pubblicità
 

Articolo

Laringite: cause, sintomi, rimedi

Che cos’è

La laringite è un’infiammazione della laringe, quella parte dell’apparato respiratorio che ospita le corde vocali e quindi è preposta all’emissione dei suoni e della voce.

Può essere un disturbo acuto, tipico della stagione invernale, oppure diventare uno stato cronico se dipende da alcune condizioni come l’abitudine al fumo di sigaretta, l’inalazione di sostan-ze irritanti o una professione usurante per la voce (canto, recitazione, insegnamento, giornalismo radiotelevisivo).

Cause

Nella maggior parte dei casi la laringite origina da infezioni dovute a batteri o virus. A volte dipende dall’esposizione a polveri e vapori inquinanti, incluso il fumo di sigaretta, oppure all’abuso di alcol e a un utilizzo protratto o scorretto della voce.

Sintomi comuni

Sintomi principali della laringite sono raucedine, abbassamento di voce (disfonia), tosse secca e stizzosa, difficoltà a deglutire, gonfiore e dolore acuto alla gola. A volte compare anche febbre.

I sintomi durano circa 2-3 giorni, anche se la tosse può persistere per una settimana. Spesso si accompagna a raffreddore e influenza .

Complicazioni

Una delle più gravi complicazioni è l’ispessimento della mucosa della laringe che rende difficile il passaggio dell’aria nei polmoni. Di conseguenza compare una sensazione di soffocamento (dispnea) soprattutto quando si è sdraiati.

Le cure

Se la laringite è dovuta a un’infezione batterica si cura con gli antibiotici , farmaci che devono essere prescritti dal medico. Se di origine virale, i sintomi dovrebbero risolversi spontaneamente nel giro di qualche giorno.

Per alleviare il dolore possono essere assunti antinfiammatori non steroidei per via topica (spray o aerosol) o sistemica, su consiglio del farmacista.

Dato che il vapore acqueo attenua l’infiammazione delle alte vie respiratorie è utile l’impiego di un umidificatore per ambienti o i classici suffumigi con oli balsamici all’eucalipto.

Accelera la guarigione anche bere molto, indossare una sciarpa, non fumare e non bere alcol.

Leggi anche l'articolo Tutto il buono della <a title=" propoli " href="http://www.saperesalute.it/medicina-naturale/piante-officinali/propoli?from_article=true"> propoli .

Quando consultare il medico

Soprattutto nei bambini piccoli il medico va consultato quando il dolore alla gola è molto acuto tanto da impedire di alimentarsi e ingoiare anche l’acqua. Oppure se persiste febbre oltre i 40°C.

Altri contenuti

Torna su