Pubblicità

Archivio Ginecologo

  • Bruciore e dolore alle prime penetrazioni

    Vorrei chiederle alcune informazioni. Io ho 16 anni e sono vergine, ieri il mio ragazzo ha provato con l'introduzione di un dito, all'inizio andava bene poi ho cominciato a sentire bruciore. È normale alla mia età? Come posso evitare di sentire dolore?

  • A volte i Fans giocano d'anticipo

    L'acido acetilsalicilico può anticipare le mestruazioni? L'altro ieri ho preso tre compresse contro il raffreddore ed è da due giorni che ho un forte sanguinamento vaginale, le mestruazioni però mi dovrebbero venire il 13 settembre!

  • Abbondanti perdite trasparenti

    Ho 38 anni e da 4-5 anni ho delle perdite trasparenti acquose che mi costringono a usare il salva slip 24 ore su 24. Ho fatto tamponi con esiti negativi, il pap-test riporta un'infiammazione aspecifica, metaplasia matura e immatura e il dottore mi ha detto che non ho nulla e mi ha dato il un prodotto con Policarbophil e lattobacilli, ma a me non sono passate le perdite e non so cosa fare.

  • Abitudini che possono interferire con il concepimento

    Io e mio marito stiamo da un po' cercando di avere un bambino. Dato che non "arriva" mi sono chiesta se un paio di abitudini che ho possono interferire. Solitamente subito dopo il rapporto vado in bagno e mi lavo le parti intime. Poi torno da mio marito e lui mi masturba. Volevo gentilmente sapere se queste due abitudini possono influire negativamente sul mio tentativo di rimanere incinta. Ho sentito tante opinioni contrastanti e volevo il parere di un esperto.

  • Aborti spontanei, quali esami fare

    Ho 27 anni e nell'ultimo anno ho subito 2 raschiamenti a causa di 2 aborti spontanei (alla 6 e all'8 settimana). Ho eseguito lo screening con studio trombofilico, esami della tiroide, eco vaginale e pap test. Nessuno di questi esami ha riscontrato un problema. Siccome vorrei provare in una nuova gravidanza, volevo sapere se ci sono altri esami da fare.

  • Aborto chimico

    Settembre scorso ho avuto una gravidanza chimica, 2 giorni di ritardo, le beta erano a 9,8 ma dopo mi è arrivato il ciclo. Questo tipo di gravidanza terminata molto precocemente ha, statisticamente, una causa più frequente o le cause anche qui, come negli aborti che avvengono più avanti, possono essere le più svariate? Oltre a fare io controlli di vario tipo serve che li faccia anche mio marito? Mi chiedo, una gravidanza chimica avviene sicuramente per un problema della donna o può dipendere anche dall'uomo?

  • Accorgersi o meno di un aborto precoce

    Io e mio marito stiamo cercando di avere il secondo figlio e aspetto il ciclo tra qualche giorno che, spero, non arrivi. Se è avvenuto il concepimento e dovessi perdere nel frattempo il feto me ne accorgerei in qualche modo o lo espellerei con l'arrivo del ciclo?

  • Acidificare o alcalinizzare le urine

    Ho molta confusione riguardo all'utilità di acidificare e alcalinizzare le urine nelle infezioni delle vie urinarie (cistite, candida, prostatite ecc). In genere quando bisogna acidificare e quando alcalinizzare e quali preparati sono disponibili in commercio a tal riguardo?

  • Acido folico in gravidanza

    È giusto assumere acido folico in gravidanza? Se sì, per quanto tempo?

  • Acido folico in gravidanza: quando e quanto

    Da fine maggio sto assumendo calcio levofolinato pentaidrato una volta al giorno, come mi ha prescitto la mia ginecologa. Con mio marito stiamo infatti cercando una gravidanza e volevo sapere quanto tempo ancora lo posso prendere nel caso non rimanessi subito incinta: c'è un limite di tempo?

  • Addominali: influenza sulla possibilità di restare incinta

    Ho 29 anni e con mio marito stiamo cercando di avere un bebè. Ci hanno detto che fare gli addominali potrebbe essere controproducente. Io faccio zumba 2 ore la settimana e pilates 1 ora alla settimana, dove appunto facciamo anche qualche addominale (circa una cinquantina a lezione): può essere un problema? C'è qualche genere di attività fisica che sarebbe meglio evitare?

  • Aerobica e ballo latinoamericano in gravidanza

    Sono incinta al 3° mese: posso praticare la zumba (allenamento aerobico con passi di latino americano)?

  • Aids e sesso orale

    Con un rapporto orale si possono correre rischi di essere contagiati da Aids?

  • Alimenti in gravidanza a rischio di toxoplasmosi

    Sono risultata positiva al test di gravidanza. Ho chiesto al mio medico a cosa devo fare particolare attenzione per quanto riguarda l'alimentazione e mi ha risposto di stare attenta alla verdura cruda e di mangiarla previa un'accurata lavatura della stessa, poi mi ha vietato tutti i salumi crudi (non il prosciutto cotto). Ora mio marito ha comprato del salame cotto dicendomi che essendo cotto come il prosciutto si può mangiare come devo comportarmi? Ci sono altri cibi a cui devo fare particolare attenzione?

  • Allarme infondato sull'inositolo

    Ho letto in un forum che sono stati presentati 17 nuovi studi sull'inositolo: 16 sul mioinositolo e 1 sul D-chiroinositolo. In una relazione, in particolare è emerso che gli ultimi risultati delle ricerche hanno dimostrato con dati incontestabili la tossicità del D-chiroinositolo che, per nessuna ragione, deve essere utilizzato in pazienti che ricercano una gravidanza, soprattutto se affette da ovaio policistico. Una delle cause di tale patologia è proprio l'eccesso di D-chiroinositolo nell'Ovaio! Dopo questa notizia sono entrata in crisi. È da circa un anno che prendo chiroinositolo per l'ovaio micropolicistico e spero di rimanere incinta per un secondo bimbo, ma nulla.

  • Allattamento al seno in corso di gravidanza

    Ho 38 anni. Sono alla 6 settimana di gravidanza e ho un bimbo di 7 mesi che benché svezzato prende ancora spesso e volentieri il mio latte.
 Ora però sia il pediatra che il ginecologo mi hanno quasi "intimato " di sospendere l'allattamento perché potrebbe compromettere la mia salute. Premesso che godo di ottima salute, io non vorrei sospendere l'allattamento. A quali rischi vado in contro? Potrei prendere degli integratori ad hoc?

  • Allattamento e ciclo assente

    Sono mamma da 4 mesi e fino a ora il ciclo è stato piuttosto scarso a causa dell'allattamento. Ora però il ciclo è totalmente assente (4 giorni di ritardo) e da circa una settimana ho abbondanti perdite trasparenti. È possibile quindi che l'allattamento inizi a ridurre il ciclo fino a farlo "sparire"?

  • Allergia agli assorbenti

    Ho 22 anni, da poco ho scoperto di soffrire di dermatite da contatto e sono diventata allergica a qualsiasi tipo di assorbente intimo. Detto ció, ogni volta che ho rapporti con il mio ragazzo (protetti e non) dopo avverto un forte fastidio e mi si irrita la zona intorno all'apertura vaginale; come faccio per evitare tutto ciò? Che precauzione posso adottare?

  • Allergie alimentari, come alimentarsi in gravidanza

    Sono in gravidanza e sensibile al glutine, nonché allergica a mais, soia, grano e frumento. Posso mangiare il miglio, il sorgo e il grano saraceno?

  • Alterazione di un ciclo di solito regolare

    Sono una ragazza di 22 anni. Ho sempre avuto un ciclo con un flusso molto abbondante, non prendo nessuno tipo di anticoncezionale. Questo mese mi è venuto il ciclo quattro giorni prima del previsto (cosa strana per me) ed è durato solo 2 giorni con perdite marroni il secondo giorno (di solito mi dura 5/6 giorni) volevo sapere se è una cosa che può succedere o è meglio andare a fare una visita.

  • Alterazioni del ciclo a 49 anni

    Ho effettuato di recente un'ecografia tansvaginale e mi hanno riferito che le mie ovaie sono perfettamente funzionanti. Da circa 6 mesi ho il ciclo alterato, a volte salta un mese, altre viene due volte al mese. Ho 49 anni, con un passato di miomi che con l'età si sono riassorbiti in maniera autonoma. Cosa devo fare per sapere se sono prossima alla menopausa? Queste alterazioni potrebbero essere causate da uno stress psicofisico che sto vivendo da circa un anno? Nella mia storia familiare le donne sono entrate in menopausa intorno ai 55 anni.

  • Amenorrea da diverse cause e rischio di gravidanza

    Sono in amenorrea da almeno 3 anni, prima a causa di sindrome dell'ovaio policistico che ha sconquassato il quadro ormonale e, in seguito, per un marcato sottopeso da anoressia. Se ho rapporti non protetti c'è rischio che possa avere una gravidanza?

  • Amenorrea dopo chirurgua bariatrica

    Sono affetta da obesità patologica e ho subito un intervento di chirurgia bariatrica un mese e mezzo fa. Ho sempre assunto la pillola sia per regolarizzare il ciclo sia per la sua funzione anticoncezionale. Dopo l'intervento ho avuto il ciclo ma poi, alla seconda sospensione della pillola, non ho visto più nulla. So che è normale a seguito di un intervento... la mia domanda è se posso continuare ad assumere la pillola anche se il mestruo non arriva. Le chiedo inoltre di chiarirmi se il lansoprazolo può causare una minore efficacia della pillola.

  • Amenorrea dopo interruzione della pillola

    Buon giorno. Per 3 anni ho preso la pillola anticoncezionale. Due mesi fa l'ho interrotta, ma non mi sono ancora venute le mestruazioni. Sono sicura di non essere incinta in quanto ho sempre usato altri contraccettivi in questo periodo e in più ho fatto per sicurezza un test che è risultato negativo. Che cosa può essere successo? Non so se può essere rilevante, ma negli ultimi mesi ho perso circa 6 chili: questo può avere influenzato il ciclo? Grazie.

  • Amenorrea e inseminazione artificiale

    Con l'amenorrea primaria, si può provare l'inseminazione per avere un bimbo?

  • Amenorrea, anoressia e gravidanza

    L'amenorrea, cioè la cessazione del ciclo da qualche mese dovuta probabilmente a una non idonea alimentazione (anoressia), può comportare problemi nell'avere figli? Poi come si può riavere un ciclo regolare? Basta ricominciare ad assumere una dieta idonea e curare così la patologia psichica primaria o bisogna iniziare una cura a base di specifici farmaci?

  • Amniocentesi o villocentesi: quando farla

    Mia cognata ha 33 anni e sta provando ad avere un bambino, ha molta paura della villocentesi e dell'amniocentesi e non sa con precisione se la deve fare per forza a quest'età.

