordosi lombare. Mi hanno spiegato che la mia condizione è buona e che è possibile curare il mio genere di paramorfismi con attività fisica e mantenimento della corretta postura. Ma alla mia età non è troppo tardi, soprattutto per l'ipercifosi?

  • Ipertrofia dei turbinati, l'osteoptia non risolve

    Soffro di ipertrofia dei turbinati e deviazione del setto. Negli anni ho fatto piccoli interventi per i turbinati ma non ho risolto, mentre ora dovrei fare la turbinoplastica e settoplastica. Volevo sapere se l'osteopatia potrebbe risolvere il problema e quindi evitarmi l'intervento. Però è importante per me risolverlo, non alleviarlo.

  • La cura dell'epicondilite

    Che cosa si può fare per curare un'epicondilite che non guarisce né con infiltrazioni, né con onde d’urto?

  • Legamento crociato anteriore

    A giorni dovrò operarmi per ricostruire il legamento crociato anteriore e per la lesione al menisco mediale. quale tipo di riabilitazione mi consiglia?

  • Lombosciatalgia e osteopatia

    
Salve, dopo episodi ricorrenti di lombosciatalgia alla gamba destra, gli ultimi esami di risonanza magnetica hanno rilevato un'ernia L5-S1. È opportuno che ripristini le sedute dal medico osteopata o assolutamente sono da evitare fino a che persiste il dolore acuto?

  • Mal di schiena dopo seduta osteopatica

    Sono un maratoneta di 37 anni. Visto che ho problemi posturali ho fatto una visita con l'osteopata con manipolazione agli arti inferiori, bacino e petto. Dopo 24 ore da questa seduta ho avuto mal di schiena che non se ne andava in qualsiasi posizione io mi mettessi. Il giorno dopo ho chiamato l'osteopata che mi ha risposto che il dolore era normale. Dopo una settimana come da accordi ho fatto una seconda seduta, ma a tutt'oggi il mal di schiena non va via. È normale? devo proseguire con la terza seduta?

  • Mal di schiena e fastidio inguinale

    Da sempre ho sofferto di mal di schiena: da piccolo all’età di 10/11 anni per la durata di 3 anni ho portato un busto tipo Miluochi coadiuvato da tutori per tenermi le gambe in stato rigido per l'eccessiva arcatura delle stesse. Ci sono stati grandi giovamenti, ma recentemente - circa due anni fa - ho avuto uno strappo al tendine della coscia nella parte inguinale sinistra curato con pomate e tecarterapia e, da allora, mi e tornato il mal di schiena e di sovente sento nel momento del sollevamento di pesi di nuovo fastidio alla parte sinistra inguinale. Ora il mal di schiena e il danno alla coscia sono collegabili?

  • Massaggi come cura antirughe

    I massaggi giapponesi effettuati sul viso da una osteopata sono efficaci come cura antirughe?

  • Onde d'urto nel trattamento delle calcificazioni

    Sto facendo terapia di onde d'urto ai piedi per varie calcificazioni allo sperone e al plantare ma durante la cura i dolori sono peggiorati: è normale? C'è un modo per prevenire? Anche alle spalle ho calcificazioni. Bevo acqua del rubinetto è c'è calcare: può essere questo?

  • Osteopata e logopedista per la dislalia

    Mio figlio ha 13 anni e segue un programma di logopedia per una dislalia da ciuccio. Per quanto riguarda la deglutizione atipica siamo a buon punto per la soluzione, mentre per l'articolazione di alcune lettere il logopedista ha suggerito un osteopata perché secondo lui i muscoli del collo sono tesi e non permettono di emettere lettere con una giusta fonia: è possibile? Come si dovrebbe agire?

  • Osteopatia e dislessia, disgrafia e disortografia

    Ho una figlia di 13 anni dislessica, disgrafica e disortografica. Ho sentito dire che l'osteopatia può migliorare questo disturbo. Vorrei sapere se è vero e, se si, quanto si può migliorare.

  • Osteopatia in caso di ernie lombari

    Mi hanno diagnosticato due piccole ernie in sede lombare. Volevo sapere se con l’osteopatia è possibile ridurre i fastidi che mi procurano (dolore tipo sciatalgia) e, eventualmente, se nel tempo possono anche rientrare (dato che sono molto piccole) eseguendo sedute ripetute.

