Pubblicità

Archivio Endocrinologo

  • Acidosi: conseguenze

    Desidero chiedere se l'acidosi è effettivamente la base per ogni disturbo e se bere e mangiare alcalino può contrastarla.

  • Acne di tipo ormonale: esami utili alla diagnosi

    Sono una ragazza di 32 anni e da qualche tempo ho dell'acne sul viso soprattutto zona mento e collo. Episodio già successo molti anni fa; allora il dermatologo mi disse che era un problema ormonale vista la zona interessata. Volevo sapere quali esami dovrei fare per capire se è nuovamente di tipo ormonale.

  • Acne grave a 16 anni

    Sono una ragazza di sedici anni ed ho acne grave localizzata principalmente sulle guance, ma ho brufoli anche sulle spalle e sul petto. Negli anni ho consultato vari dermatologi, ma non ho mai avuto risultati con creme e lozioni, ed ho sempre notato che i miglioramenti o i peggioramenti dipendevano dal mio ciclo. Così, il 27 maggio ho avuto le mestruazioni e il 9 giugno ho fatto i dosaggi ormonalidai quali risulta progesterone molto più alto della norma (è uscito a 4,20) così' come anche il testosterone plasmatico. L'unico modo per curare questo problema è la pillola? Visto gli effetti collaterali che portano anche le contraccettive più leggere, non vorrei iniziare.

  • Agenesia renale monolaterale e surrene

    Sono una ragazza di 22 anni, nata con agenesia di un rene. Volevo sapere due cose: anzitutto se anche il surrene è uno solo. Inoltre è un po' di tempo che urino meno del solito nonostante beva come di consueto (non bevo molto, ma questo da sempre). Che indagini sarebbe meglio fare? Un drenante fitoterapico può nel frattempo essere una buona soluzione?

  • Agoaspirato tiroideo, quando si deve rifare

    Una volta eseguito l'agoaspirato tiroideo è necessatio rifarlo negli anni successivi sugli stessi noduli anche se esami del sangue ed ecografia eseguiti ogni anno risultano invariati?

  • Amenorrea primaria in ragazza cardiopatica

    Mia figlia ha 17 anni, cardiopatica dalla nascita per malformazione cardiaca, operata con procedura Fontan e affetta da enteropatia proteino disperdente, tuttora in assenza di menarca. L'endocrinologo che la seguiva voleva fare una cura di progesterone, ma i cardiologi che la seguono lo hanno vietato perché dannoso per la sua salute. Chiedo, in alternativa, se esiste qualcosa per poter dare una mano alla natura e che non possa essere dannoso per mia figlia.

  • Anticorpi antiperossidasi in bambini con normale funzione tiroidea

    Il 27/02/14 ho fatto fare delle analisi di routine a mi figlio che ha 11 anni ed è risultato il TSH alto (5,540 mcUI/ml). Il medico mi ha detto che se il bambino non aveva niente non era da preoccuparsi; però abbiamo rifatto le analisi: TSH, T3 e T4 sono risultati normali ma sono emersi anticorpi antiperossidasi, mentre l'ecografia è nei limiti della norma. È il caso di metterlo in osservazione da uno specialista?

  • Assunzione contemporanea di GH e pillola contraccettiva

    Volevo sapere se l'assunzione di GH (ormone della crescita) interferisce con l'assunzione della pillola anticoncezionale modificandone in qualche modo l'effetto contraccettivo.

  • Astenia persistente dopo tiroidectomia

    Ho subito un anno fa l'intervento di tiroidectomia completa, che mi ha creato non pochi problemi in termini generali, tra cui una gran spossatezza anche se gli esami eseguiti risultano nella norma. Il fatto è che io sto male, ed ho il corpo che pesa una tonnellata: da cosa potrebbe dipendere questo mio stato? Una dieta per dimagrire potrebbe aumentare l'astenia? Esistono integratori multivitaminici senza iodio?

  • Aumento delle ghiandole mammarie e dei capezzoli nel maschio

    Dal mese di Gennaio a oggi ho avuto, in crescendo, un aumento di entrambe le ghiandole dei capezzoli. Premetto che faccio bodybuilding con correlata dieta e alimentazione, ma assolutamente mai ho assunto farmaci tipo anabolizzanti o estrogeni. Ho fatto la settimana scorsa tutte le analisi del sangue e sono tutte perfette. Ho fatto anche l'esame della prolattina, valori perfetti. A cosa può essere dovuto un gonfiore al capezzolo?

  • Aumento di peso e valori ematici alterati

    Sono una ragazza di 21anni, da piccola ho avuto dei problemi di allergia e mi era stato prescritto cortisone. Da allora ho iniziato a prendere tanto peso. Superata la fase cortisonica mi sono rivolta a diversi endocrinologi che mi hanno prescritto ulteriori medicinali che mi hanno mandato "ko" il metabolismo. Ora mi ritrovo a mettere su sempre altro peso e mi sto spaventando perché seguo un buon regime alimentare e soprattutto faccio attività fisica. Recenti analisi indicano valori alterati di Tsh, insulina, glicemia, delta-4-androsteidone, testosterone. Cosa potrei fare in questa situazione?

