pubblicità

Viver sano

Scegli l'argomento della sezione

 

Articolo

Bellezza, quanto conta la dieta

Non è solo questione di chili di troppo, seguire una dieta equilibrata con il giusto apporto di macro e micronutrienti è il primo passo per sentirsi bene ed essere belle.

Non si tratta di intraprendere complicati regimi dietetici con tanto di calcoli delle calorie, e nemmeno di mangiare alimenti particolari.

Per approfittare di tutti i vantaggi di vitamine e sali minerali basta variare il menù, scegliere i prodotti freschi di stagione e cercare di abbandonare cibi troppo elaborati o industriali.

Il ruolo delle vitamine

Indispensabili, ne bastano quantità minime (milligrammi o microgrammi), ma in modo costante. Solo così l'organismo è in grado di funzionare al meglio.

Tutte importanti, alcune giocano un ruolo di spicco nel rinnovamento cellulare, sono cioè antiossidanti, con effetti che si possono quindi definire anti aging.

Per una pelle morbida, capelli sani e per rallentare l'insorgere di rughe le vitamine che non devono mai mancare in tavola sono la A, la C e la E

Vitamina A. in realtà l'agente antiossidante è il betacarotene, che di questa vitamina è il precursore. Presente in verdure a foglia verde (lattuga, spinaci, biete, erbette, prezzemolo ecc.) e di colore giallo arancio (carote, zucca, peperoni ecc.), ciliegie, prugne, mango, albi-cocche, asparagi, cavoli, broccoli, cavoletti di bruxelles.

Pelle e capelli secchi, un inizio di cheratosi - cioè ispessimento dello strato corneo - possono indicarne una carenza. La vitamina A, inoltre, attiva la produzione di collagene, schiarisce il tono della pelle ritardando o riducendo le macchie scure dovute all'età.

Insomma, una bella insalata mista tutti i giorni da condire con un filo d'olio extravergine d'oliva, niente sale e qualche goccia di aceto di vino o di mele è la miglior cura di bellezza contro il cosiddetto stress ossidativo.

Vitamina C. Il più potente tra gli antiossidanti, in grado persino di contrastare gli effetti di alcune tossine. Presente in tutti gli agrumi, nel kiwi, nell'ananas, nella mela, nei peperoni e nei pomodori. Fondamentale per consentire l'assorbimento del ferro.

Essenziale per la produzione di collagene è un'alleata della bellezza dei capelli e della pelle, ma contribuisce anche ad avere un bel sorriso poiché preserva il tessuto connettivo gengivale.

Inoltre, grazie alla sua azione protettiva sui vasi sanguigni, può prevenire la fragilità capillare o ritardare la comparsa delle "venuzze" sulle gambe.

vitamina E. Da mangiare e da... stendere. La E, infatti, è tra le vitamine più sfruttate dalla cosmesi per prodotti anti age viso e corpo.

In tavola, si porta sottoforma di oli vegetali (arachide, girasole, oliva), mandorle, noci, nocciole, cereali, latte e legumi. Il melone contribuisce a eliminare le tossine. Rigenerante cellulare, con la vitamina D si potenzia la sua carica antiossidante.

Crude o al vapore

Per introdurre le vitamine nella dieta è necessario non disperderle con le cotture: mangiare "cruditè" quando possibile oppure cucinare a vapore. Bene i brodi vegetali fatti in casa, le puree, i frullati di verdure e frutta.

Le centrifughe? Solo qualche volta, perchè vengono eliminate tutte le fibre, favorevoli al transito intestinale e quindi utili per sgonfiare pancia e addome.

Dopo il rientro, in aiuto il gruppo B

Bastano pochi giorni e tutti i benefici delle vacanze sembrano spariti. Lavoro, routine, impegni... La sindrome da rientro colpisce un po' tutti, con insonnia e stress, a discapito di ab-bronzatura, viso rilassato, muscoli tonici.

L'alimentazione ideale deve quindi fornire energia ma non appensantire. Le vitamine più adatte sono quelle del gruppo B, necessarie al buon funzionamento della muscolatura e a mmantenerla "allenata".

Le vitamine del gruppo B si trovano soprattutto nelle carni. In particolare, la B1 nella carne di maiale e salmone (per i vegetariani, ceci, fagioli e cereali integrali), la B2 nella carne di pollo (mandorle per i vegetariani), la B3 o Niacina nella carne di tacchino e vitello ma anche salmone, tonno e pesce spada (arachidi per chi non mangia carne), la B6 nelle carni in ge-nere (latte e uova), la B12 in manzo, aringa, sardine, sgombro, molluschi (uova e latte).

A trarre giovamento da queste vitamine sono anche la pelle, soprattutto in caso di tendenza all'acne, e le mucose.

Necessarie alla buona circolazione sanguigna, svolgono un ruolo nella sintesi degli acidi grassi essenziali mentre la carenza determina anemia.

Per potenziare il sapore di carni e pesci senza appesantire la linea con cotture elaborate: ricette al vapore o al forno, abbondando pure con i profumi come timo, dragoncello, rosmarino, maggiorana, origano, prezzemolo, erba cipollina, salvia.

E per mantenere la tintarella dorata delle vacanze, pomodori in quantità: ricchi in sali minerali, vitamina C e soprattutto Licopene, super antiossidante.

I minerali della bellezza

Selenio e rame: sono questi i componenti che possono contribuire a ritrovare una pelle luminosa e fresca. Il selenio è presente in pesce e molluschi, il rame nei crostacei, nelle noci e nel cacao.

Per avere una capigliatura forte e sana sono invece necessari zolfo e zinco. Il primo si trova nei cavoli, nei broccoli, nei datteri e nelle cipolle; lo zinco nei semi di girasole e di sesamo.

Uva anticellulite

È la sua stagione e val la pena approfittarne poichè l'uva è ricca in potassio, minerale che contrasta l'accumulo di sodio. Ha quindi un'azione drenante in grado di eliminare i liquidi e, di conseguenza, la cellulite.

Cosa evitare

Infine, evitare tutti i nemici della bellezza ovvero, in genere, tutti gli alimenti troppo zuccherini o troppo grassi. E poi, no a snack o gelati industriali, insaccati e creme pronte dolci o salate.

Shamiran Zadnich

Altri contenuti

Torna su