  • Osteopatia in caso di stipsi del neonato

    Mia figlia ha quasi due mesi di vita. I suoi problemi sono la stitichezza fino a 4/5 gg e il sonno agitato. Uno specialista gastroenterologo ci ha diagnosticato una stipsi rettale qualche giorno fa e ci ha consigliato di provare a stimolarla 2 volte al giorno con una cannula in silicone e soluzione fisiologica. Non funziona molto. Una visita dall'osteopata potrebbe esere d'aiuto?

  • Osteopatia nel trattamento delle neuropatie

    Mi è stata diagnosticata una neuropatia che mi provoca dolori alla schiena, alle gambe e un po' alle braccia. Ho provato molte terapie senza risultato. Gradirei sapere se l'intervento dell'osteopata potrebbe aiutarmi ad alleviare i sintomi.

  • Osteopatia nella plagiocefalia posteriore

    Mio figlio di 2 mesi e mezzo ha la plagiocefalia posteriore e oggi ci hanno detto che è abbastanza acuta. Cosa ci consiglia oltre al fatto di tenerlo sempre in posizioni dove la testa non risulta schiacciata e farlo dormire lateralmente? Sarebbero utili dei trattamenti osteopatici? Con qualòi tempistiche?

  • Osteopatia nelle contratture sottoscapolari

    Mi è stata riscontrata una contrattura sottoscapolare che mi provoca dei bruciori 24 ore al giorno (preciso che questo disturbo l'ho da circa 10 anni, ma solo da 2 mesi è continuo). Può l'osteopatia risolvere il mio problema?

  • Osteopatia post spondilolistesi in caso di diastasi pubica

    Sono stata operata alla colonna vertebrale per spondilolistesi L4, L5, S1 nel 2010. Stabilizzazione vertebrale con barre e viti al titanio. Nel 2011 a novembre sono caduta da una scala; all'ospedale non hanno controllato il bacino, ma solo la zona dove ho avuto l'intervento. Soffro di dolori all'inguine con tutte le conseguenze di una diastasi pubica riscontratami solo qualche giorno fa e non cammino più da un anno a causa dei dolori tremendi alla gamba sinistra (sciatalgia cronica) nessun farmaco mi aiuta, neppure la morfina. Secondo Lei l'aiuto di un osteopata, può risolvere il problema?

  • Pilates e stenosi alle vertebre

    La ginnastica cosidetta Pilates va bene per chi soffre di stenosi vertebrale?

  • Plagiocefalia da posizionamento

    Ho un bimbo di tre mesi e mezzo nato alla 38a settimana con un peso di 2,450 kg. Attualmente presenta una plagiocefalia da posizionamento; dormendo sempre sullo stesso lato la testolina si è schiacciata sulla parte destra; da più di un mese cambio la sua posizione ogni qual vota si addormenta coricandolo sul lato opposto ma ad oggi non ho visto alcun miglioramento; la pediatra mi ha assicurato che col tempo e non appena il piccolino stara con il collo dritto e quindi passerà più tempo seduto la testolina dovrebbe aggiustarsi, ma sia io che mio marito siamo alquanto preoccupati. Dobbiamo attivarci per fare qualcosa in merito?

  • Polpacci tesi e dolenti da sei anni

    Ho 34 anni e da circa 6 soffro sempre di polpacci tesi e dolenti, con a volte crampi notturni che prendono anche la pianta esterna del piede. Anche dopo una bella dormita la situazione non cambia. Alcune volte mi capita anche di avere come una fascia dura e a massaggiarla fa abbastanza male. Per 4 anni ho dato la colpa al lavoro pesante che facevo, poi al sovrappeso; ora son normopeso e corro un giorno si e uno no, mala tensione e il fastidio non cambiano.

  • Posizione adatta per dormire con il mal di schiena

    So che quando si ha mal di schiena è fondamentale dormire in posizione fetale per evitare uno schiacciamento. È corretto o si può tenere anche la posizione con le gambe distese senza causare danni?

  • Possibilità di modificare cifosi e lordosi giovanile anche a 18 anni

    Salve sono un ragazzo di 18 anni, soffro di cifosi e lordosi giovanile con incurvatura delle spalle, collo in avanti e rachide accentuato. Ho fatto calcio per 10 anni finché l'anno scorso ho smesso e da 3 mesi sto facendo fisioterapia con relativi massaggi e esercizi da fare a casa. Nel gennaio di due anni fa mi è stato detto che non avrei più potuto sistemare la schiena completamente: a 18 anni si puo ancora guarire completamente? E quali esercizi di stretching in particolare dovrei eseguire maggiormente, quali muscoli devo distendere di più?

