Come stai?

Scegli l'argomento della sezione

 

Esperto

Elena_boccalandro

Elena Boccalandro

Terapista della Riabilitazione, Dottore in Osteopatia

Diplomata in Terapia della Riabilitazione nell’anno 1993/94 e Dottore in Osteopatia dal 1999, è regolarmente iscritta al Registro Osteopati Italiani. Dal 1994 lavora in qualità di libera professionista.

Diplomata in Terapia della Riabilitazione nell’anno 1993/94 e Dottore in Osteopatia dal 1999, è regolarmente iscritta al Registro Osteopati Italiani. Dal 1994 lavora in qualità di libera professionista. Ha prestato servizio presso il “Centro Emofilia e Trombosi Angelo Bianchi Bonomi” dell’Ospedale Maggiore di Milano da luglio 1992 a luglio 1993. Dal 1994 fino a marzo 2002 è stata impegnata con incarico libero-professionale in qualità di fisioterapista, presso il Day-Hospital del Pio Albergo Trivulzio. Si è classificata prima al concorso pubblico per fisioterapisti indetto il 10 marzo 2003 presso il Pio Albergo Trivulzio. Ha partecipato all’evento formativo pluriennale (2006-2007, 2007- 2008) di “scuola di posturologia integrata” tenutosi a Roma. Ha vinto il premio nella sessione Caregiver’s Education Award con il seguente progetto: “Analisi posturale e trattamento fasciale in pazienti affetti da artropatia emofilia: studio con gruppo di controllo”. È stata relatrice in numerosi congressi scientifici e corsi di formazione professionale. Ha redatto il capitolo “Rieducazione neuromotoria di gruppo” all’interno del libro ”Parkinson” della dottoressa E.Hartmann.

Risposta dell'esperto

Un utente ha fatto una domanda sull'argomento "Contratture e stiramenti muscolari"

Che differenza c’è tra contrattura e stiramento muscolare? E come intervenire?

Per contrattura s'intende un accorciamento brusco del muscolo che diviene rigido dolente e ipofunzionale. In questo caso si interviene scaldando il muscolo contratto e allungandolo gradualmente fino a riottenere la mobilità. Per stiramento si intende l'eccessivo e rapido allungamento delle fibre muscolari con conseguente irritazione dei capi inserzionali. Un eccessivo stiramento potrebbe provocare uno strappo con una conseguente rottura delle fibre muscolari. Si interviene con ghiaccio, antinfiammatori e riposo. In fase sub acuta si possono effettuare con l'aiuto di un terapista movimenti attivi assistiti fino al ripristino della completa funzione

Ha risposto Elena Boccalandro

Altre domande rivolte all'esperto

<- 1 3 4 5 6

Torna su