  • Analisi del sangue dopo assunzione della pillola del giorno dopo

    Ho dovuto assumere la pillola del giorno dopo. Entro quanto tempo potrei fare le analisi del sangue sugli ormoni e non, senza che essi risultino sballati? questa assunzione può alterare una eventuale visita ginecologica?

  • Analisi delle urine dopo cesareo

    Dopo aver partorito ed esattamente la mattina dopo il parto cesareo mi hanno fatto le analisi delle urine e sono emersi glucosio, proteine e corpi chetonici elevati. Volevo sapere se i valori di questi paramentri si alterano dopo il parto cesareo visto che mi hanno somministrato farmaci per flebo come e glucosio.

  • Analisi per la Candida nell'uomo

    Per indagare su un’eventuale infezione da candida mi è stato prescritto un tampone uretrale. Il prelievo con il tampone sarebbe da fare autonomamente a casa. Io però preferirei evitare perché ad alcuni soggetti può creare piccoli problemi di irritazione (soprattutto se non fatto bene). Esistono esami per la ricerca di miceti, germi, lieviti, alternativi al tampone uretrale, magari sul liquido seminale o sulle urine (spermiocoltura o urino cultura)? Ringrazio anticipatamente per la risposta.

  • Ancora senza ciclo dopo 50 giorni da una Ivg

    Il 21 marzo ho effettuato una Ivg non andata a buon fine. Il 2 aprile ho ripetuto l'intervento con esito positivo ma, ad oggi, trascorsi più di 50 gg, il ciclo non arriva. Ho effettuato le analisi della beta Hcg con esito 5. Sono preoccupata.

  • Anello contraccettivo

    Da quasi due mesi ho iniziato l'utilizzo dell'anello anticoncezionale. Come il solito inserisco l'anello e lo rimuovo dopo 3 settimane, ma una settimana prima della rimozione ho avuto delle perdite rosa che sono durate fino all'arrivo del ciclo. Si è presentato il normale ciclo durato 5/6 giorni. Ho reinserito l'anello dopo una settimana per l'esattezza di venerdì. Il lunedì successivo (dopo 3 giorni) mi si è presentato un fortissimo "ciclo" che a oggi non accenna a fermarsi. Le chiedo se tutto questo è normale e che cosa devo fare?

  • Anello contraccettivo ed eventuale pausa

    Uso anello contraccettivo da 5 anni e non ho mai fatto un’interruzione perché ho paura di una gravidanza. Però ogni tanto l'anello mi da fastidio, altri sintomi non credo di averli. Secondo lei è meglio interrompere per un periodo? Qual è il periodo migliore?

  • Anello contraccettivo inserito prima del tempo

    Ieri ho iniziato ad usare per la prima volta l'anello vaginale contraccettivo, solo che ho spotting sia prima sia dopo il vero e proprio ciclo. Ieri avevo delle piccole perdite marrone scuro e ho inserito l'anello contraccettivo, la mia sensazione però è che non fosse ancora iniziato il ciclo vero e proprio. Dopo qualche ora dall'inserimento dell'anello le perdite sono cessate completamente. Quali potrebbero essere le conseguenze dell'inserimento qualche giorno prima del ciclo? Lo uso per curare una cisti ovarica, non mi preoccupo della contraccezione.

  • Anello contraccettivo nella donna vergine

    L'anello contraccettivo può essere utilizzato pur non avendo ancora avuto un rapporto sessuale?

  • Anello vaginale

    L'anello vaginale se usato il primo giorno di ciclo mestruale (per la prima volta), garantisce una protezione totale da subito o bisogna aspettare qualche giorno prima di poter avere un rapporto completo in totale sicurezza?

  • Anemia in gravidanza

    Sono al 5° mese di gravidanza e le ultime analisi hanno riscontrato anemia nonostante prenda integratori. Ho da sempre la tendenza ad avere l'emoglobina un po' bassa, all'inizio della gravidanza avevo 12. Il mio ginecologo mi ha detto di continuare con i due integratori e di ripetere le analisi tra un mese, non mi ha dato iniezioni intramuscolo di ferro. Mi ha detto che la cura più forte consiste in flebo di ferro e che si fa per valori dell'emoglobina vicini a 8. Vorrei sapere se ci sono conseguenze o rischi per il nascituro per valori di anemia come i miei.

  • Anestesia generale e ciclo mestruale

    Sono stata operata in anestesia generale ed ora il ciclo ritarda: è normale?

  • Anestesia locale e gravidanza

    Sono incinta e vorrei sapere se posso operarmi in anestesia locale, perché sono molti anni che aspetto di fare questi due interventi (un'operazione mininvasiva, percutanea fatta ai piedi per limare il quinto metatarso prominente e un lipofilling di grasso al polpaccio perché molto più piccolo dell'altro togliendone un po' dai miei fianchi): secondo lei potrei farli? Io so che l'anestesia locale non danneggia quasi per niente il feto, è vero?

  • Anestesia spinale durante il parto e conseguenze sul neonato

    Ho una bimba di quasi 4 mesi e un dubbio che mi tormenta. Quando ho partorito, nell'ultima fase dell'espulsione mi è stata fatta una spinale e non la vera epidurale. Durantte il ricovero mi hanno somministrato ketorolac e un gastroprotettore per via endovenosa, dicendomi che potevo continuare ad allattare. Posso stare tranquilla che la mia bimba sta bene?

  • Anomalie al Pap-test eseguito dopo un rapporto

    Ho eseguito il Pap-test - senza sapere di sbagliare - in presenza di un'infiammazione e due giorni dopo aver avuto un rapporto sessuale che a causa dell'infiammazione, era stato un po' doloroso e forse traumatico. Il Pap-test riporta la sigla AGC-anomalie delle cellule ghiandolari. Ho eseguito su richiesta una colposcopia, un nuovo Pap-test e una biopsia, e non è risultato nulla di anomalo. Mi hanno consigliato di ripetere il Pap-test dopo 6 mesi. A distanza di 1 mese mi chiamano dall'ospedale chiedendomi di portare il vetrino del primo Pap-test. Non è possibile che le cellule anomale fossero dovute al rapporto sessuale traumatico? Non vorrei, per aver fatto il Pap test in un giorno sbagliato, mettermi in una trafila infinita di esami, pesanti anche economicamente.

  • Anoressia, magrezza e conseguenze sul ciclo

    Sono sotto peso da quando ero adolescente e, per questo, non ho avuto le mestruazioni per molto tempo. Non ci sarà più modo per me di riavere le mestruazioni dal momento che sono tanti anni che le mie ovaie sono a riposo? Il non aver avuto il ciclo per tanto tempo può andare a incidere sulla mia futura possibilità di avere figli? Il mio apparato riproduttivo è "rovinato"?

  • Antiacidi e pillola

    Ieri sera circa mezz'ora prima di prendere la pillola la mia ragazza ha assunto un antiacido a base di bicarbnato di sodio e acido citrico. Ci sono problemi di copertura contraccettiva o di mal assorbimento della pillola?

  • Antibiotici e antinfiammatori non interferiscono con Lh ed Fsh

    Fsh e Lh possono essere alterati a causa di una cura antibiotici per febbre e mal di gola?

  • Antibiotici e gravidanza

    Da due giorni ho febbre alta per una forte infiammazione alla gola. Sto cercando un bambino, assumo metiltetraidrofolato e ho avuto rapporti non protetti durante l'ovulazione. Ma dato che l'infezione alla gola peggiora sempre di più, il medico mi ha prescritto l'antibiotico (amoxicillina+clavulanto): può provocare danni al feto qualora fossi nei primi giorni di concepimento?

  • Antibiotici, cortisonici e gravidanza

    Negli ultimi 2 mesi ho seguito una cura con amoxicillina e poi con ceftriaxone e prednisone (una cp per 3 gg) e una dose di cortisonico iv. Sospetto una gravidanza (sari di tre settimane) e vorrei sapere se i farmaci somministrati hanno anche il piu picolo efetto sulla gravidanza.

  • Anticipare il ciclo con la pillola

    É possibile anticipare il ciclo mestruale con la pillola? Se si, in quale modo? Ho sentito vari pareri ma nessuno molto chiaro. Non vorrei correre qualche rischio.

  • Anticipare il ciclo di qualche giorno

    Vorrei anticipare di qualche giorno il mio ciclo. Ho letto in una sua risposta che si può interrompere qualche giorno prima la pillola, quindi nel mio caso l'ultima pillola del blister è di martedì, per farlo arrivare prima dovrei prendere l’ultima per esempio il sabato. Vorrei chiederle, saltando le ultime tre pillole del blister non viene contato come pillola dimenticata e quindi annullare l'effetto anticoncezionale?

  • Anticipare il ciclo interrompendo la pillola

    È possibile anticipare la mestruazione interrompendo la pillola al 17° giorno piuttosto che al 21°, fare i 7 giorni di pausa e poi cominciare un altro blister? Si è comunque sempre coperti durante i rapporti?

  • Anticipare la mestruazione quando si assume la pillola

    È possibile anticipare il ciclo mestruale con la pillola? Se si, in quale modo? Ho sentito vari pareri, ma nessuno mi è molto chiaro. Non vorrei correre qualche rischio.

  • Anticipare o posticipare il ciclo avendo l'anello contraccettivo

    Buongiorno Dott. Arisi, Uso Nuvaring da quasi 1 anno e mezzo, non ho mai spostato la data di inserimento e quindi del ciclo, ma vorrei farlo ora: a Febbraio 2016 dovrei partire per la Thailandia e, dovendo togliere l'anello Domenica 14, il ciclo sarà in arrivo proprio il giorno della mia partenza.

  • Anticoncezionale per iniezione

    Io e la mia compagna da un po’ di tempo non viviamo bene la nostra sessualità perché non ci troviamo bene con i metodi contraccettivi, lei non riesce a prendere le pillole perché qualsiasi tipo di farmaco le provoca brutta voglia anche una semplice aspirina e con il preservativo non le piace, non riesce a tenere i cerotti e neanche l'anello, la spirale non vuole metterla insomma non ne va bene una, abbiamo scoperto per caso che esistono delle punture anticoncezionali, ma non riusciamo a trovare un ginecologo che le faccia, sa dove potremmo indirizzarci?

  • Anticoncezionali: quando iniziano a funzionare?

    Dopo 2 mesi di amenorrea ho fatto il map test con medrossiprogesterone acetato e mi è stato prescritto un anticoncezionale a base di estradiolo valerato e dienogest. Ho iniziato dal primo giorno di ciclo indotto da medrossiprogesterone acetato (dopo il map test ero andata in amenorrea nuovamente e non mestruavo naturalmente. Oggi è il quarto giorno di anticoncezionale: vorrei sapere se la copertura anticoncezionale è assicurata.