  • Pubalgia in un giovane sportivo

    Sono un giocatore di basket e ho 22 anni. Da gennaio mi è stata diagnosticata una pubalgia e ho fatto terapie quali: tecar e onde d'urto; in più mi hanno prescritto un bite per migliorare l'occlusione boccale dato che mi hanno detto che incide sulla schiena e sulla postura. Ho anche iniziato manipolazioni per la postura per allungare i muscoli posteriori delle gambe e per permettere al bacino di trovarsi nella posizione corretta. Ora mi è rimasta una tendinite che sto curando, sotto consiglio medico, con integratori per i tendini, stretching e rinforzo muscolare con elastici ed anche mobilizzazione in piscina, ma per ora (10 giorni) non vedo grandi risultati . Volevo sapere se c'era altro da fare.

  • Quando fare una visita osteopatica e quando ortopedica

    Per alcuni problemi alla schiena e sciatalgia posso rivolgermi direttamente a un osteopata portando le lastre e referti di raggi X e Tac? O sono costretta a fare prima una visita da un ortopedico?

  • Recupero dopo intervento al ginocchio

    Ho 27 anni, sono un ex giocatrice di pallavolo. Sei mesi fa sono stata operata a cielo aperto al ginocchio, legamento crociato anteriore e menisco. Secondo il mio ortopedico avrei bruciato tutti i tempi di recupero. Io soffro ancora, non riesco a stendelo del tutto e anche esteticamente è molto divero dall'altro. Vorrei sapere se è normale e se è solo questione di tempo.

  • Riabilitazione della spalla

    Salve, a mio padre dopo una caduta al lavoro è stata riscontrata la lesione seguente: trauma distorsivo-contusivo spalla dx con sofferenza della CDR. Mi sa dare qualche informazione? In attesa di risposta le porgo i miei più cordiali saluti.

  • Riabilitazione dopo seconda operazione al menisco

    Mi sono operato per la seconda volta di menisco e vorrei sapere cosa devo fare come riabilitazione.

  • Riabilitazione e spalla lussata

    Chi ha avuto una lussazione alla spalla destra, dopo i 21 giorni di prognosi, quale genere di riabilitazione dell'arto deve fare?

  • Riduzione a cuneo di una vertebra, rimedi

    A mia sorella e stata diagnosticata una riduzione a cuneo della D7 e aumento della cifosi: quali sono i rimedi? E quali le conseguenze?

  • Rigidità e dolore al collo, che fare

    Sono un po' nervosa e ho sempre i nervi del collo e dietro le spalle rigidi e dolenti. Ho fatto la Tens che ha tolto l'infiammazione, però il dolore alla parte sinistra che ho da tanto tempo e che prende anche la spalla e il braccio non va via. Dovrei fare una visita neurologica?

  • Rimedi per la scoliosi

    Mi è stata riscontrata scoliosi lombare sn convessa, aspetto angolare del sacro e iniziali note di spondilosi con spazi intersomatici conservati. Ci sono dei rimedi?

  • Ripresa del carico dopo frattura ischio-pubica

    Mi sono procurata una frattura composta della branca ischio pubica sinistra a seguito caduta con gli sci. Ho 49 anni sono in forma ed allenata. Da 8 giorni sono a letto, ma muovo le gambe e il bacino senza dolore. Mi muovo solo in casa con le stampelle o con una seggiola a rotelle. Tra quanti giorni potrò provare a camminare appoggiando il peso? grazie

  • Risonanza al ginocchio e trattamento artroscopico

    L'esito della risonanza dice: nelle sequenze pesate in T1 e T2, ha mostrato piccolo versamento tricompartimentale. Iniziali segni di slaminamento cartilagineo del corno postreriore del menisco interno. Normale il menisco esterno, i legamenti crociati e il collaterale esterno. Pregressi esiti distrattivi del legamento collaterale interno all’intersezione prossimale. Lieve iperpressione rotulea con condromalacia retro patellare. L'ortopedico mi ha consigliato un trattamento artroscopico, volevo sapere se è opportuno affrontarlo.

