pubblicità

Disturbi e patologie

Scegli l'argomento della sezione

 

Articolo

Artrosi: cause, sintomi, terapie

Cos’è

L’artrosi è una malattia degenerativa, cronica e invalidante che colpisce le cartilagini delle articolazioni.

Si localizza prevalentemente in alcune aree del corpo, soprattutto anca e ginocchio, ma di frequente interessa anche la colonna vertebrale e le dita di mani e piedi.

Cause

Essendo una condizione cronica associata al naturale invecchiamento dell’apparato muscolo-scheletrico, uno dei principali fattori di rischio per l’artrosi è l’età avanzata insieme con il sesso femminile. Le donne infatti sono più colpite degli uomini.

Nei più giovani l’usura delle cartilagini può derivare da scorrette abitudini di vita come la sedentarietà, l’obesità, lo svolgimento di un’attività traumatica per le articolazioni eseguita sul lavoro o nel tempo libero (tennis, corsa, cucito).

Altre cause includono piccoli e grandi traumi alle articolazioni o difetti congeniti e dello sviluppo.

Se vuoi approfondire l'argomento prevenzione dell'artrosi leggi questo articolo .

Sintomi comuni

Il sintomo principale è un dolore persistente a una o più articolazioni, di tale entità da condizionare la qualità di vita.

Normalmente il dolore tende a migliorare con il riposo e ad accentuarsi con l’esercizio fisico.

L’artrosi può portare col tempo anche a rigidità, deformazione e gonfiore dell’articolazione, riduzione della motilità e funzionalità della parte interessata.

Complicazioni

In caso di localizzazione all’anca o alle ginocchia l’artrosi può ridurre la stabilità e limitare la capacità di muoversi, fino a portare a una disabilità parziale o totale.

Se colpisce le dita può diventare difficoltoso afferrare gli oggetti ed eseguire le principali attività quotidiane.

In alcuni casi si arriva fino al blocco dell’articolazione in una posizione anomala.

Cure

L’artrosi al ginocchio e all’anca, insieme con il dolore associato, possono essere prevenuti e in parte alleviati diminuendo il peso corporeo.

Molto utile è imparare ad assumere posture corrette sul posto di lavoro e nella vita di tutti i giorni ed eseguire esercizi fisici appropriati (fisioterapia) per mantenere elastiche le articolazioni.

Obiettivi della terapia farmacologica sono il sollievo dal dolore, la riduzione dell’infiammazione e il miglioramento della rigidità e della capacità funzionale.

Sono disponibili farmaci antidolorifici, antinfiammatori (FANS , COX-2) e protettori della cartilagine che devono essere impiegati sotto stretto controllo medico.

Nelle forme più gravi può diventare necessario un intervento chirurgico di sostituzione dell’articolazione con una protesi artificiale e per correggere il difetto articolare.

Può dare beneficio l’impiego di tutori e corsetti, incerto è invece il ruolo delle applicazioni laser e ultrasuoni.

Quando consultare il medico

L’artrosi richiede sempre una diagnosi da parte di un medico specialista e un trattamento personalizzato che dia minimi effetti collaterali, considerato che va protratto a lungo.

Altri contenuti

Torna su