  • Bassa statura, quali cause indagare

    Nel 2011 sottoposi mio fratello a una visita auxologia, aveva 14 anni ed era alto 145 cm. Ha da poco fatto 16 anni ed è alto 157 cm (statura target in cm 170 DS –0,96); non presenta segni dismorfici e clinicamente è eutiroideo; gli hanno prescritto diverse analisi, ma in due anni è cresciuto di 10 cm. In famiglia siamo 3 fratelli il più grande alto 182 cm io 179 e lui è alto 157. Fa lotta greco romana sin da piccolo, di conseguenza durante questi anni ha fatto attività pesistica, può aver influito negativamente? Si dice che facendo pesi il muscolo tende ad ingrossarsi e ne risente la crescita. Vorrei trovare la causa di questa sua bassezza anche facendo ricerche genetiche e fare tutto il possibile. Abbiamo fatto da poco l'età ossea e risulta in linea con la sua età anche se la struttura ossea non è completamente saldata. Che mi consiglia?

  • Che fare quando un seno è piccolo e l'altro è ben sviluppato

    Mia figlia ha un seno quasi assente e uno ben sviluppato. Quale specialista può seguire questa anomalia, ipotizzando anche possibili cure ormonali?

  • Craniofaringioma. delucidazioni

    Mio figlio è stato operato nel 2010, all'età di 12 anni, di craniofaringioma cistico: è stata tolta l'ipofisi, è stato irradiato e adesso è in terapia sostitutiva. Volevo chiedere: questo tipo di tumore può trasformarsi in maligno?

  • Cure per far crescere i peli

    Sono un uomo di 50 anni. Volevo chiederle se esistono cure per la crescita di peli: io sono glabro, cosa che mi provoca imbarazzo. Esiste la possibilità di fare crescere peli?

  • Debolezza e tremore alle mani in caso di Hashimoto

    Ho 27 anni, soffro da un po' di tempo di debolezza, stanchezza e tremore alle mani anche se durante la giornata non ho fatto nulla di stancante. Circa un anno fa ho fatto una visita endocrinologica per dei problemi di colesterolo e di peso, e un paio di mesi fa l'endocrinologa dalla quale vado mi ha diagnosticato la tiroidite di Hashimoto. I sintomi sopra elencati possono essere ricondotti alla tiroidite?

  • Desamentazone e disfunzione sessuale

    l 19 marzo ultimo scorso ho fatto un esame al surrene e mi è stato iniettato desametasone. Da quel giorno la mia vita sessuale è pari a zero. Le volevo chiedere se è un problema temporaneo o se debbo preoccuparmi.

  • Effetti del diabete sul cervello

    Mi chiamo Samuele, ho 22 anni e sono malato di diabete mellito da otto; volevo chiederle come gli Stati glicemici vanno ad agire sul cervello, e piu nello specifico se ipoglicemia e iperglicemia hanno effetti neurodegenerativi sul breve e sul lungo periodo. La ringrazio in anticipo per l'eventuale risposta, saluti Samuele

  • Esami consigliati in caso di prolattinemia elevata

    Mia figlia, 39 anni, da 14 anni ha la prolattina alta (70), anche se non ha alcun disturbo, che esami sono consigliati?

  • Esami da fare nel tempo dopo cambio di sesso

    Ho 33 anni e 15 anni fa ho fatto il cambio di sesso da uomo a donna. Da allora non ho mai più fatto uso di ormoni. Quest'anno sono andata dall'endroglinologo perché sto ritenendo molti liquidi nelle cosce e ho sempre il colesterolo a 260. Il medico vedendo tutto gli edami mi ha detto che sono ottimali e ha ritenuto di darmi solo una crema a base di ormoni. Vorrei sapere dopo un cambio di sesso quali sono gli esami da fare e cosa è indispensabile tenere sotto controllo.

  • Esami della tiroide: solo TSH-R in prima istanza

    Recentemente il medico di fiducia ha disposto esame della tiroide. Sono andato a effettuare l’esame alla tiroide, ma con sorpresa ho constatato che il dato presente nel referto era solo 1, relativo a TSH-R tireotropina riflessa con metodica Chemiluminescenza, tutto nella norma: il medico sostiene che per disposizione legislativa oggi effettuano solo l’esame della tiroide riflessa che nel caso di esito positivo esclude ogni problema di questa natura. Risulta corretta questa informazione?

  • Eventuali interazioni tra levotiroxina e cortisone.

    Riguardo all'interazione tra la levotiroxina e il cortisone: assumo da alcune settimane deltacortene, a causa di una forte dermatite e ora anche levotiroxina (25 mg la prima settimana con passaggio a 50 mg) per ipotiroidismo subclinico. Da quando prendo quest'ultima, soprattutto al dosaggio di 50, mi sento piuttosto male: ho forte sonnolenza e per tutto il giorno la testa pesante, "ovattata". Mi ero convinta che potesse essere causato dall'interazione col diazepam ma medico e dermatologa hanno escluso tale interazione. Potrebbe essere il cortisone? Cerco di tenere distanziata la loro assunzione, ma continuo a stare male.