  • Anticorpi anti-ena e gravidanza che non arriva

    Ho preso la pillola per circa 8 anni e l’ho sospesa nel mese di agosto 2011. Sono alla ricerca di una gravidanza dal mese di novembre 2011, ora siamo già a marzo, ma della cicogna continua a non vedersi traccia! È normale? Nel mese di ottobre mi hanno riscontrato positività degli anticorpi anti-ena e anti ss-a/ro. Può essere questa la causa del ritardo?

  • Antimalarico in gravidanza

    Ho 32 anni e ho assunto atovaquone + proguanil per 11 giorni nei quali ho soggiornato in Sudafrica (dal 3 al 14 aprile). Solo il 6 maggio ho scoperto di essere gravida. L'ultimo ciclo risaliva al 6 aprile: ci sono rischi teratogeni? Devo fare qualche tipo di accertamento mirato?

  • Antipertensivo, farmaci contro la cefalea e gravidanza

    Sono appena entrata nella quarta settimana di gestazione e il primo controllo col ginecologo sarà tra circa un mese. Seguo una terapia per una leggera ipertensione che prevede un farmaco a base di nebivololo e, in quanto affetta da cefalea a grappolo, assumo una compressa di escitalopram al giorno come terapia preventiva e, in caso di forti crisi, sumatriptan. Quali di questi farmaci è bene sospendere?

  • Antitetanica e antidifteriaca in gravidanza: quali rischi

    Le scrivo poiché sono molto spaventata e preoccupata: il 25 aprile ho avuto il mio ultimo ciclo mestruale e non avendo minimamente preso in considerazione l'ipotesi che potessi essere incinta (il mio ciclo è sempre stato irregolare 35/45gg) il giorno 28 maggio ho fatto la prova mantoux ed il 30 maggio ho effettuato la vaccinazione anti tetano e difterite. Il 3 non avendo ancora nessun sintomo del ciclo ho deciso di fare un test ed è risultato positivo. In ospedale mi hanno detto che il feto potrebbe avere delle malformazioni dovute al virus e dovrei fare una visita teratologica. Quali sono le probabilità che mio figlio non sia sano? E se fosse sano c'è il rischio che nei primi anni di vita abbia delle problematiche legate a questo?

  • Aria che esce dalla vagina

    Durante i rapporti e dopo esce aria dalla vagina causando rumore e molto imbarazzo: quali sono le cause e le soluzioni? Questo succede da quando ho partorito la seconda figlia.

  • Arteria ombeilcale unica: cadenza dei controlli

    Ho 30 anni e sono alla 21 settimana. A causa di un tri test dubbio ho già eseguito l'amniocentesi e non sono state rilevate anomalie cromosomiche. Ora ho fatto l'ecografia morfologica, tutto sembra essere a posto, è stata però diagnosticata l'arteria ombelicale unica. Le volevo chiedere ora ogni quante settimane sarebbe opportuno fare un'ecografia.

  • Arteria ombelicale unica

    Abbiamo ricevuto la liete notizia della gravidanza di mia moglie. Lei (30 anni) ha già avuto 3 aborti spontanei. Abbiamo effettuato qualche settimana fa la morfologica e hanno riscontrato l'arteria ombelicale unica. Volevo chiederle cosa causa questo tipo di anomalia, è una cosa ereditaria? Che rischi corriamo (siamo alla fine dei 6 mesi di gravidanza)? Inoltre, a noi non hanno fatto fare il tri-test ma solo analisi del sangue e urine.

  • Ascessi alla ghiandola del Bartolino

    Da settembre a oggi ho avuto 4 ascessi alla ghiandola del Bartolino, quindi mi è stato proposto di asportarla. Io prenderò seriamente in considerazione quest'ipotesi se mi ricapitasse, perché nel frattempo ho notato che questi episodi si sono manifestati sempre poco dopo la depilazione fatta con la ceretta. Quindi ora smetterò, se dovesse comunque capitare allora, mio malgrado, me la farò asportare. L'asportazione può creare dei problemi? Non ho molta chiarezza in merito perché sento sempre pareri discordanti, io ho 29 anni e mi è capitato di sentirmi dire che non sarebbe il caso. Oltre a questo secondo lei la depilazione laser può crearmi lo stesso tipo di problema?

  • Asma, ulcera e gravidanza

    Da questo mese ho smesso di prendere la pillola perché io e mio marito vorremmo provare ad avere un figlio. Sto assumendo il lansopranzolo da 15 mg tutti i giorni in quanto mi è stata diagnosticata un'ulcera all'esofago circa 6 mesi fà, ora in via di guarigione; oltre a questa utilizzo uno spray tutti i giorni come cura contro l'asma. Devo sospendere questi due medicinali dato che sto cercando una gravidanza?

  • Asportazione tube e fertilità

    Dopo l'asportazione di entrambe le tube è ancora possibile restare incinta "naturalmente"?

  • Assenza di ciclo mestruale a 17 mesi dl parto

    Ho 40 anni e un bimbo di 17 mesi che allatto ancora giorno e notte. Dopo il parto non ho mai avuto il ciclo mestruale e vorrei sapere se è normale o è meglio fare una visita ginecologica. A poche settimane dal parto mi è stato fatto un raschiamento a causa di residui di placenta, poi alla visita di controllo risultava tutto a posto.

  • Assenza di desiderio sessuale dopo la menopausa

    Mia moglie, 50 anni, non ha piu mestruazioni da circa 1 anno, e quello che è via via aumentato fino ad arrivare ad essere un problema è che non prova piu desiderio di fare sesso. Trovo anche molta difficolta a poter parlarne con lei dell'argomento , mi dice che mi ama ancora "ma non ha piu voglia di fare sesso". Io non so piu che pesci pigliare e mi sento anche frustrato perche quando cerco di avere un approccio con lei mi rifiuta sempre. Che consigli potete darmi per riuscire a risolvere la situazione?

  • Assenza di mestruazioni nei sette giorni di sospensione

    Buon giorno, ho iniziato a prendere la pillola il 2 giugno, primo giorno del ciclo e il 21 ho preso l'ultima, ma a distanza di sei giorni non ho ancora avuto il ciclo. È possibile che salti?

  • Assorbente interno

    Non ho mai avuto rapporti sessuali, e non riesco a mettere l'assorbente interno. Potrei farcela o non è possibile? Ho un flusso molto abbondante, che dura dai 5 -7 gg, e dovrei cambiarmi ogni 5 minuti: ma se lavoro o sono a scuola è impossibile...

  • Assorbenti interni dopo cesareo

    Ho partorito con cesareo e tanto di punti. La prima settimana il ciclo era molto abbondante e facevo fatica a sedermi, ma ora a 15 giorni dal parto, il ciclo è molto diminuito e i punti non fanno più male, quindi volevo chiedere se si poteva usare l'assorbente interno dato che fa anche molto caldo, oppure è assolutamente controindicato.

  • Assorbenti interni e ciclo mestruale

    Vorrei sapere se l'uso costante degli assorbenti interni può provocare problemi. Mi spiego meglio, il ciclo questo mese mi è durato soltanto due giorni. Come è possibile? Può dipendere dall’assorbente interno che uso sempre? Oppure quale può essere il motivo?

  • Assunzione continuativa di clomifene

    Sto cercando la mia seconda gravidanza (la prima è avvenuta dopo tre anni di tentativi mirati (Iui, Fivet) e alla fine è arrivata naturalmente. Mi è stato diagnosticato ovaio micropolicistico. Il mio dottore mi ha fatto assumere clomifene mattina e sera, e tutt’ora nonostante abbia fatto la gonadotropina corionica e avuto rapporti, perché avevo un follicolo pronto, lo sto prendendo: non è che sviluppo ancora follicoli e vado in iperstimolazione?

  • Assunzione della pillola e aumento del seno

    Ho 22 anni e a novembre ho iniziato la pillola. L'ho presa per 4 mesi, poi ho chiesto di cambiarmela perché questa mi dava costante dolore al seno e me l'aveva ingrossato molto. Da due settimane ne assumo un'altra che il mio ginecologo ha detto essere la più leggera e mi ha detto di assumerla almeno per un paio di mesi prima di valutare gli effetti, ma già ora che son passate due settimane mi sta tornando il dolore al seno, inoltre è sempre molto grosso. Da novembre a ora ha preso una taglia buona in più: se smettessi del tutto di assumere la pillola il mio seno tornerebbe come prima? E quanto dovrei aspettare?

  • Assunzione della pillola e ciclo anticipato

    Per un anno circa ho assunto la pillola (levonorgestrel/etinilestradiolo) per endometrio ingrossato. A novembre ho fatto una visita e l'endometrio era rientrato, ma la ginecologa mi ha cambiato pillola facendomi passare estradiolo/dienogest, però il ciclo mi è sempre arrivato in anticipo e questo mese addirittura alla decima pillola. A suo avviso perché? Pensa che sia la pillola?

  • Assunzione della pillola e nausea

    Salve, ho 33 anni e ho cominciato ad assumere contraccettivo orale da 5 giorni (non prendo la pillola dall'età di 24 anni). Ho una nausea costante molto fastidiosa iniziata dal secondo giorno di assunzione. Esistono dei rimedi per ovviare a questo problema senza doverla sospendere?

  • Assunzione della pillola per iperplasia endometriale e aumento di peso

    Da un anno assumo regolarmente la pillola dopo una diagnosi di iperplasia endometriale. Già dal primo mese sono spariti tutti i disturbi che avevo. Ma in un anno ho preso 15 kili. Non ho cambiato abitudini alimentari, nè stile di vita, nè ambiente, nè lavoro. Non assumo altri farmaci. Ho fatto le analisi: tutti i valori sono a posto, non sono intollerante al glutine nè al lattosio. Secondo lei, può essere la pillola? Se sì, c'è un'altra pillola o un altro metodo per contrastare l'iperplasia endometriale?

  • Assunzione della pillola se non si sa di essere incinte

    Se una persona rimane incinta e non lo sa, per cui continua a prendere la pilllola, che cosa può succedere?

  • Assunzione di antidepressivi in gravidanza

    Al momento dovrei essere alla terza settimana di gravidanza e sto assumendo 20 mg di citalopram al giorno; nonostante mi abbiano assicurato che posso continuare a prenderlo inizierò a diminuire la dose fino a eliminarla. In ogni caso in queste prime settimane che l'ho assunto, potrebbe aver causato danni al feto?

  • Assunzione prolungata della pillola e riduzione del suo effetto

    Prendo la pillola contraccettiva da più o meno 7 anni, è possibile che una pillola anticoncezionale smetta di fare effetto sull'organismo e quindi non funzioni più?