  • Rottura del corno posteriore del menisco

    Da una RM mi è stata riscontrata la rottura del corno posteriore del menisco mediale del ginocchio. L'ortopedico propone l'intervento al quale io per il momento non posso sottopormi in quanto per fine mese sono in lista per una fecondazione assistita. Volevo chiederle se, secondo lei, posso comunque camminare tranquillamente (adoro passeggiare e ballare latino) e se, eventualmente, avvalermi dell'ausilio di una fascia elastica fino a che non possa affrontare l'operazione.

  • Ruolo dell'osteopatia nella granulomatosi di Wegener

    Desidererei sapere se l'osteopatia può essere di giovamento nei dolori articolari e circolatori causati dalla granulomatosi di Wegener.

  • Sacralizzazione di L5 e corsa

    Sono un uomo di 44 anni. Ho subito un'operazione di microdiscectomia L4-L5 dieci anni fa. Ad oggi continuo con la mia attività sportiva dopo che ad aprile 2010 ho avuto un blocco lombare acuto con irradiazione di dolore lungo la gamba per circa 40 giorni, che ho trattato con terapia d'urto cortisonica. La RM effettuata ad aprile 2010 individuava una verosimile sacralizzazione di L5, alterazioni di tipo degenerativo e, a livello L4-L5 presenza di ernia discale. Mi chiedevo se fosse possibile continuare a correre o se per forza e in automatico deve degenerare il tutto a livello lombare anche non avendo grossi problemi nel praticare l'attività sportiva e in particolare il running?

  • Sarà tunnel carpale?

    Un formicolio alla mano, con le dita che si irrigidiscono e provocano dolore, sono i sintomi del tunnel carpale?

  • Scapole alate e ginnastica

    Che cosa può fare un bambino di 10 anni a cui sono state diagnosticate “scapole alate”, oltre al nuoto e alla ginnastica correttiva? Potrebbe essere utile la ginnastica artistica?

  • Sciatica e osteopatia

    È possibile rivolgersi a uno osteopata per cercare di portare un poco di sollievo durante una crisi di sciatica, o è meglio aspettare che il nervo non sia più infiammato? E cosa si può fare per diminuire il dolore e in generale per una pronta guarigione?

  • Scoliosi con verticalizzazione della colonna

    Mio figlio di 14 anni, che pratica sin da piccolo l'attività calcistica ora anche a livello agonistico, soffre sin da maggio dello scorso anno di un noioso mal di schiena. Ha effettuato diversi esami radiologici fra cui anche la RMN ma alla fine è risultata solo una lieve scoliosi e una verticalizzazione della spina dorsale. Nonostante, come indicatomi dai medici che lo hanno curato, abbia effettuato varie sedute fisioterapiche compresa Tens e Tecarterapia, dopo un periodo di riposo come riprende a giocare il dolore si ripresenta e deve stare di nuovo fermo. È opportunodi farlo vedere da un osteopata?

  • Scoliosi, protrusioni discali e artrosi

    Ho fatto una Tac e mi è stata riscontrata una marcata scoliosi dx convessa della colonna dorso lombare e diverse protrusioni discali: a livello delle lombari 1, 2, 3, 4, 5 e 6, e artrosi interapofisaria posteriore a tutti i livelli e sacroiliaca bilaterale con vacuum intraarticolare. Cosa si può fare?

  • Scoliosi, quale percorso terapeutico

    A mio figlio di 9 anni è stata diagnosticata una scoliosi con colpo d'ascia; ha indossato un plantare per 6 mesi su consigli dell'ortopedico per rafforzare la muscolatura, poi l'ho portato dall'osteopata che ha consigliato una ginnastica correttiva per allungare il lato destro (dove si trova il colpo d'ascia) per circa 3 mesi, quando lo ha rivistato ha consigliato massaggi per stimolare la muscolatura ogni 30 giorni circa. Lui pratica karate e nuoto, vorrei sapere qual è lo sport pià indicato e cosa si dovrebbe fare per migliorare la situazione dato che dopo 2 anni non vedo alcuna modifica in senso positivo.

  • Scoliosi: piscina o ginnastica correttiva?

    Mio figlio, di 14 anni, soffre di scoliosi. Il medico che lo ha visitato dice che è una cosa lieve. Più precisamente il medico nota la spalla destra un po' più bassa e una gamba di 5 millimetri più corta, oltre alla deviazione della colonna nelle lastre, e ha consigliato di fare piscina, solo stile libero e dorso. Qualche giorno fa un professore di ginnastica gli ha sconsigliato vivamente di fare piscina, ma di fare ginnastica riabilitativa. A chi dare retta?