  • Farmaco topico contro la cellulite in caso di tiroidite

    Soffro di tiroidite di Hashimoto, ma non mi è stato somministrato alcun farmaco. I valori dello scorso anno erano: FT3 2,8, FT4 6,5 TSH 2,088, Anticorpi antiperossidasi superiori a 1.000. Poiché mi è sopraggiunta la cellulite, vorrei trattarla con una crema a base di levotiroxina ed escina, ma ho visto che è sconsigliata a chi ha patologie della tiroide.

  • Fastidiosa sensazione alla gola

    Salve ho 29 anni e da circa un mese e mezzo ho una fastidiosa sensazione alla gola, come fosse sempre irritata o secca e a volte mi dà l'impressione di avere difficoltà a deglutire oltre all'abbassamento di voce. Ho fatto gli esami del sangue e risulta che il valore del TSH sia 5,10 su un massimo di 3,74. Il mio medico curante ha detto che prima di prescrivermi una cura vuole che ripeta l'esame a fine luglio e il fastidio alla gola l'ha spiegato come causa del mio periodo di forte stress. Solo che non capisco se questo possa derivare da quello e in caso non so se sia intelligente aspettare o potrebbe peggiorare la cosa. Dall'ecografia alla tiroide non risulta nulla di strano. Lei dice che potrebbe dipendere da quello?

  • Fitoterapia per la disfunzione erettile

    C'è nella fitoterapia qualcosa di utile per la disfunzione erettile?

  • Ginecomastia a 13 anni

    Ho 13 anni mi hanno diagnosticato una ginecomastia monolaterale sinistra; mi hanno detto che è solo questione che si stabilizzino gli ormoni però ho letto che bisogna operare in caso di ginecomastia. Allora cosa sideve fare?

  • Influenza della levotiroxina sui sintomi dell'ipotiroidismo

    Vorrei sapere se assumendo la levotiroxina i sintomi tipici dell'ipotiroidismo, come sensazione continua di stanchezza, tendenza a ingrassare, stipsi ecc. scompaiono o meno.

  • Inizio di ipotiroidismo: che fare?

    Buongiorno, ho un inizio di ipotiroidismo: che cosa bisogna fare in questi casi? Stile di vita, alimentazione, integratori possono aiutare?

  • Insulina e ipoglicemizzanti: complicanze a confronto

    Vorrei sapere: nella gestione del diabete quali sono le complicanze legate all'assunzione di insulina o ipoglicemizzanti orali e quale fra i due trattamenti ne comporta di maggiori e perché?

  • Iodio: quando è necessario dopo asportazione della tiroide

    Mi è stata asportata la tiroide: avevo il gozzo, ma non è stato riscontrato alcun tumore maligno. Prendo regolarmente levotiroxina, i valori degli ormoni sono nella norma. La mia domanda è: devo integrare con iodio per garantire la funzionalità del mio corpo?

  • Iperlattacidemia, quali cause

    Soffro di una forte artrosi, di una grossa ipotrofia alle gambe (che mi ha provocato 3 ernie) e in generale di problemi muscolari. Ho sempre pensato di avere una malattia degenerativa, ma nel corso degli anni è stata sempre smentita da esami di vario genere. L'unico dato che ho e che è all'origine di tutti i miei mali è una iperlattacidemia, scoperta nel luglio del 2011 tramite un test sotto sforzo che evidenzia un aumento del lattato. Ho saputo che la iperlattacidemia può anche essere secondaria e dipendere dal metabolismo glucidico. Può dirmi che esami posso fare per vedere se questa iperlattacidemia dipende da qualche ghiandola?

  • Ipertiroidismo e calo di peso

    Assumo frequentemente il metimazolo a causa del mio problema alla tiroide, volevo sapere se il mio problema di ipertiroidismo può far perder e peso facilmente, visto che in un mese ho perso 5 kg, come è possibile?

  • Ipertiroidismo e insonnia solo d'estate

    Soffro di ipertiroidismo e da 2 anni a questa parte, quando è luglio, passo la maggior parte delle notti in bianco. Il mio medico di famiglia dice che è legato ai farmaci che assumo per curare la tiroide, è possibile? Prima dell'estate del 2013 da quando è iniziato questo problema, non mi capitava di soffrire d'insonnia persistente, che poi sparisce a settembre.

  • Ipertiroidismo: quando la gravidanza non arriva

    Premesso che ho già un figlio e soffro di ipertiroidismo dal 2008 in cura con propiltiouracile , sto cercando da tre mesi di avere una seconda gravidanza con tentativi mirati (test di ovulazione), ma senza successo. Le chiedo se il mio ipertiroidismo che da qualche mese sta facendo i capricci e mi ha fatto abbassare il TSH a 0,05 con valori di FT3 e FT4 normali possa incidere sul concepimento.