  • Assunzione prolungata della pillola in menopausa

    Ho 60 anni e dietro consiglio del mio ginecologo, ho preso la pillola dal 2000, ancor prima di entrare in menopausa. Desidererei il Suo parere sull'uso molto prolungato della pillola ormonale. La si può prendere x tutta la vita (come sosteneva il mio ginecologo)? Sono in salute, mi sento molto bene e sono di peso regolare da decenni, non ho mai fumato e sono astemia, ho avuto due figli a 20 e 25 anni ed ho solo un problema alla tiroide da due anni che sto curando, così come ho il colesterolo, sui 240 da un paio d'anni; per l resto i normali controlli di screenig vanno bene.

  • Attività delle pillole naturali

    Vorrei avere maggiori informazioni sulle "pillole naturali", quelle a base di estradiolo valerato. Vanno bene per combattere l'amenorrea? Sono sicure da un punto di vista contraccettivo? Sono disponibili in Italia?

  • Attività fisica e possibilità di concepimento

    Io e mio marito stiamo provando ad avere un bambino, io faccio regolarmente attività fisica (1 ora di corsa per 5 volte a settimana a velocità elevata): può compromettere un possibile concepimento oppure posso continuare senza problemi?

  • Attività sessuale dopo il parto

    Ho 24 anni e ho avuto un bimbo il 28 novembre con un parto naturale di circa 40 minuti: un travaglio non difficoltoso. Ho avuto perdite fino al 20/12 e poi dal 5 fino al 13/01. Mi chiedevo quando potrò riprendere l'attività sessuale. Pensa che dopo 40 giorni sia possibile riprendere una normale attività sessuale?

  • Attività sessuale e stimolazione delle ovaie

    Sono sposato da 3 anni e, dato che mia moglie soffre di amenorrea e che per giunta le hanno fatto prendere la pillola per circa 15 anni senza fargliela mai sospendere, fare molto sesso può stimolare le ovaie?

  • Aumentare le probabilità di avere gemelli

    Non avendo nessun caso di parti gemellari nelle nostre famiglie io e mio marito desidereremmo comunque - potendo scegliere - una gravidanza gemellare: come potrebbe accadere ciò non essendo geneticamente predisposti? Lei consiglierebbe una fecondazione assistita o qualcosa che aumenti le probalità di una gravidanza gemellare?

  • Barrette e bevande energizzanti in gravidanza

    Sono al quarto mese di gravidanza: bevande energetiche con sali minerali e barrette proteiche si possono assumere tranquillamente in gravidanza o sono tassativamente vietate?

  • Batteri e sesso orale

    Ho scoperto da poco tramite un tampone vaginale di avere due batteri che sto curando (prima con antibiotico e ora con ovuli): Escherichia coli ed Enterococcus faecalis. È possibile che il mio fidanzato, praticandomi sesso orale (non abbiamo rapporti completi) possa contrarre i batteri?

  • Battito fetale al quinto mese

    Mia sorella, al 5° mese di gravidanza è andata alla solita visita di routine. A un certo punto, il dottore si è agitato e le ha chiesto di girarsi su un lato fatto ciò si è calmato perché solo a quel punto ha sentito il battito della bambina. Mia sorella spaventata ha chiesto spiegazioni e lui ha detto che può capitare che il battito cardiaco del feto si arresti per un po' in particolari periodi di stress e che quindi deve stare solo un po' più a riposo, ma di non preoccuparsi perché è tutto nella norma. La mia domanda è ci può essere un problema che il dottore ha omesso?

  • Battito fetale assente alla 8a settimana

    Vorrei sapere se a 4 settimane dal concepimento (ovulazione monitorata) con le beta HCG a 79.000 dovrei preoccuparmi se non si vede il cuore del feto alla prima ecografia (eseguita a 8 settimane dall'ultima mestruazione).

  • Beta HCG molto alte alla prima settimana

    Ho 26 anni, ho avuto un parto naturale tre mesi fa e il capoparto il 23 gennaio 2012 e quello è stato il mio ultimo ciclo. Il 14 febbraio sono andata a controllo dal ginecologo e non c'era nessuna gravidanza, ma il ciclo non è arrivato così il 5 marzo ho fatto il dosaggio dell'HCG-beta e il risultato è stato 23.000. Dato che tre settimane prima non c'era nessuna gravidanza quando ho eseguito l'esame HCG potevo essere incinta di una settimana 10 giorni con una beta cosi'alta? Potrebbe trattarsi di una gravidanza gemellare?

  • Bilirubina alta: come scegliere la contraccezione

    Ho effettuato le analisi del sangue per poter cominciare a prendere dei contraccettivi ma i valori di bilirubina totale, indiretta e diretta sono alti. Ho ripetuto le analisi e sto aspettando i risultati. In caso i valori fossero ancora alti, quali metodi contraccettivi si possono prendere in considerazione, oltre a quelli ormonali e cosa può determinare la combinazione di livelli di bilirubina alti e metodi ormonali come anello o pillola?

  • Biopsia di un neo sulla gengiva in gravidanza

    Ho saputo oggi che dovrei fare una biopsia alla gengiva per capire che tipo di neo si è formato. Siccome mi faranno anestesia locale + biopsia + eventualmente qualche terapia antibiotica e antidolorifici, crede che sia indicato alla nona settimana di gravidanza? Io sono un po’ dubbiosa e preferirei aspettare dato che ho quel neo da 2 anni e non si è mai modificato.

  • Blocco delle mestruazioni per due mesi

    È possibile bloccare le mestruazioni per due mesi soltanto?

  • Bromazepam in gravidanza, sì o no

    Ho 34 anni. Da pochi giorni ho scoperto di aspettare un bambino e sono molto felice. Purtroppo soffro di ansia e attacchi di panico da qualche anno e sono in cura farmacologica con bromazepam. Adesso ho smesso di prenderlo da qualche giorno ma mi sento strana, come svarionata e ansiosa. Volevo sapere se questo farmaco va sospeso in gravidanza perché il mio ginecologo dice di non prendere nulla, mentre il neurologo che me lo ha prescritto dice di continuare a prenderlo.

  • Bruciore di stomaco in gravidanza

    Ho 28 anni e sono all'11a settimana di gravidanza. Sin dall'inizio ho avuto bruciore di stomaco, ma adesso è insopportabile, mi sveglia la notte! Nessun metodo "casalingo" funziona. Cosa è possibile fare?

  • Bruciore durante i rapporti, senza causa identificata

    Sono circa 4 mesi che ho un bruciore intimo durante e dopo i rapporti (senza preservativo), già a gennaio ho fatto una visita e un tampone; dalla visita si ipotizzava un'infezione a causa della presenza di perdite che, però, il tampone non ha confermato. Anche le analisi delle urine per infezioni delle vie urinarie sono satte negative. Sta di fatto che sono mesi che faccio delle cure locali, ma senza risultati. Anche il mio patner ha fatto varie analisi tra cui tampone e urinocultura, risultate negative. Cosa posso fare?

  • Bruciore e nessun piacere sessuale

    Ho un problema che ormai mi tormenta da un po’: ogni volta che provo a fare l’amore con l’uomo che amo non provo nessun piacere sessuale in niente, anzi la maggior parte delle volte provo bruciore e un po’ di dolore. Che controlli dovrei fare?

  • Bruciore e prurito ai genitali, cause

    Da circa un mese e mezzo soffro, tra alti e bassi, di bruciore e senso di "formicolio" ai genitali esterni, compresa la zona tra apertura anale e vaginale. Dopo aver effettuato diverse terapie con creme, ovuli e detergenti ad azione antisettica, antimicotica, protettiva e rigenerativa, mi hanno sottoposta a due tamponi vaginali con esito negativo. Dato che i tamponi sono stati effettuati due giorni prima dell'arrivo delle mestruazioni, vorrei sapere se è necessario ripeterli, oppure se bisogna ricercare altri patogeni.

  • Bruciore vaginale

    Ho un forte bruciore e dolore vaginale. Ho usato un detergente intimo e amuchina ma non passa. Cosa posso fare?

  • Bruciore vaginale durante il rapporto

    Da quando ho cominciato ad avere rapporti sessuali non protetti con mio marito nella ricerca della gravidanza mi capita molto spesso di avvertire bruciore in vagina dopo la sua eiaculazione. Il bruciore dura circa un'ora. Ho provato ad avere rapporti senza contatto con lo sperma e ho avvertito molto meno il bruciore, però ammetto che in questo caso ero poco lubrificata. È possibile che sia allergica allo sperma? Premetto che non ho altri sintomi e dall'ultima visita ginecologica era tutto ok.

  • Caffeina in gravidanza

    Volevo chiedere se in gravidanza la caffeina può essere davvero dannosa per il feto. Io bevo mezza tazzina di caffè la mattina nel latte, poi per il resto della giornata niente, eventualmente, dato che non riesco a bere l'acqua se non durante i pasti, ricorro a the deteinato e coca-cola senza caffeina. Sono quasi alla 14a settimana di gravidanza.

  • Calcolo dei giorni fecondi

    Ho 41 anni, l'utero retroverso e cicli mestruali tra i 36 e 45 giorni. Le mestruazioni durano dai 5\6 giorni. Secondo Lei è possibile stabilire con una certa sicurezza quali sono i miei giorni fecondi e quali considerati sicuri per avere rapporti non protetti? Durante le mestruazioni posso rimanere incinta?

  • Calcolo della data pesunta del parto

    Si puo calcolare il probabile giorno del parto? Come?

  • Calcolo delle settimane di gravidanza

    Sono una donna di 35 anni e sono alla mia seconda gravidanza. Volevo sapere come mai secondo i calcoli che ho fatto, avendo io un ciclo regolare ogni 28 giorni, dovrei essere di 12 settimane al controllo ecografico mi hanno detto che sono di 13 settimane e su questo hanno calcolato la data repsunta del parto. Come si calcolano le settimane di gravidanza?

  • Calore alle gambe in premenopausa

    Buongiorno, sono in premenopausa e avverto spesso un senso di calore alle gambe e all'addome. Possono essere anche queste "vampate"?

  • Camera gestazionale all'ecografia e test negativo

    Il mio ultimo ciclo vero e proprio è arrivato il 7 agosto. Dal 27 agosto al 6 settembre ho avuto un ciclo scarsissimo e di colore strano, allora sono andata a una visita di controllo. Il ginecologo mi ha fatto l'ecografia interna e gli pareva di aver visto la camera gestazionale! Mi ha detto di fare un test di gravidanza per escludere un positivo prima di iniziare un'altra cura. Quando sono arrivata a casa ieri sera ho fatto il test ma era negativo. Mi chiedo, ma com'è possibile che abbia visto una camera gestazionale se il test era negativo? Sono 2 anni che io e il mio compagno cerchiamo di avere un bambino e mi ero illusa!