  • Scolisi, spondilosi iniziali e nuoto

    Avendo fastidio al tratto lombo sacrale ho eseguito Rx dalla quale sono risultati: scoliosi sinistro convessa del tratto lombare, iniziali manifestazioni spondilosiche diffuse e ridotto spazio intersomatco L5-S1. Dovrei fare ginnastica, ma quale? Mi piace nuotare, quale stile è meglio?

  • Sindrome del piriforme, che fare

    Da circa 2 anni ho un dolore costante nella parte posteriore della gamba sinistra a partire al disotto del gluteo che si ramifica anche a l'altra gamba dopo un'attivita sportiva. Ho fatto diverse indagini che non hanno evidenziato nulla. Infine un ortopedico mi ha scritto sul referto positività alla piriforme e mi ha prescritto ultra suoni e laser e una terapia farmacologica. La fisioterapia non mi ha fatto nulla e una seplice corsa ha scatenato un dolore ancoara più forte.

  • Sindrome di Osgood Schlatter, riposo necessario

    A mio figlio dodicenne è stato diagnosticato un Osgood Schlatter in fase iniziale al ginocchio sinistro. L'ortopedico mi consiglia un'interruzione dello sport (mio figlio pratica basket agonistico) per due-tre mesi, ma mio figlio ha necessità assoluta di fare sport e io non vorrei farglielo sospendere almeno fino a maggio. Le pratiche di osteopatia danno possibilità terapeutiche che permettano di non interrompere l'attività sportiva?

  • Sperone calcaneale, che fare

    Dopo vari cicli di onde d'urto a entrambi i piedi, per sperone calcaneare molto spesso non ho risolto il problema, se cammino un po' di più mi fanno male. Ho fatto anche delle infiltrazioni, ma sono servite a poco. Devo conviverci? Non c'è un altro rimedio? Anche a letto non devo appoggiare il piede e lo alzo con un cuscino.

  • Spondiloartrosi moderata

    Quali sono le terapie appropriate per chi è affetto da Spondiloartrosi moderata, Iniziale riduzione dello spazio intersomatico L5-S1 con sclerosi limitante somatica di L1?

  • Spostamento delle dita dei piedi anche con plantare

    Ho 18 anni e da un po’ di giorni noto come poggio il piede dopo un normale passo. So di soffrire di piede piatto e sto portando il plantare. Ma questo rimedio me lo prescrisse l'ortopedico per dolori alle ginocchia e problemi alla schiena. Ora da un anno che porto i plantari oramai le ginocchia non mi danno più fastidio e anche la schiena è messa meglio. Però sto notando che le dita dei piedi tendono all'esterno. Cosa potrei fare in linea di massima oltre al plantare?

  • Stenosi vertebrale e osteoporosi

    Come si cura la stenosi vertebrale multipla e l'osteoporosi a 83 anni?

  • Stiramento del bicipite

    Ho 22 anni sono 3 anni che ogni volta che faccio una partita a calcio una volta o anche 2 volte l'anno subisco uno stiramento al bicipite femorale. Come posso prevenire questo tipo di infortunio? molti medici mi dicono che proviene dai piedi piatti.Come posso risolverlo questo problema?

  • Sublussazine dell'Atlante

    Gradirei sapere se è vero che la sublussazione dell'Atlante può provocare diversi disturbi e dolori anche di tipo neurologico e se l'intervento di un osteopata potrebbe essere utile.

  • Sublussazione mandibolare, quali conseguenze

    Sono 4 anni che soffro di mal di testa permanente, con distribuzione del dolore nelle varie parti della testa, come se venisse esercitata una forte pressione. Molto spesso, specialmente quando faccio attività, al mal di testa si accompagnano vertigini, senso di nausea e sudorazione profusa. Dagli esami otorinolaringoiatrici sono escluse patologie dell'orecchio interno. La dottoressa però, notando una sublussazione mandibolare mi ha riferito che posso essere andato incontro a problemi di disequilibrio posturale e a tensioni muscolari. Quindi mi ha consigliato un posturologo, e un neurogolo. Volevo semplicemente dei chiarimenti su questa patologia mandibolare.

  • Tai chi con l'ernia

    Chi ha tre ernie alla schiena può fare tai chi?

  • Terapie per la tendinite

    In caso di tendinite è sufficiente un trattamento con antinfiammatori o è più utile la fisioterapia?

