pubblicità

Come stai?

Scegli l'argomento della sezione

 

Esperto

Patrizia_maria_gatti

Patrizia Maria Gatti

Specialista in Scienza dell’Alimentazione

Laureata in Medicina e Chirurgia nel 1983 presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia Università degli Studi di Milano si è Specializzata in Scienza dell’alimentazione (indirizzo dietetico) presso il medesimo Ateneo nel 1986. Nel 1994 ha conseguito il Dottorato di Ricerca in Biochimica e la Specializzazione in Biochimica Clinica (indirizzo diagnostico) nel 1997

Laureata in Medicina e Chirurgia nel 1983 presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia Università degli Studi di Milano si è Specializzata in Scienza dell’alimentazione (indirizzo dietetico) presso il medesimo Ateneo nel 1986. Nel 1994 ha conseguito il Dottorato di Ricerca in Biochimica e la Specializzazione in Biochimica Clinica (indirizzo diagnostico) nel 1997. Attualmente lavora come libero professionista: svolge attività privata come medico specialista e come author and medical editor multimedia communication. È autore di numerose pubblicazioni in: ricerca clinica, ricerca scientifica di base, biochimica nutrizionale e delle malattie legate alla nutrizione (diabete, obesità, dislipidemie, aterosclerosi). Ha al suo attivo numerose partecipazioni in qualità di docente e/o di relatore a convegni e corsi di educazione nutrizionale per la popolazione generale e per le scuole e a congressi nazionali e internazionali. Possiede oltre 10 anni di esperienza nella comunicazione multimediale salute, medicina e nutrizione.

Risposta dell'esperto

Un utente ha fatto una domanda sull'argomento "Diabete, ipertensione e colesterolo alto, quale dieta "

Ho un problema di coxartrosi e mi hanno programmato un intervento a 2 mesi da oggi. Purtroppo sono in sovrappeso (15 chili almeno), dovuto anche dal fatto che non faccio attività fisica per via del dolore che mi impedisce quasi di camminare. Sono stata dal dietologo della Asl, ma ne ho ricavato solo una dieta abbastanza standard difficile da seguire anche perché faccio sempre un pasto fuori. Può aiutarmi con qualche indicazione, considerando che ho il diabete e la pressione e il colesterolo alti.

A parte la coxartrosi, che è una delle conseguenze del sovrappeso, lei ha diversi altri problemi che impongono una particolare attenzione alla dieta. Per questo la dieta consigliata dal dietologo è complessa e difficile da seguire. Quello che posso consigliare io, in generale, è una dieta con pochi grassi , frutta e ortaggi, poca carne e niente salumi né formaggi. La mattina latte scremato con caffè d’orzo, niente zucchero e 4 fette biscottate oppure cereali senza zucchero. Pasta a pranzo (non più di 70 g pesata a crudo) meglio se integrale, poco condita con olio, pomodoro e aromi oppure con verdure (niente parmigiano, niente ragù di carne, niente panna ecc.). La sera, passati di verdure miste, anche con legumi, almeno 2 volte la settiman e un secondo di pesce come nasello, sogliola e merluzzo (almeno 3 volte la settimana) bolliti o alla griglia con una goccia d’olio, succo di limone, aromi e niente sale; oppure pollo o tacchino, e verdure. Uova non più di 2 la settimana. Frutta fresca di stagione non troppo zuccherina (niente uva, fichi, banane 1 la settimana) non ai pasti ma alle 11 del mattino e alle 17 del pomeriggio come merenda, ma non più di 3 mele al giorno (come esempio). Acqua in abbondanza almeno 1 litro e mezzo al giorno. Niente vino, né birra né alcolici in generale. Pane non più di 50 g a pasto, ma solo quando non mangia il primo. Sarebbe comunque meglio che seguisse la dieta formulata appositamente per lei dal dietologo.

Ha risposto Patrizia Maria Gatti

Altre domande rivolte all'esperto

<- 1 3 4 5 6 7 8 9

Torna su