  • Candida

    Sono una ragazza di 24 anni. Non ho mai avuto problemi gravi di salute, ma ora mi ritrovo a convivere con una fastidiosa Candida. E non riesco a capirne i motivi, dato che non ho rapporti sessuali da febbraio (tra l'altro in tutti i precedenti rapporti ho sempre usato il profilattico). Com'è possibile? L’ho già curata una prima volta con un farmaco a base di clotrimazolo a fine settembre ma ora è tornata di nuovo...

  • Candida albicans e krusei e fertilità

    Io e mio marito stiamo cercando da diverso tempo una gravidanza. Le infezioni da Candida krusei e albicans incidono sulla fertilità? Inoltre può segnalarmi qualcosa di efficace su dolore, bruciori e prurito durante i rapporti?

  • Candida in gravidanza

    Che cosa si può usare per combattere la candida durante la gravidanza?

  • Candida recidivante, che fare

    Sono una ragazza di 22 anni, ho sempre sofferto di candida, ma non mi ha mai causato dolori, solo perdite. Da tre mesi, puntuale dopo il ciclo, mi torna con forti dolori durante i rapporti, all'altezza dell'entrata vaginale e pruriti. L'ho già curata due volte, la prima con un farmaco orale, una pillola che abbiamo assunto io e il mio compagno e la seconda volta con una crema da inserire all'interno e un gel che ricostituiva la flora batterica. Ma eccola che si presenta dopo un mese. Non so più cosa fare.

  • Candida, prescrizione della cura

    Ho perdite vaginali biancastre accompagnate da prurito e bruciore. Credo si tratti di candida, perché l'altra sera, guardando un programma che parlava di questo argomento, ho notato che i sintomi sono gli stessi. Devo per forza andare a fare una visita ginecologica oppure la cura mi può essere prescritta dal medico di base?

  • Candida, può sfuggire al tampone vaginale

    Da un po’ di tempo ho prurito a livello vulvare con secrezioni a volte trasparenti a volte gialle e dense. Inoltre mi compaiono delle macchioline bianche tra le piccole e le grandi labbra. Il tampone vaginale è negativo, ma a me sembra un'infezione da candida. Può non risultare al tampone? Comunque ho assunto una compressa di fluconazolo 200 mg, però ancora non vedo miglioramenti. Potrebbe essere una candida non albicans?

  • Candidosi e CPK

    La candidosi può provocare l'innalzamento dlla CPK?

  • Candidosi ricorrente

    Soffro spesso di candida vaginale anche perché ho avuto seri problemi all'apparato urinario sfociati poi in ascesso renale. Per questa patologia ho fatto lunghissime terapie antibiotiche ospedaliere. Oggi il problema è in regressione. Durante le terapie ero consapevole che l'insorgenza della candida fosse "normale". In questo periodo seguo una terapia a base di integratori per l'apparato urinario e vitamina C pura per aiutare il sistema immunitario. L'ultimo tampone vaginale l'ho eseguito ad agosto ed era negativo. Oggi ho eseguito il test di "gynocaneset" perchè avvertivo bruciore, ed è risultato positivo. L'unica cosa che è cambiata da agosto ad oggi è che ho avuto un rapporto completo con il mio partner. Potrebbe avere lui un'infezione?

  • Candidosi, miconaziolo e preservativi in lattice

    A causa di una candidosi ho iniziato una cura a base di miconazolo in crema. L'applicazione deve durare 10 giorni. Volevo chiedere: è possibile avere rapporti sessuali in questo periodo se non causano fastidio e dolore? E, visto che tale farmaco intacca i preservativi in lattice si possono usare quelli non in lattice?

  • Capezzoli introflessi

    Fin da quando ero piccola ho i capezzoli introflessi; uno del tutto e l'altro esce solo quando viene stimolato. C'è un modo per farli uscire tutti e due che non sia un operazione chirurgica? Per me è sempre più un disagio anche con il mio compagno. grazie

  • Capire quale rapporto può essere stato quello fecondante

    Sto vivendo una gravidanza da incubo. Sono al sesto mese; la mia ultima mestruazione risale al 6/6 ma la gravidanza alla nona settimana è stata ridata al 13/6 per feto più piccolo. Dal 3 al 10 maggio ho avuto un rapporto occasionale a coito interrotto (non ricordo la data precisa), dal 13/6 in poi invece rapporti completi con il mio attuale compagno. C'è qualche possibilità che le mestruazioni di giugno siano state false mestruazioni e che la gravidanza sia frutto dei rapporti di maggio?

  • Cardioaspirina, nessuna influenza sul concepimento

    Volevo sapere se la cardioaspirina può interferire con l'ovulazione ostacolando il concepimento.

  • Cardiomiopatia dilatativa, possibili rischi per mamma e bimbo

    Sono portatrice di defibrillatore a causa di una cardiomiopatia dilatativa. Vorrei sapere se un eventuale bimbo potrebbe avere dei problemi.

  • Cattivi odori intimi

    Come posso combattere i cattivi odori intimi, dovuti sicuramente ad infezione... non so se vaginosi o candidosi

  • Cattivo odore dopo i rapporti

    La mia domanda è un pò imbarazzante. Nella mia vita intima ho avuto due fidanzati. Ma solo con quello attuale accade che, ogni volta che abbiamo un rapporto, dopo due giorni compare cattivo odore che, qualche volta, è accompagnata da perdite. E questa situazione dura anche una settimana. Prima pensavo che fosse colpa dei fibromi, ma nonostante quasi due anni fa abbia subito l'asportazione dell'utero, il problema permane. Ho provato lavaggi interni, ovuli... ma niente, sono molto ma molto a disagio e sia lui che io ritengo siamo puliti riguarda l'igiene intima.

  • Cercare la gravidanza dopo vaccino trivalente

    Vorrei sapere se dopo che mi è stato somministrato un vaccino trivalente (antitetano-pertosse-difterite) posso tranquillamente iniziare a cercare una gravidanza oppure devo attendere alcuni mesi.

  • Cercare una gravidanza dopo conizzazione

    Ad agosto dello scorso anno ho subito una conizzazione per eliminare una lesione di tipo CIN II causata da HPV di tipo 16. Dall'intervento mi sono stati effettuati due esami di controllo e l'esito è stato negativo, l'ultimo risale alla settimana scorsa. Ora io vorrei provare ad avere un bambino ma vorrei capire se devo ancora aspettare per fare eventualmente altri esami di controllo.

  • Cerotto contraccettivo in caso di sovrappeso

    Sono una ragazza di 25 anni. Attualmente utilizzo l'anello contraccettivo da un anno, ma sto per passare al cerotto in quanto l'anello mi provoca un gran mal di testa e altri problemi (non posso assumere la pillola). Ho letto però che il cerotto se assunto da donne in sovrappeso può non essere efficace. È vero? Come devo comportarmi? Io lo userei sia come contraccettivo che per l'endometriosi.

  • Cerotto transdermico e rischi di gravidanza

    Ho letto su diversi articoli di parecchie ragazze rimaste incinta con l'uso del cerotto transdermico contraccettivo. È qualche mese che lo uso, solitamente non mi dava problemi, ma verso la fine di gennaio ho iniziato ad avere nausee, mal di stomaco, dolori nella zona delle ovaie (stile crampi) e il seno particolarmente dolorante, oltre ad essersi ingrandito. C’è veramente il rischio di una gravidanza anche se preso sempre correttamente?

  • Che fare quando il filo della spirale scompare

    Vorrei chiedere: quando il filo della spirale (in questo caso quella al levonogerstrel) viene tutto o quasi inglobato nell'utero, porta conseguenze per un utero fibromatoso? Viene meno l'effetto contraccettivo? E per rimuoverla bisogna andare in sala operatoria?

  • Che fare quando scompare il desiderio sessuale

    Se il desiderio scompare c'è un rimedio?

  • Chi è il padre di mio figlio?

    Ho un ciclo regolare di circa 28 giorni. Ho avuto l'ultima mestruazione giorno 7 giugno e due rapporti nel mese stesso. Il primo, giorno 20 giugno, è stato un rapporto completo. Il secondo, giorno 22 giugno, è stato un rapporto non completo (coito interrotto). Ho scoperto di essere incinta, ma avendo avuto due partners diversi, il dubbio mi assale. Non posso parlare col mio ginecoloco di fiducia e so che non c'è alcun modo di sapere prima chi è il padre.

  • Chinolonici in gravidanza

    Per combattere un'infezione alle vie urinarie si possono usare i chinolonici in gravidanza? Che rischi ci sono per il bimbo?

  • Chiusura delle tube dopo tre cesarei

    Vorrei farmi chiudere le tube: ho 4 figli e tre sono nati con parto cesareo. Vorrei sapere se si può fare.

  • Chiusura delle tube e anestesia

    Visto che dopo il parto cesareo chiederò che mi vengano chiuse le tube, sarà necessaria un'anestesia totale o potrò fare anche la parziale; quale la più consigliata?

  • Cicatrici da herpes genitale, quali cure

    Buonasera, a seguito di 2 episodi di herpes vaginale (il primo risale a un anno fa e il secondo a 3 mesi fa) ho tre cicatrici nella zona della forchetta. Dopo diverse terapie con diverse creme cicatrizzante, a base di gentamicina, a base di vitamina E purtroppo non ho risolto il mio problema. La colposcopia conferma che si tratta di cicatrice da herpes e il pap test va bene. Queste cicatrici appena provo ad avere un rapporto sessuale si aprono e diventano tagli dolenti e sanguinanti, impedendomi così di avere rapporti. Ci sono altre terapie o devo sottopormi ad un intervento laser?

  • Cicli irregolari dopo raschiamento

    Ho 35 anni e 40 giorni fa ho dovuto fare un raschiamento a causa di un aborto interno. Venerdì mi è arrivato il ciclo, ma non come prima: il mio era un ciclo abbondante e ho sempre avuto dolori forti il primo giorno, invece ora ho solo poche macchie e non ho avuto dolore. Mi chiedo se questo è normale o se è meglio che mi faccia controllare

  • Ciclo assente

    Ho una figlia di 17 anni che da circa 2 non ha più il ciclo (dopo un anno avuto regolarmente). Già fatti più volte gli esami del sangue dai quali risulta amenorrea ma la mia ginecologa dice di non preoccuparsi e di lasciarla stare che le mestruazioni verranno da sole. Io e mio marito non siamo troppo tranquilli e abbiamo voluto provare a fargliele tornare. Due mesi di clomifene (x 5 giorni) e pregesterone (x 6 gg.) non hanno dato risultati. La ginecologa insiste nel dire di lasciarla in pace. Noi ci preoccupiamo solo che senza ciclo possa avere problemi nella crescita. Ma è vero? O sono solo nostre fissazioni?