  • Ipotiroidismo subclinico in assenza di autoimmunità tiroidea

    Vorrei sapere quale potrebbe essere la causa dell'ipotiroidismo subclinico considerando che non ho gli anticorpi antitireoglobulina e antiperossidasi, la tireoglobulina è nella norma e da una ecografia alla tiroide si evidenzia una piccola formazione ipoecogena del diametro di 3,5 mm. Inoltre vorrei sapere se esiste in commercio un dispositivo che misuri i livelli degli ormoni tiroidei come il glucometro per la glicemia.

  • Ipotiroidismo subclinico in gravidanza

    Sono una ragazza di 28 anni incinta di 3 mesi. Ho scoperto la settimana scorsa che ho un ipotiroidismo subclinico da tiroidite cronica, cioè? Quali alimenti aiutano a ripristinare, se si può, un equilibrio tiroideo?

  • Ipotiroidismo: possibili cause

    Vorrei sapere quali sono le cause dell'ipotiroidismo, considerando che non ci sono casi di familiarità e che l'esame degli anticorpi anti-TPO risulta negativo, inoltre il quadro ecografico è di assoluta normalità.

  • Levotiroxina, aria nella pancia e cibi da evitare

    È da quasi un mese che dopo aver fatto gli esami del sangue mi hanno diagnosticato una tiroidite di Hashimoto con ipotiroidismo. Proprio per questo disturbo mi hanno prescritto levotiroxina da prendere un'ora prima di colazione ogni mattina. La mia domanda è: può portare episodi di aria nella pancia l'assunzione di questo ormone? Inoltre, leggendo qua e là o visto che ci sono cibi che chi ha ipotiroidismo e assume ormoni sintetici farebbe meglio a evitare: mi saprebbe indicare quali sono?

  • Lieve aumento isolato di FT4

    Recentemente mi hanno riscontrato un valore ematico di FT4 (chemiluminescenza) di 1,99 ng/dl rispetto ai valori normali di 0,58-1,64. Da circa due settimane sto seguendo una dieta e pratico anche da un bel po' di attività fisica (corsa e palestra), sono alto 186 cm per 97 kg. Questo valore da solo può essere sintomo di tiroide visto che però FT3, TSH, abtpo e tireoglobulina sono nella norma?

  • Macroadenoma ipofisario alla seconda recidiva

    Nel 2000 mi hanno asportato un macroadenoma ipofisario non secernente, il residuo rimasto è poi andato in recidiva, con nuovo intervento a luglio di quest'anno, sul residuo solito mi hanno consigliato una gammaknife o cyberknife, ma col rischio sicuro di distruggere quello che rimane dell'ipofisi con poi la sostituzione di tutti gli ormoni. Non so se è la strada giusta o se sia meglio un nuovo intervento, magari tra dieci anni, per ora sto assumendo eutirox e cortone acetato è sto abbastanza bene, ho 55 anni: vorrei la sua opinione...

  • Malattia di Basedow: quali terapie?

    Sono un uomo di 43 anni, con una recente diagnosi di malattia di Basedow. L'endocrinologo che mi segue mi ha prescritto un farmaco a base di metimazolo. Ho letto che esiste anche la possibilita' di fare una terapia chiamata radiometabolica. Lei cosa consiglia?

  • Menarca a 11 anni e mezzo e crescita staturale

    Sono mamma di una ragazzina di 11 anni e 5 mesi. Ha appena avuto il primo ciclo. È alta 150 cm e pesa 34 kg. Nata a termine (52,5 cm per 3,66 kg) a due anni era 86 cm. Io e mio marito siamo circa 168 cm e l'altro figlio, di 15 anni, 174 cm. L'rx polso sx della ragazzina riporta età ossea di circa 13 anni senza alcun riferimento alla saldatura delle cartilagini. Devo sottoporla ad altri controlli ormonali? Che possibilità avrà di crescere ancora?

  • Microfratture senza traumi, che fare

    Sono un uomo di 45 anni e ho avuto delle microfratture ai piedi senza alcun episodio traumatico. Sono state definite fratture da stress. La guarigione è stata abbastanza lenta. Possono essere state causate da osteoposrosi o qualcosa di simile? Che esami potrei fare?

  • Mixedema, che cosa fare

    Mia madre, di 66 anni, soffre di Basedow; ha subito la rimozione totale della tiroide e conseguentemente svariati interventi di chirurgia oculistica per l'esoftalmo e per problemi alla vista, purtroppo non risolti. In ultimo da poco è insorta l'ennesima complicanza ossia il mixedema pretibiale. Mi chiedevo se e cosa si puo fare per evitarne la progressione.

  • Morbo celiaco e tiroidite

    Sono una 31enne celiaca e dal 2009 registro alti valori di anticorpi antitiroidei, ma ft3 ft4 tsh e abtpo sono normali così come l'ecografia tiroidea. Il medico di casa mi dice che è una tiroide da controllare, ma potrebbe spiegarmi qualcosa di più?