  • Testa "pendente", che fare

    Vorrei un’informazione a grandi linee: ho 25 anni e ho un problema con il collo/testa da quando ero piccolo, ovvero ho la testa che è un po’ "pendente" verso destra. Da cosa potrebbe dipendere? Rivolgendomi a un osteopata potrò risolvere qualcosa?

  • Trattamento osteopatico per plagiocefalia

    Ho un nipotino di due anni, quando era piccolissimo ha sofferto di plagiocefalia posizionale. Crescendo la testina si è quasi del tutto conformata ad oggi ha un piccolo schiacciamento dietro la testa dalla parte dx. Però sempre quando era piccolissimo, un occhino si è aperto un po' più dell'altro; l'oculista dice che forse è una questione di muscolatura che da quella parte tira meno e che forse passerà con il tempo. Può essere dovuta alla plagiocefalia? È possibile un trattamento osteopatico?

  • Trattamento osteopatico per pubalgia in gravidanza

    Sono in gravidanza a rischio di 25 settimane. Mi hanno diagnosticato la placenta bassa che raggiunge l'OUI e sono a rischio sanguinamenti e distacchi di placenta. Da circa una settimana mi è venuta la pubalgia e diverse persone mi hanno consigliato di andare da un'osteopata per risolvere. Mi è venuto il dubbio di potermi far comunque toccare in quelle zone vista la mia situazione. Il dolore però sta aumentando e il solo paracetamolo non è d'aiuto. Unica soluzione è stare ferma a letto, cosa che comunque già devo fare per gli altri miei problemi. Lei cosa mi consiglierebbe?

  • Trattare la fibromialgia

    Vorrei sapere se può essere utile rivolgersi alle terapie osteopatiche per alleviare i dolori causati dalla fibromialgia. Se si, in cosa consistono tali terapie?

  • Troppe ore in ufficio e stretching

    Esistono movimenti di stretching da fare in ufficio per alleviare il senso di stanchezza e affaticamento degli arti superiori e alla cervicale?

  • Una strana "scossa" alla gamba

    Da circa un mese avverto come una "scossa elettrica" che parte dal gluteo e arriva fino alla parte posteriore della gamba. Talvolta quando rimango tanto in piedi sembra che non mi regga. A cosa posso attribuire questo disturbo? È possibile risolverlo con la fisioterapia?

  • Uno strano dolore all'inguine

    Giocando a calcio e calciando ho avvertito un forte dolore all'inguine, una sorta di accavallamento di muscoli. Purtroppo inizialmente non mi sono dato da fare per scoprire la causa ma sono stato assiduamente a riposo, credendo in qualche contusione. Dopo circa un mese e mezzo avvertendo ancora un fastido ho fatto un ecografia inguinale: focale irregolarità al III prossimale dell'adduttore con minuscola fal di versamento adiacente di circa 4 mm compatibile con lesione parziale. Alcuni linfonodi reattivi delle dimensioni massime di circa 12 mm ad aspetto morfostrutturale conservato. Vorrei capire di cosa si tratta (strappo, distrazione eccetera) e se questo è grave? Dovrei andare da uno specialista?

  • Vaccinarsi prima di cercare una gravidanza

    Ho 39 anni e con mio marito abbiamo deciso di avere un bimbo. Ci siamo rivolti a una ginecologa (è tedesca, in quanto noi viviamo in Germania) che ha voluto tutta la mia cartella clinica relativa alle vaccinazioni e alla lista delle malattie infettive. Ho avuto tutto tranne la scarlattina. Lei mi ha detto di fare il vaccino per il tetano, difterite e pertosse in quanto è passato molto tempo da quando le ho fatte e, se contratte in gravidanza, possono arrecare seri danni al feto. Mi chiedo se è una procedura usuale.

  • Vertigini che compaiono nell'alzarsi dal letto

    Mi è stata diagnosticato una scoliosi destro concava cervicale. Circa 1 anno fa, quando alla mattina alzandomi dal letto per andare a lavorare ho avuto vertigini molto forti da costringermi a letto per più di 2 ore. Quest'anno mi è sucesso all'ultima settimana di gennaio e due settimane fa; mi succede solo alla mattina quando mi alzo dal letto. Per il momento ho fatto solo visite specialistiche, oggi l'ultima all'udito. Devo iniziare a preoccuparmi per qualcosa di più importante?

Torna su