  • Ciclo assente dopo isteroscopia

    Subito dopo la scorsa mestruazione ho fatto un'isteroscopia diagnostica risultata negativa. Poi ho ovulato regolarmente al 13 gg (dosato progesterone: al 20 gg valore 13.40). Ad oggi sono passati 20 gg dall'ovulazione e non ho ancora flusso (ho avuto piccole macchie tipo spotting 13 gg dopo l’ovulazione per qualche giorno e poi più niente). Ho fatto più test di gravidanza e sono negativi. Può essere stata l'isteroscopia a far saltare il ciclo o a ridurre il flusso nonostante l'ovulazione accertata?

  • Ciclo assente dopo oltre due mesi dall'aborto spontaneo

    Ho 28 anni e 2 aborti interni alle spalle senza alcun approfondimento sulle 
possibili cause perchè risulto "ancora giovane". Il secondo raschiamento, causa morte del feto, 
è avvenuto il 4 settembre (gravidanza di 10 settimane). Da quella data nessun ciclo mestruale.
 Il 16 ottobre ho avuto la visita post aborto e risultava "ciclo imminente". Il 7 novembre 
ho notato alcune macchie di sangue, accompagnate da forti dolori, ma null'altro. Tutto questo rientra nella norma? E se non lo è, come devo muovermi?

  • Ciclo assente per mesi dopo sospensione della pillola

    Ho 29 anni e sono sposata da 2 anni circa, prendevo la pillola che ho interrotto circa un anno fa dopo tantissimi anni di assunzione. Sto cercando di avere un figlio, ma nonostante dalla visita ginecologica risulti tutto ok è da 7 mesi che non ho più il ciclo. La mia dottoressa dice che può succedere dopo aver assunto la pillola per tanti anni e che quindi si tratta solo di aspettare che le ovaie riprendano il loro normale funzionamento. Lei cosa ne pensa?

  • Ciclo che non compare alla sospensione della pillola

    Ho 44 anni e ho smesso di prendere la pillola anticoncezionale dopo 10 anni ininterrotti. Ora usiamo il preservativo, ma sono 3 mesi che non compare il ciclo. Mi dicono che è normale, ma secondo lei quanto tempo ci vuole al fisico a riassestarsi e riavere il ciclo? Devo fare qualcosa in merito?

  • Ciclo doloroso e pillola

    Ho 39 anni e ogni mese mi trovo a confrontarmi con un ciclo molto doloroso e abbondante (sta diventando un bel disagio a livello psicologico). Ho fatto la visita ginecologica e mi è stato riscontrato un ovaio con micropolicisti ma nessun fibroma. Lo specialista al quale mi sono rivolta mi ha consigliato di prendere una pillola anticoncezionale. Va considerato che ho anche problemi di perdita di capelli e di dermatite seborroica). Io ho assunto la pillola per 9 anni e l'ho interrotta quattro anni fa. Ho effettuato l'eco al seno e pur non avendo alcun problema l'ecografista mi ha detto che l'assunzione della pillola dopo i 40 può incrementare l'insorgenza di tumore al seno. Che cosa ne pensa?

  • Ciclo e febbre

    Vorrei fare una domanda riguardo al mio ciclo mestruale. Da qualche mesetto circa ogni tanto (un mese si ed uno no, mi sembra) mi viene in contemporanea al ciclo, una febbre sui 37°/37,5° circa. Dovrei preoccuparmi?

  • Ciclo e fertilità dopo rimozione di un ovaio

    Ho 23 anni e circa un mese fa sono stata operata in laparoscopia per togliere un tetranoma maturo benigno di 15 cm. Insieme al tumore hanno tolto anche l'ovaio destro, quindi mi resta solo il sinistro. Due giorni dopo l'intervento ho avuto un ciclo abbondante ora dopo un mese ancora non mi è tornato: è normale dato l'intervento? E, inoltre, è possibile avere figli con un solo ovaio oppure c’è bisogno di cure particolari?

  • Ciclo e perdite

    Ho avuto l'ulimo ciclo il 23 ottore e circa 13 giorni dopo ho avuto lievi perdite di colore rosa e il prossimo ciclo mi dovrebbe arrivare il 16 novembre. Ho avuto rapporti con il mio ragazzo 2 giorni prima delle perdite e 5 giorni prima... Queste perdite sono normali o sono dovute a un principio di gravidanza? Se sì, entro quanto posso fare il test? È la prima volta che mi succede non avevo mai avuto queste perdite.

  • Ciclo e tono cutaneo

    Ho 17 anni e ho un ciclo mestruale abbastanza regolare. Questo mese ho avuto un ritardo di 2 settimane. All'inizio avevo tutti i sintomi premestruali, seno gonfio e così via; poi a un certo punto sono spariti e ho dovuto aspettare 2 settimane per l'avvento del ciclo che però mi è durato un mese con flussi non sempre regolari. Ora che il ciclo è terminato ho perso parecchio seno e in generale il resto del corpo ne ha risentito molto soprattutto riguardo al tono cutaneo. Per quanto concerne il seno, ho perso una taglia e mezzo: resterà sempre così o potrebbe ritornare come prima? A che cosa è dovuto questo cambiamento?

  • Ciclo irregolare

    Sono una ragazza di 21 anni. Vorrei sapere quale potrebbe essere la causa di un ciclo irregolare che non salta solo giorni, ma a volte anche mesi. Mi hanno detto che potrebbe trattarsi anche di una cistite alle ovaie, anche perché mesi fa ho avuto bruciori forti e soprattutto ogni tanto mi usciva sangue quando urinavo.

  • Ciclo irregolare a vent'anni

    Ho 20 anni e ho avuto le prime mestruazioni a 13 anni. Si può dire che io non abbia mai avuto un ciclo regolare perchè sempre alternato da un mese di flusso scarsissimo e un mese molto abbondante e per lo più in ritardo di 15 giorni: più o meno nell'irregolarità era abbastanza regolare. Quest'anno invece a marzo e aprile incredibilmente è venuto precisissimo, a maggio in ritardo di 2 settimane e poi completamente irregolare fino a oggi. Vorrei capire se si tratta ancora di problemi ormonali, magari non si è ancora regolarizzato o se questi disturbi possano essere sintomo di qualcos'altro. Lei crede che dovrei recarmi a consulto?

  • Ciclo irregolare dopo 5 anni di pillola

    Salve, dopo 5 anni senza interruzione ho sospeso la pillola da 3 mesi e per i primi due ho avuto un ciclo abbastanza regolare; questo mese avrei dovuto avere la mestruazione all'inizio della scorsa settimana, ma ho avuto solo piccole perdite marroni che ieri e oggi sono aumentate; la cosa è normale e devo considerare queste perdite come ciclo o potrebbe esserci qualche problema?

  • Ciclo irregolare dopo rottura di una relazione stabile

    Ho avuto rapporti sessuali frequenti e regolari per sei anni; da due mesi si è interrotta la mia relazione e mi si presenta il ciclo mestruale ogni dieci giorni. Possono essere collegate le due cose?

  • Ciclo irregolare e ricerca del terzo figlio

    Ho 23 anni e ho un ciclo irregolare: 2 volte al mese da circa 5 mesi; sono andata dalla ginecologa più di una volta e anche in ospedale, ma non mi hanno fatto niente. Io ho già due figli e vorrei avere il terzo, ma non riesco. Cosa posso fare sono disperata!

  • Ciclo irregolare nei primi anni di mestruazione

    Mia figlia di 11 anni e mezzo ha avuto le prime mestruazioni ad agosto 2012 e da allora, irregolarmente, ogni 23, 19 o 17 giorni. Nei cinque mesi passati il ciclo è tornato otto volte. C'è qualche precauzione alimentare da osservare? È opportuno portarla subito dal medico, o possiamo aspettare ancora, per vedere se il ciclo diventa regolare?

  • Ciclo marrone

    Cosa significa avere il ciclo marrone? Non essendo in gravidanza!

  • Ciclo mestruale breve: che fare

    Ho 38 anni, due figli uno di 12 e l'altro di 9, prima avevo il ciclo regolare ogni 28 giorni, adesso è più di un anno che il ciclo si alterna tra 20, 21 o 23 giorni. Chiedevo se c’è da preoccuparsi o bisogna fare qualche esame. Aggiungo che non ho mai usato la pillola.

  • Ciclo mestruale e gravidanza

    Io e il mio ragazzo abbiamo cercato di avere un bambino questo mese ma io ha avuto regolarmente il ciclo mestruale che però ha avuto solo un giorno di flusso e 3 giorni di macchie: è normale un ciclo del genere? Io ho un ciclo regolare con cadenza a ogni 28 giorni, i miei giorni di ovulazione sono il 14°-15°? Il mio ragazzo ha subito un inervento 14 anni fa per l'asportazione di un tumore: è vero che le chemio rallenta lo sperma e quindi per avere un bambino abbiamo bisogno di un aiuto?

  • Ciclo mestruale e miorilassanti

    Può l'assunzione di un miorilassante ritardare il ciclo mestruale?

  • Ciclo regolare, ma mestruazioni molto brevi

    Ho 35 anni e ho sempre avuto un ciclo abbastanza regolare, con un flusso abbondante. Da una decina di anni il flusso dura 5 giorni circa con un ciclo di 28 giorni. Non uso la pillola anticoncezionale. Sono un po’ preoccupata perché questo mese le mestruazioni sono durate solo 2 giorni con un flusso abbondante, e il terzo giorno con qualche perdita, il quarto nulla. Anche il mese scorso sono durate solo 3 giorni. È preoccupante? Anche in vista di una eventuale gravidanza?

  • Ciliegie con il vermino in gravidanza

    Sono alla 32 settimana di gravidanza. Ho mangiato ciliegie: cosa potrebbe succedere se avessi mangiato per sbaglio una ciliegia con dei vermetti?

  • Circonferenza della testa fetale alla 31a settimana, significato

    Mia cognata è alla 31esima settimana di gravidanza. Fino al mese scorso il feto era a posto, solo un tantino più cresciuto del previsto, mentre oggi hanno trovato la circonferenza della testa, che dovrebbe essere 78 mm, di 84 mm. Che rischi ci sono?

  • Cisti dei plessi coroidei

    Ho 24 anni e sono incinta di 17 settimane. Circa una settimana fa durante la visita di controllo hanno riscontrato al mio piccolo due cisti dei plessi corioidei bilaterali di 5 e 8 mm. Sono spaventatissima: cosa può succedere al mio piccolo?