  • Morbo di Addison, calo della libido e aumento del potassio

    Sono una donna di 36 anni e da 9 mesi mi è stato riscontrato il morbo di Addison secondario a ipotiroidismo autoimmune. Ora sto bene al momento prendo una pastiglia e 1/4 di cortisone acetato al giorno distribuito nella giornata. Anche se circa 3 mesi fa mi era stato aumentato ma con effetti per me devastanti come forte ritenzione idrica e aumento del peso significativo. Un sintomo che però continuo ad avere è la totale mancanza di libido. L'ho fatto presente all'endocrinologo che mi ha consigliato di provare l'agopuntura e, per scrupolo, mi ha richiesto il dsaggio degli estrogeni. Cosa ne pensa? Inoltre vorrei sapere qual'è il valore limite del potassio, ossia prima di iniziare con la terapia avevo 6,9 di potassio e quindi ricoverata d'urgenza, fino a quale limite posso stare "tranquilla"?

  • Obesità: legame con il diabete

    Una persona obesa che, nonostante ciò, abbia sempre avuto valori normali anzi ottimi degli esami di sangue e urine, se dimagrisce ovviamente fa bene, ma può o potrebbe ammalarsi di diabete? Sarebbe un controsenso, da obesa no, e da normopeso sì. Certamente da obesa mangiava molti dolci e cibi con alto indice glicemico, cose che, per dimagrire, ha dovuto eliminare non al 100% ma quasi.

  • Peluria eccessiva nel maschio

    Sono un ragazzo di 18 anni e ho una peluria eccessiva che mi crea non pochi disagi in ambito sociale. Mesi fa feci degli esami ormonali tra i quali testosterone e diidrotestosterone (DHT), ma i valori, seppur alti, erano nella norma. Volevo chiederLe se si potesse intervenire per ridurre le quantità di diidrotestosterone questo comporterebbe la comparsa di caratteri sessuali femminili, come ad esempio la riduzione del timbro vocale, ingrossamento delle mammelle, la perdita progressiva di desiderio sessuale?

  • Peluria nelle ragazze, che fare

    Ho un'amica di 17 anni che ha dei problemi di peluria in tutto il corpo, volevo sapere se può assumere estrogeni per regolare gli ormoni e diminuire o rimuovere la peluria e se esistono estrogeni naturali che hanno lo stesso effetto.

  • Peluria sotto il mento non causata da ovaio policistico

    Sono una donna di 34 anni. Ho una forte peluria sotto al mento e non ho l'ovaio policistico. Ho il valore dei delta 4 androstenedione 4,48. La peluria può dipendere da questo valore alterato? Esistono cure per debellare il problema?

  • Polineuropatia e ipotiroidismo subclinico

    Mi è stata diagnosticata una polineuropatia la cui causa è ancora da scoprire. Considerando che sono affetta da ipotiroidismo subclinico (che eventualmente potrebbe essere la causa), gradirei sapere se curando la tiroide di conseguenza anche i sintomi della polineuropatia migliorano.

  • Prolattina elevata durante allattamento

    Soffro di prolattina alta dal 1° giorno in cui ho cominciato ad allattare. il mio bimbo ha ora 20 mesi e ho deciso di interrompere l'allattamento. Dalle ultime analisi in un valore da 1 a 25 io ho la prolattina a 24,8. Il ginecologo mi ha prescritto cabergolina per 8 settimane: devo necessariamente prenderla per far rientrare i valori o posso provare a interrompere l'allattamento e sperare che i valori della prolattina ritornino normali da soli?

  • Punture per crescere fatte in adolescenza

    Sono un signore di 55 anni. Poco tempo fa mia madre mi ha raccontato che al mio paese c'era un medico di base che dispensava punture per crescere a tutti i ragazzi e anche io all'età di 15 anni (quindi 40 anni fa) ho subito una puntura di ormoni per crescere. Tra le altre cose l'effetto è stato scarso perché sono alto 174 cm. Le chiedo se questo può avermi provocato dei danni.

  • Ritardo di crescita e test alla clonidina

    Siamo i genitori di una ragazza di 12 anni e mezzo. All'età di 10 anni, preoccupati per la crescita rallentata, abbiamo iniziato a farla seguire da un endocrinologo il quale, iniziando dalla radiografia dal polso e proseguendo con i test di stimolazione del GH, arginina (GH basso) e combinato (GH nella norma) ha diagnosticato un ritardo costituzionale di crescita. Da circa un mese e mezzo la ragazza ha iniziato lo sviluppo del bottone mammario ed è cresciuta di 2,5 cm negli ultimi 7 mesi (altezza attuale 135,6 cm). Lo specialista ci ha consigliato di sottoporre la ragazza al test alla clonidina e sinceramente siamo indecisi se accettare il test o meno. Secondo il suo parere, la ragazza crescerà seppur in ritardo o è meglio fare anche questo test ed escludere ogni problema ormonale? E soprattutto che controindicazioni comporta il test alla clonidina?

  • Scintigrafia tiroidea e successivi dosaggi ormonali

    È possibile che dopo una scintigrafia tiroidea con curva di iodiocaptazione eseguendo gli esami ormonali a distanza di 3 mesi risulti il valore fT3 un po' basso? Può essere dovuto a tale esame?

