pubblicità

Disturbi e patologie

Scegli l'argomento della sezione

 

Articolo

Disfunzione erettile: cause, sintomi e cure

Che cosa è

La disfunzione erettile, che in passato veniva definita impotenza, è un disturbo caratterizzato dall’incapacità di ottenere e mantenere un’adeguata rigidità del pene durante la penetrazione, tanto da impedire un rapporto sessuale completo e soddisfacente.

Cause

All’origine del deficit erettile c’è spesso una combinazione di cause organiche e psicologiche.

Tra le prime, fattori di rischio importanti sono il diabete, il colesterolo alto, l’obesità, l’ipertensione e l’insufficienza cardiaca che interferiscono con il flusso sanguigno nei corpi cavernosi del pene, da cui dipende l’erezione.

Se associato anche a un calo del desiderio sessuale, il deficit può dipendere da una riduzione di testosterone nel sangue o a un aumento di prolattina.

Altri elementi responsabili possono essere traumi alla colonna vertebrale, esiti negativi di interventi alla prostata, malattie degenerative come il morbo di Alzheimer, il morbo Parkinson, la sclerosi multipla, la SLA.

L’eccessivo incurvamento del pene è invece una deformazione anatomica che impedisce la normale funzionalità dell’organo.

Tra le cause indirette di disfunzione erettile ci sono l’assunzione di alcune categorie di farmaci (psicofarmaci, ormoni, antipertensivi, antiulcera), l’uso di droghe e di alcol, l'abitudine al fumo e uno stile di vita sedentario.

A livello psicologico, lo stress, la depressione, l’ansia da prestazione possono favorire una disfunzione erettile occasionale e temporanea.

Vuoi sapere se soffri davvero di questo problema? Ecco il Quiz che usano i medici per la diagnosi la disfunzione erettile

Sintomi più comuni

Il sintomo principale della disfunzione erettile è l’incapacità a raggiungere e mantenere l’erezione necessaria a condurre un rapporto sessuale soddisfacente. Il deficit può essere anche di modesta o media gravità e presentarsi a ogni età, ma la sua frequenza aumenta proporzionalmente con l’età.

Una difficoltà occasionale non viene considerata come una condizione di disfunzione erettile. La presenza di erezioni durante il sonno, inoltre, porta a escludere cause organiche.

Complicazioni

La disfunzione erettile, anche se temporanea, può avere un impatto fortemente negativo sulla qualità di vita, causare ansia, depressione, mancanza di fiducia in se stessi, difficoltà nel rapporto di coppia.

Da un punto di vista fisico, rappresenta in alcuni casi un importante campanello d’allarme per la comparsa di malattie vascolari gravi come ictus e infarto.

Il consumo di farmaci per la disfunzione erettile acquistati senza prescrizione medica e attraverso canali non ufficiali, come Internet, comporta gravi rischi per la salute.

Le cure

Il più delle volte il disturbo non viene affrontato per la ritrosia degli uomini a parlarne, anche con il medico. Un colloquio franco consente invece di identificare eventuali cause organiche o psicologiche, decidere gli esami da eseguire e trovare la soluzione.

Esistono diversi approcci terapeutici alla disfunzione erettile. In molti casi risulta efficace l’impiego di farmaci attivi per via orale (sildenafil, tadalafil, vardenafil) da assumere prima del rapporto sessuale, a patto che il desiderio sessuale che innesca l’erezione sia conservato.

La scelta del farmaco più adatto deve però essere valutata dal medico in base a ogni singolo caso, e l’assunzione deve avvenire sotto il suo controllo.

Quando l’ansia aggrava il disturbo è utile associare al trattamento farmacologico un supporto psicoterapeutico.

In alternativa è possibile utilizzare iniezioni di farmaci (alprostadil, papaverina) a livello locale o l’inserimento chirurgico di una protesi idraulica che consente l’espansione dell’organo.

Altri contenuti

Torna su