  • Cisti dermoide nell'ovaio

    Sono una ragazza di 19 anni. Martedì durante un'ecografia transvaginale mi é stata diagnosticata una ciste dermoide di 10 cm nell'ovaio destro. Non mi aveva mai dato particolari dolori, eccetto qualche volta durante i rapporti. Ora sto aspettando i risultati degli esami dei marker e poi prenoterò l'intervento, anche se mi hanno già avvisato che i tempi saranno lunghi. Sono molto preoccupata: ho paura mi asportino l'ovaio. In quel caso comprometto future gravidanze? C'è il rischio che nel tempo di attesa si ingrandisca ancora o ci siano peggioramenti? Nel frattempo sarebbe meglio astenersi dai rapporti o non creano alcun problema per la ciste?

  • Cisti endometriosica, pericolo di rottura e terapia

    Ho 42 anni ed ho scoperto da pochi mesi, dopo aver avuto dei dolori al basso ventre ed aver effettuato una ecografia transvaginale, di avere una cisti endometriosica di 6 cm all'ovaio dx ed un piccolo polipo. Premetto che non assumo la pillola e non l'ho mai assunta. Ora sono in lista d'attesa per l'intervento di laparoscopia che avverrà fra circa 4 mesi (mi hanno detto che la tempistica è questa). Praticando sport tipo corsa lenta o palestra rischio la rottura della cisti o la torsione dell'ovaio? La presenza della cisti può provocare il ritardo del ciclo mestruale? Ad oggi sono 16 gg di ritardo (non ho avuto rapporti). È vero che con la laparotomia non ci sono rischi di recidive, mentre con la laparoscopia si?!

  • Cisti endometriosica, quali misure prendere

    Qualche anno fa mi hanno diagnosticato una cisti endometriosica di piccole dimensioni all'ovaia sinistra che non mi porta alcun fastidio e che controllo periodicamente. Il mio ginecologo sostiene che basta tenerla sotto controllo viste le dimensioni. Leggo spesso che questo tipo di ciste porta infertilità se non asportata: è davvero sufficiente tenerla sotto controllo senza alcuna terapia o asportazione? Attualmente non riscontro problemi di ovulazione ma vorrei in un futuro non troppo lontano avere un figlio.

  • Cisti luteinica e gravidanza che non arriva

    Ho 33 anni e da 7 mesi sono alla ricerca di una gravidanza. Dai controlli fatti finora mi hanno riscontrato a febbraio 2014 e ottobre 2014 una cisti luteinica nell'ovaio dx, l' ultimo ginecologo dice che potrebbe trattarsi sempre della stessa cisti. Può essere questa la causa del non arrivo di una gravidanza?

  • Cisti ovarica a 18 anni

    Sono una ragazza di 18 anni appena compiuti. Mi sono formata all'età di 13 anni, e fin d'allora non ho mai avuto problemi. Ultimamente però all'arrivo del ciclo stavo sempre male ma era comunque una mestruazione abbondante. Da un mesetto durante i rapporti provo dolore e quando finisco mi gira la testa e senso di nausea, e il ciclo il mese scorso è arrivato con 10 giorni di anticipo e la durata di due giorni. Cosi ho deciso di voler fare una visita ginecologica. La ginecologa mi ha detto che ho una ciste di 3 cm sull'ovaio destro, che posso avere figli senza problemi, ma che non devo avere rapporti per paura di un emorragia interna. Non mi ha prescritto nulla se non una pomata interna.

  • Cisti ovarica riassorbita

    Circa un anno e mezzo fa ho iniziato ad accusare forti dolori alle ovaie e, in seguito all'eecografia pelvica è emersa la presenza di una cisti ovarica. Nelle successive analisi del sangue il Ca125 presentava un valore elevato per cui mi hanno detto che probabilmente avevo l'endometriosi consigliandomi di iniziare a prendere la pillola sospendendola solo ogni 2-3 mesi. Tempo dopo ho rifatto un'ecografia pelvica e la cisti si era riassorbita, questo implica che non è endometriosi?

  • Cisti ovariche funzionali e viaggi

    Sono una ragazza di 24 anni, soffro di cisti ovariche funzionali e non posso prendere la pillola a causa del tempo di trombina alto e della mutazione genetica in eterozigosi del pai -1. Tra poco più di un mese devo partire per le vacanze, andrò in albania a trovare mia cognata: c'è qualche rischio con queste cisti nel viaggiare in macchina o in aereo? Cosa posso fare per evitare che si rompano?

  • Cisti ricorrenti a livello genitale che si infettano

    vorrei un chiarimento sulla mia situazione in quanto non so se rivolgermi a un dermatologo o a un ginecologo. Da diversi anni soffro di pustole, cisti sulle labbra vaginali e cisti asintomatiche anche sulle pareti interne. Le cisti esterne tendono ad ogni ciclo mestruale a infettarsi, gonfiarsi, esplodere. Pus purulento, dolore, febbre. Quale medico è più indicato?

  • Cistite cronica e vaccino

    Dopo aver affrontato un k ovarico e 40 radioterapie mia mamma, ora 75 anni, soffre costantemente di cistite ormai definita cronica. Ho letto che c'è un vaccino in Svizzera che potrebbe risolvere la situazione, anche perché mia madre è sempre sotto cura antibiotica.

  • Cistite e rapporti sessuali

    Esistono rischi di trasmissione all'uomo di qualche infezione attraverso rapporti non protetti se la donna ha la cistite?

  • Cistite interstiziale che varia con il ciclo

    Ho 38 anni e sono affetta da cistite interstiziale da 5 anni. Ho notato che i miei sintomi vescicali vanno a peggiorare dalla fine del ciclo alla ovulazione e poi migliorano dalla ovulazione fino al ciclo successivo. Quali esami posso fare per valutare se una cura ormonale può essere d'aiuto?

  • Cistite recidivante da E. coli: quali terapie

    Vorrei sapere se esiste un vaccino contro la cistite recidivante da Escherichia coli (da trent'anni ne soffro).

  • Clamidia e affidabilità dei test per rilevarla

    Questa estate ho avuto un rapporto sessuale con una ragazza alla quale hanno di recente riscontrato la Clamidia. Mi ha informato e il medico curante mi ha prescritto analisi del sangue e Urinocultura. Sono risultato negativo a tutti i germi salvo un po di strafilococchi. Siccome questa ragazza insiste che i sintomi sono usciti dopo il rapporto con me, che percentuale di affidabilità ha il tampone uretrale per la clamidia? Se lei era infetta come mai non mi ha infettato? Nella donna questo germe può rimanere silente per poi farsi evidente in un particolare momento?

  • Clamidia, vie di trasmissione

    Ho 29 anni e sto facendo degli accertamenti in quanto ho continue cistiti. Tra le altre cose mi hanno prescritto il tampone vaginale, cervicale ed uretrale. Sono risultata positiva alla Clamidia con il tampone cervicale. Vorrei sapere come si trasmette questo batterio oltre che per via sessuale. È possibile prenderlo in piscina, sauna o usando l'asciugamano intimo di una persona infetta o con i cibi crudi non lavati in maniera adeguata?

  • Claritromicina e pillola contraccettiva

    Vorrei sapere se la claritromicina interferisce annullando l'efficacia della pillola anticoncezionale, perché ho avuto rapporti non protetti durante l'assunzione dell'antibiotico in questione (l'ho assunto per circa 5 giorni). poi ho smesso x questa preoccupazione.

  • Clomifene, quando è opportuno assumerlo

    Sono una ragazza di 30 anni, da ben 2 anni sono in cerca di una gravidanza andando cosi da più ginecologi. Dopo aver fatto mille analisi e accertato che tutto è normale, uno dei medici mi prescrive clomifene da prendere in collaborazione con il mio ginecologo di fiducia, ma lui non è d'accordo poiché dice che il clomifene non va assunto se si ha un ciclo mestruale regolare.

  • Coito interrotto

    A 50 anni, con un ciclo regolare, il coito interrotto può essere considerato un metodo contraccettivo sicuro?

  • Colorazione dei genitali: quando preoccuparsi

    Nel verificare la presenza o meno di un' emorroide, ho visto dallo specchietto che la zona del clitoride e delle piccole labbra è marrone. Premesso che non ho mai fatto caso fin'ora a questo particolare (non so pertanto dire se sia sempre stato così), ho letto su internet che ciò potrebbe essere collegato a patologie tumorali (nel caso in cui il colore si sia modificato). Vorrei sapere se può essere "normale" avere tale zona di colore marrone o se è necessario un controllo ginecologico.

  • Come affrontare Trichomonas vaginalis e mestruazioni abbondanti

    Mi sono sottoposta a Pap test e tampone vaginale dopo visita ginecologica ed eco esterna. È risultato assenza di candida positiva a trichomonas. Al pap test alterazioni cellulari flogistiche, numerosi leucociti, presenza di leptotrix. Mi rimane da fare eco interna consigliatami dalla ginecologa per perdite durante la mestruazione molto abbondanti e ciclo ogni 21 gg X 5 gg. Sono preoccupata. Potrebbe fspiegarmi i risultati degli esami?

  • Come alimentarsi e a cosa stare attente in gravidanza

    Ho scoperto da due giorni di essere incinta, dopo aver fatto le analisi del sangue.
 Ho chiamato di corsa il mio ginecologo, ma senza darmi consigli mi ha dato appuntamento dopo 13 giorni. Io sono sinceramente un po' preoccupata, vorrei sapere a cosa stare attenta, se devo avere qualche accortezza. Inoltre sono vegetariana tendente al vegano: spero non sia un problema.

  • Come combattere i sintomi della menopausa

    Ho 52 anni e sono in premenopausa, ho il ciclo "ballerino" e molti disturbi, per risolvere i quali, dopo vari tentativi, il mio ginecologo mi ha prescritto cerotti e ovuli. Vampate e nausea sono spariti, ma ahimé insonnia e stanchezza no! Ho provato di tutto, melatonina, magnesio, rimedi naturali, Cimicifuga racemosa e acido folico plus, tutto invano. Può consigliare, a me e a tutte le donne che vivono i miei stessi disturbi, qualcosa di specifico per combattere l'insonnia notturna e la stanchezza diurna? Queste due cose mi portano anche a problemi di memoria e di concentrazione e il mio lavoro ne risente.

  • Come comportarsi con il partner in caso di candidosi

    A causa di candidosi ho iniziato una cura con una crema a base di cotrimazolo e devo applicarla per 6 giorni. Posso avere rapporti sessuali con il mio compagno, compresi anche i preliminari? Ho letto molto cose in internet, anche il fatto che sia possibile trasmetterla a lui oralmente. Non ho davvero idea di come comportarmi.

  • Come esser sicure subito del buon andamento della gravidanza

    Sono in gravidanza da 5+4 e la prima ecografia è tra più di due settimane. Come posso essere sicura che procede tutto bene fino a quel momento?