  • Sella vuota e vertigini

    Sono una ragazza di 22 anni. Da 9 mesi soffro di un senso di stordimento continuo, 24 ore al giorno, che non mi abbandona nemmeno per un secondo. Facendo la risonanza magnetica alla testa mi hanno trovato la sella vuota; l'endocrinologo dove sono stata mi ha detto che in rari casi può portare dei disturbi, ma non di questo tipo. Io ho un dubbio perché su internet ho letto che può portare vertigini e annebbiamento della vista, quindi vorrei sapere se ciò è possibile. A me inizialmente la testa girava talmente tanto da non poter stare in piedi adesso va un pò meglio, volendo posso uscire, ma sono sempre molto stordita e dopo 9 mesi di ogni tipo di esame vorrei capire se c'è la possibilità che sia la sella vuota.

  • Sensazione di caldo e ipertiroidismo

    Da diverso tempo di notte sotto le coperte o lenzuolo sento caldo e mi tocca togliere quello che ho addosso, pigiama o camicia da notte, e rimanere con gli slip. Questo succede anche quando fa freddo: può esserne la causa l'ipertiroidismo di cui soffro?

  • Sintomatologia non riferibile alla tiroidite

    A mia figlia, di 24 anni, è stata diagnosticata una tiroidite di Hashimoto in eutoridismo, perrtanto non le è stata data alcuna cura, ma la ragazza ha tantissimi "fastidi": astenia, ansia, sbalzi d'umore tendenti al basso, prurito e senso di avere un oggetto in gola che impedisce di deglutire normalmente, perdita di capelli e altro ancora. Davvero è tutto da ricercarsi da altre parti o è la tiroidite che le causa tutto questo? Sono mesi che non sta bene.

  • Sintomi di ipertiroidismo e ipotiroidismo

    Girovagando su internet ho letto i sintomi dell'ipo e dell'ipertiroidismo e ho letto anche le esperienze di diverse persone che prima di scoprire di essere affetti da queste patologie hanno riscontrato i sintomi di entrambe. È possibile che se si soffre di iper o ipotiroidismo si avvertano i sintomi di entrambe le patologie? Quali sono i sintomi distintivi?

  • Sintomi dopo tiroidectomia per ca. papillifero

    Nel 1999 ho subito asportazione tiroide per tumore maligno (adenocarcinoma pappillifero). Prendo levotiroxina. Dopo aver corso (sia allenamento che gara) e dopo aver mangiato ho dei mal di testa che mi rovinano la giornata e spesso ricorro alla novalgina. Ultimamente mi succede anche quotidianamente di avere la sensazione di gonfiore alle tempie e alla testa. Nell'intervento che ho subito le arterie possono aver subito dei danni? Ovvero: tutto ciò che era collegato alla tiroide ora dove defluisce?

  • Sovradosaggio di levotiroxina

    Ho assunto per sbaglio 5 compresse di levotiroxina da 25 mcg, scambiandole per le vitamine che prendo ogni mattina, spero di non aver combinato dei danni irreparabili alla mia salute, sono molto preoccupato.

  • Sterodi per aumentare la massa corporea

    Ho 57 anni, sono alto 178 cm e peso 53 kg. Sono sempre stato complessato dalla mia eccessiva magrezza, per cui mi sono deciso ad assumere degli steroidi o similari al fine di aumentare la mia massa corporea. Ma prima di farlo vorrei sapere cosa prendere e per quanto tempo prima di vedere qualche risultato.

  • Tanti peli e tanti capelli

    Sono un uomo di 45 anni e già da tempo ho una crescita abnorme di peli su schiena, orecchie, ecc. Anche i capelli - che non ho perso per niente - crescono a velocità elevata. Io so che il testosterone aumenta l'irsutismo ma fa cadere i capelli. Come si può classificare il mio caso (tanti peli e tanti capelli)? Si può fare qualcosa?

  • Terapia con levotiroxina nell'ipotiroidismo subclinico

    Vorrei sapere se la terapia con levotiroxina va iniziata solo dopo la diagnosi di ipotiroidismo clinico oppure può essere iniziata già con la diagnosi di ipotiroidismo subclinico e perché. Inoltre vorrei sapere se una volta iniziata la terapia, alcuni sintomi tipici dell'ipotiroidismo, come tendenza a ingrassare, eccessiva stanchezza, freddo ecc. scompaiono o se invece la terapia non influisce su questi sintomi.

  • Terapia con solo T4 versus terapia con T3 e T4

    Gradirei suo parere in merito alla combinazione di T3 e T4 piuttosto che solo T4 in caso di ipotiroidismo subclinico (Hashimoto - ora gli anticorpi sono negativi). La tendenza è quella di prescrivere solo l-tiroxina, ma documentandomi e leggendo anche molti articoli autorevoli, ho riscontrato che ormai tanti endocrinologi) prediligono la combinazione dei due ormoni sintetici o tiroide secca. Cosa ne pensa?

  • Terapia sostitutiva sottodosata in caso di tiroidite di Hashimoto

    Vorrei sapere: in presenza di tiroidite Hashimoto se non si aumenta il dosaggio dell'ormone sintetico cosa può accadere?

  • Test del cortisolo: come e quando

    Vorrei un'informazione: il mio medico mi ha fatto fare il test del cortisolo con soppressione con soldesam, il risultato del quale è stato è 27 (valore normale da 50 a 250). Volevo sapere se la procedura normale per scoprire il morbo di Cushing o se invece prima non si sarebbe dovuto fare la valutazione del cortisoo senza soppressione.

  • Testosterone nella sindrome di Klinefelter

    Ho la sindrome di Klinefelter scopertami 18 anni fa, e anche la sindrome di Marfan. Vorrei tornare a fare la cura di testosterone che ho abbandonato da 4 anni. Diciamo che sono abituato ad essere come sono, senza la cura, solo ultimamente mi sono reso conto che vorrei tornare a lavorare. Ho avuto l'invalidità a partire dal 2004 per depressione bipolare. Le cure che ho fatto in passato erano punture: è l'unica cura esistente, o ci sono altri modi per assumere testosterone?

  • Tirode di Hashimoto, legami con l'aumento di peso

    A mia mamma di anni 71, facendo le analisi per la tiroide hanno riscontrato FT3 = 2,48, FT4 = 0,76 e TSH = 8,29, e al doppler è risultato una forma di tirode di Hashimoto. Ora so che questa tiroide porterebbe all'aumento di peso, ma qui sta avvenendo il contrario: mia mamma ha perso parecchi chili. Da premettere che prende la pillola per il colesterolo e acido acetilsalicilico a bass dosi: potrebbero influire su questo suo dimagrimento?

  • Tiroide ingrossata con livelli ormonali normali

    Una maggior visibilità e percepibilità della ghiandola tiroidea è meritevole di approfondimenti anche se a livello ormonale non appaiono alterazioni? È vero che la ghiandola in condizioni fisiologiche non è percepibile o visibile?

  • Tiroidectomia e colon irritabile: quale relazione

    Ho 58 anni e da oltre 5 sono senza tiroide, asportata insieme a una paratiroide. Ora sto discretamente e assumo regolarmente il sostituto, ma mi chiedo se alcuni disturbi da colon irritabile possano essere messi in relazione con la mia situazione endocrinologica. Vi è qualche ulteriore controllo che è opportuno fare oltre agli esami di routine?

  • Tiroidectomia totale: mare o montagna è uguale

    Sono stata operata di tiroidectomia totale per due grossi noduli benigni il 4 giugno, vorrei sapere se posso recarmi in montagna in vacanza o se invece il mare è più indicato (dovrei andare in ferie la prima settimana di luglio).

  • Tiroidite autoimmune in gravidanza

    Da poco ho scoperto di essere in dolce attesa e sono in ansia: ho la tiroidite autoimmune da circa 3 anni; gli anticorpi sono alti, ma il mio dottore non mi ha prescritto finora alcun farmaco in quanto il TSH è nella norma. Ora essendo in attesa corro qualche pericolo?

  • Tiroidite cronica di Hashimoto e valori anticorpali

    Buonasera vorrei un'informazione per quanto riguarda una tiroidite cronica (di Hashimoto) che ho da un po'di anni e, man mano che gli anni passano, aumentano anche gli anticorpi. Ho 42 anni, tra gli esami fatti un anno fa e gli ultimi fatti di recente si è evidenziato un aumento degli anticorpi: siamo passati da 153,60 a 223,70 dell'anti tireoglobulina, 93,00 a 180,70 dell'anti microsomi, con un tsh perfetto. Io mi sento sempre stanca, ansiosa, con tachicardia, ma mi è stato detto che con una tiroidite di Hashimoto è normale avere questi valori. Volevo da lei un parere.

  • Tiroidite di Hascimoto, quale correlazione con altri disturbi

    Ho 33 anni e dal 2004 ho scoperto di soffrire di tiroidite di Hashimoto. Sono in cura con levotiroxina 75. Nell’ultimo anno ho avuto: un problema alla vista, ho contratto l’adenovirus e l’ho ripreso molte volte tanto che l’oculista non capiva come mai e secondo lui ho poche difese immunitarie. Inoltre, ho una ciste all’ovaio e un fibroma che sto tenendo sotto controllo perché aumenta di volume. La mia domanda è: secondo lei queste patologie sono fra loro correlate?

  • Tiroidite di Hashimoto e tsh elevato dopo 10 mesi di terapia

    Nel febbraio 2013 mi hanno diagnosticato la tiroidite di Hashimoto e ho iniziato la cura con eutirox fino ad arrivare, di recente, a 100 mcg, ma ancora i valori del tsh non sono in range e continuo a sentirmi male. Vorrei sapere se è normale che dopo dieci mesi di cura mi senta ancora così. Vorrei inoltre sapere se esiste una correlazione tra Hashimoto e intolleranza al glutine.

  • Tiroidite e assunzione di alcol

    La tiroidite asintomatica con TSH 12.120 può essere determinata o aggravata da un elevato uso di alcol (vino bianco fino a 1,5 l giornalieri)?