  • Come evitare una gravidanza

    ho 25 anni e sono vergine: la mia paura più grande è quella di restare incinta. Potrebbe aiutarmi rispondendo alle mie domande? Ho un ciclo abbastanza regolare. Saprebbe indicarmi qual è il periodo consigliato per avere rapporti? Il preservativo magari accompagnato dal coito interrotto possono bastare come anticoncezionale? Come faccio a capire se il preservativo si rompe? Si squarcia o si fora semplicemente? L’arrivo del mestruo è un chiaro segnale del non essere incinta? Dopo averlo fatto per la prima volta, possono crearsi squilibri nella regolarità del mio ciclo?

  • Come individuare i giorni più fertili

    Vorrei sapere, in caso di ciclo di solito regolare (28 giorni), ma che in alcuni mesi compare ogni 23-24 giorni, come si possono individuare i giorni di maggiore fecondità. Il mio primo giorno di mestruazione (quello con ciclo vero abbondante e relativi dolori addominali) è preceduto sempre da 4 giorni circa di perdite di lieve entità: il calcolo dei 14 giorni deve partire dal primo giorno di perdite oppure dal giorno della mestruazione abbondante?

  • Come prevenire la preeclampsia

    Sono incinta di 7 settimane. È la terza gravidanza, godo di buona salute, non ho attulmente problemi di pressione, sono normopeso e faccio regolare attività fisica. Vorrei sapere in che modo prevenire la preeclampsia di cui ho sofferto nella seconda gravidanza dalla 35° settimana.

  • Come sapere il giorno preciso del concepimento

    Volevo sapere se è possibile sapere il giorno preciso in cui è avvenuto il concepimento e, se sì, come.

  • Come sapere se si è in menopausa

    Quanto tempo deve passare dall'ultimo ciclo per dire che una donna è in menopausa?

  • Come scegliere la spirale se la prima è stata espulsa

    Un anno fa ho messo per la prima volta la spirale. Tutto bene a parte qualche dolorino durante i rapporti. Qualche giono fa ho fatto l'ecografia del primo anno: la spirale risultava dislocata verso il basso a livello istmico, quindi è stata rimossa. Il medico mi ha prescritto un'altra spirale che è solo per 2 anni e della quale ho sentito parlare un po' male. Ho chiesto se potevo inserirne un'altro tipo ma mi ha detto che l'avrei espulsa ancora più facilmente.

  • Come sconfiggere l'Ureaplasma ricorrente

    Da anni soffro di Ureaplasma e ormai sono diventata resistente agli antibiotici prescritti per questa infezione. Sto bene per due mesi circa e poi il problema si ripropone e il tampone cervico-vaginale dà sempre il medesimo risultato. Lei quali esami mi consiglierebbe di fare (oltre al tampone) per cercare di capire il motivo di questa continua infezione?

  • Come si anticipano le mestruazioni

    È possibile anticipare la mestruazione interrompendo la pillola al 17° giorno piuttosto che al 21°?

  • Come trattare la pancia dopo una gravidanza

    Ho 25 anni e ho partorito il 1 febbraio. Dopo circa una settimana ho messo la pancera, ma la pancia ancora c'è. Posso fare qualcosa o ci vuole solo tempo (in gravidanza avevo preso in tutto 13 kg). Non sto allattando.

  • Come verificare l'ovulazione a 37 anni

    Salve, ho 37 anni e non ho figli. Sette mesi fa ho sospeso il cerotto, dopo quasi 4 anni continui, perché cerco una gravidanza. Le mestruazioni mi arrivano puntuali ogni 24-27 gg ma le perdite sono molto scarse. Ho fato una ecografia transvaginale 4 mesi fa: utero ipoplasico, endometrio sottile (0,36 cm). Credo di ovulare, perché vedo il muco sfilante a metà del ciclo, anche se non in tutti i cicli. Quattro anni fa prima di usare il cerotto ero rimasta incinta dallo stesso partner, ma la gravidanza si è interrotta a terza settimana. Dovrei fare i dosaggi ormonali e mio marito spermiogramma? Come posso rintracciare l'ovulazione, per capire se avviene o no?

  • Con il ciclo in menopausa

    Dopo tre anni che sono in menopausa, da ieri ho di nuovo il ciclo. Ho 50 anni. Che cosa potrebbe essere?

  • Condilomi acuminati

    salve, sono una ragazza di 25 anni, affetta da condilomi acuminati. mi sono stati diagnosticati 2 settimane fa ma molto probabilmente li avevo da molto prima. ho iniziato la cura di aldara crema, ma dopo 5 applicazioni ho la pelle ustionata. e mi sembra di capire che non sia normale.... appena reperibile contatterò la mia ginecologa. ma vorrei porle alcune domande... mi sto documentando molto sul tipo di malattia ma l'hpv mi sembra pieno di misteri. si guarisce totalmente dal virus o una volta curati i condilomi escono nuovamente?! sono disperata leggo troppe cose negative su questo virus e vorrei capirne di più... grazie

  • Condilomi e trasmissione alla partner femminile

    Il mio compagno da circa un anno e mezzo combatte con il problema dei condilomi, che vengono "bruciati", ma periodicamente si ripresentano. Io ho effettuato diversi Pap-test e visite di controllo, dai quali è risultato che non sono mai stata contagiata, mi sono anche sottoposta al vaccino. Ma ora, se sono venuta a contatto pensando che il problema fosse risolto sono comunque coperta con il vaccino? O c'è sempre il rischio di un eventuale contagio? E c'è anche il rischio di un contagio orale?

  • Condilomi scoperti in gravidanza, che fare

    Ho 28 anni e da 2 soffro di episodi ricorrenti di candida e cistite. Le cure (antibiotici fermenti lattici, ovuli, lavande, gel, integratori d'ogni genere) hanno avuto effetto positivo sulla cistite ma non sulla candida. Una biopsia vaginale ha evidenziato condilomatosi vaginale e flogosi cronica linfocitaria. Mi è stato quindi consigliato di agire con laser-terapia. Nel frattempo ho scoperto di essere incinta. Che cosa posso fare?

  • Congelare gli ovociti fecondati durante Fivet

    Con mia moglie abbiamo provato la fecondazione in vitro, la Fivet, perché siamo sposati da 4 anni e non abbiamo avuto figli. Mia moglie ha una tuba occlusa e io gli spermatozoi un po' lenti. Purtroppo non è andata a buon fine. Poiché sono stati fecondati 10 ovuli, ma se ne sono scelti tre, mi chiedevo se poteva essere possibile congelare gli altri in modo da poter riprovare senza dover riprendere tutti i medicinali.

  • Conseguenze del parto sul prolasso vescicale

    Ho 32 anni, non ho particolari problemi di salute salvo che durante il secondo parto naturale (ho 2 figli) ho avuto un prolasso della vescica. In questi ultimi 5 anni ho provato di tutto per risolvere il problema. Il prolasso è ancora evidente però non fuoriesce dalla vagina. Avrei voglia di un'altra gravidanza: quali rischi corro?

  • Consultori, pillola e visita ginecologica

    Ho 20 anni e oggi sono stato con la mia ragazza in due consultori di Milano poiché abbiamo deciso di prendere la pillola contraccettiva. Dopo aver avuto colloqui dove veniva chiesto se aveva malattie in famiglia e tutta la prassi che so che va chiesta, abbiamo parlato con una ginecologa che ha detto che è obbligatoria una visita da parte sua. Molte persone di mia conoscenza hanno detto che bastano gli esami del sangue, ma nessuna visita obbligatoria. Comunque ho chiesto in cosa consisteva e mi hanno spiegato che viene inserito un dito per tastare l'utero e un divaricatore per vederlo e che, se voleva, poteva farlo subito anche senza analisi. È normale questo procedimento? Come potremmo muoverci senza affrontare questa visita, dato che nel secondo consultorio dove siamo andati addirittura ci hanno detto che io non potevo stare insieme alla mia ragazza mentre faceva la visita anche se avevo il suo consenso?

  • Contagiosità dell'actinomicosi pelvica

    L'actinomicosi pelvica può essere trasmessa anche attraverso rapporti sessuali/orali? Il mio ragazzo infatti è risultato positivo agli actinomyces e io ho avuto molti problemi per la diagnosi (a parer mio affrettata) di Herpes genitale. Mi chiedevo quindi se ci fosse possibilità di scambiare l'actinomicosi per herpes genitale.

  • Contagiosità e trasmissione dell'HPV

    Ho 27 anni e circa un mese fa ho scoperto di essere affetta da HPV. Il dubbio che ho è sul contagio di questo virus. Il mio compagno ha avuto un condiloma qualche anno fa, si è curato ed è andato via. Adesso, a distanza di qualche anno, gli è tornato nello stesso punto. Non se ne è accorto e l'ha trasmesso a me. Dato che a lui si è ripresentato è forse il caso di toglierlo con il laser invece che trattarlo con la crema come ha fatto precedentemente? Se abbiamo avuto condilomi entrambi e siamo stati curati a dovere possiamo di nuovo passarceli? In sostanza: l'HPV è contagioso solo se ci sono le lesioni o anche se è latente? Le preciso anche che non possiamo usare il preservativo perchè a me viene un forte bruciore e molto prurito seguito da un evidente gonfiore di tutta l'area vaginale.

  • Contraccettivo "temporaneo" che dura 3 anni

    Ho letto di una contraccezione senza pillola né spirale: la chiamano temporanea e dura 3 anni, costo 164 euro, vorrei maggiori informazioni al riguardo.

  • Contraccezione d'emergenza

    Ho un problema di ritardo mestruale. Per precauzione dopo un rapporto a rischio ho assunto la pillola d'emergenza il giorno prima del ciclo mestruale. Sono già passati quattro giorni ma il ciclo non arriva. Ho fatto un test di gravidanza e risulta negativo. Più cerco di distrarmi più penso negativo. Ho avuto altri rapporti prima dell'assunzione della pillola ma in giorni "non fertili" e ovviamente sicuri. Devo preoccuparmi?

  • Contraccezione d'emergenza e ciclo

    Sono una ragazza di 18 anni. Venerdì 19 novembre sono dovuta andare al Consultorio della mia città per farmi prescrivere la pillola per la contraccezione di emergenza. La ginecologa a cui mi sono rivolta mi ha avvisata che 12 giorni dopo l'assunzione sarebbe dovuto arrivarmi il ciclo mestruale (o comunque sarebbe arrivato regolarmente). Ora sono passati solo 4 giorni e le mestruazioni sono arrivate già ieri (il ciclo mestruale regolarmente sarebbe dovuto arrivarmi il giorno 12 del prossimo mese). Volevo chiederle se è normale che sia arrivato così presto o meno. E, se non è normale, che cosa dovrei fare.

« 1 3 4 5

Torna su