  • Tiroidite in assenza di anticorpi anti-tiroide

    Nel mese di dicembre 2013 mi è stata diagnosticata infezione da parvovirus B19 (V malattia). Dalle analisi della tiroide risultava: TSH 4,58 mU/l e all'eco la tiroide era lievemente aumentata con ecostruttura finemente e diffusamente disomogenea (tiroidite?) senza lesioni nodulari o adenopatie laterocervicali. Dopo un mese, ho ripetuto le analisi del sangue con valori: TSH 4,49, FT3 2,93, FT4 1,09, e anticorpi anti-tireoglobulina e anti-tireoperossidasi negativi. L'endocrinologo che mi ha visitata esclude una tiroidite di Hashimoto, ma mi ha detto che il quadro generale potrebbe indicare che io stia sviluppando questa forma di tiroidite autoimmune. Ho 36 anni e non ho mai sofferto fin'ora di nessun tipo di patologia, soprattutto alla tiroide. Il parvovirus B19 o l'ingestione di un piccolo frammento di amalgama di una vecchia otturazione possono in qualche modo aver causato questa tiroidite?

  • Tiroidite sieronegativa

    Vorrei sapere che cosa si intende per tiroidite sieronegativa e quali possono essere le cause di tale patologia.

  • Tiroidite, iperprolattinemia e obesità

    Mi è stata diagnosticata la tiroidite di Hashimoto e aumento della prolattina. La RMN ha evidenziato una parziale sella vuota. Assumo cabergolina ed eutirox. Ho 47 anni, sono alto 1.80 e peso 115 kg. Ho due figli e normali rapporti sessuali nonostante basso testosterone. Faccio 2.000 km in bici all'anno, un'ora di corsa tre volte alla settimana e porto a spasso il cane 3 volte al giorno. Mangio in maniera regolare non fumo e non bevo. Possibile che lo scompenso ormonale (ipofisi+tiroide) fermi completamente il metabolismo? Cosa posso fare per riattivarlo?

  • Trattamento della ginecomastia vera

    Ho 46 anni e fin dall'adolescenza presento una ginecomastia vera non dovuta a ipogonadismo. Volevo chiederle se la terapia antiormonale con tamoxiflene potrebbe giovarmi anche solo in parte, non volendo affrontare la soluzione chirurgica.

  • Trattare l'ipotiroidismo in soggetto che assume antipsicotico

    Scrivo per mio fratello autistico che da un po' di tempo soffre di ipotiroidismo. Come farmaco assume l'antipsicotico aripiprazolo e pensiamo che siano l'abilify e l'ipotiroidismo a procurargli tanta stanchezza da star buttato notte e giorno sul letto, quando da piccolo è stato sempre fortemente iperattivo. Dovrebbe prendere qualcosa per la tiroide, ma se questo stato di apatia è causato dall'aripiprazolo, asumere altri farmaci non sarebbe inutile?

  • Urinare spesso senza bere tanto

    Vorrei gentilmente sapere da cosa potrebbe dipendere il fatto di urinare spesso pur non bevendo molto, anzi, da non sentire quasi per niente la necessità di bere.

  • Utilità della scintigrafia tiroidea in caso di Basedow

    Mi è stata diagionisticato il morbo di Basedow e sono in cura con tiamazolo. Ho fatto un'ecografia tiroidea che ha evidenziato vadi noduli. Ora mi è stata consigliata una scintigrafia tiroidea. Volevo sapere: che utilità può avere quest'esame nella futura terapia ed eventualmente per modificarla?

  • Valori anormali di fT4 e TSH

    Da anni ho l'ipotiroidismo subclinico con valori normali di FT3 ed FT4, valore elevato di TSH, assenza di anticorpi e valore ecografico nella norma, per cui non ho mai iniziato la terapia ormonale sostitutiva, ma ho solo tenuto sotto controllo la situazione. Ultimamente dall'esame del sangue risulta che l' FT4 è 1,71 (valori di di riferimento 0,93-1,70) e TSH 6,89 (v.d.r. 0,270-4200). Cosa vuol dire? E cosa mi consiglia di fare?

  • Valori corretti di cortisolo dopo test di Nugent

    In seguito a sintomi come perdita di massa muscolare e facile accumulo di grasso sulla zona del tronco, il mio medico mi ha prescritto degli esami ormonali dai quali è emerso un valore di cortisolo pari a 27 mcg/dl (rif. 6,70-22) e di un Acth di 41,8 pg/ml (rif. <46). A questo punto mi sono recato da un endocrinologo il quale mi ha prescritto di fare il test di Nugent dal quale è emerso un valore di cortisolo pari a 2,10 mcg/dl (rif. 6,70-22). L'endocrinologo mi ha detto di stare tranquillo perché il cortisolo è stato soppresso e di effettuare di nuovo gli esami a fine anno per monitorarne l'evoluzione. Chiedevo quindi soltanto una spiegazione dato che leggendo su internet ho capito che per scongiurare qualsiasi tipo di patologia si debba stare al di sotto degli 1,8-2 mcg/dl dopo soppressione.

  • Valori di TSH nell'ipotiroidismo subclinico

    Gradirei sapere se è possibile che i valori del TSH possono migliorare in assenza di terapia quando si è affetti da ipotiroidismo subclinico.

Torna su