pubblicità

Come stai?

Scegli l'argomento della sezione

 

Esperto

Francesco_garonzi

Francesco Garonzi

Dermatologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1976,presso l’università degli studi di Milano, consegue l'abilitazione all'esercizio della professione medica nel 1977. Consegue la specializzazione in Dermatologia e Venereologia presso l’Università degli Studi di Milano nel 1979.Da allora esercita la professione come specialista dermatologo.

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1976,presso l’università degli studi di Milano, consegue l'abilitazione all'esercizio della professione medica nel 1977. Consegue la specializzazione in Dermatologia e Venereologia presso l’Università degli Studi di Milano nel 1979.Da allora esercita la professione come specialista dermatologo.

Risposta dell'esperto

Un utente ha fatto una domanda sull'argomento "Ricrescita dei capelli dopo strappamento traumatico"

A causa di un icidente domestico mi sono strappata una ciocca di capelli. Ho iniziato delle cure con minoxidil e un integratore (biomineral) da circa un mese. Nelle zone traumatizzate oggi mi sono ricresciuti dei capelli, quelli che già stavano crescendo al momento dell'accaduto, quelli strappati non stanno ancora ricrescendo, vi sono solo dei puntini neri sulla superfice del cuoio capelluto. Vorrei sapere se in questi casi, a causa dello strappamento traumatico del capello, può esserci una distruzione dei follicoli piliferi, se i capelli ricresceranno e quanto tempo un capello impiega a riscere.

In caso di traumi al cuoio capelluto, la perdita di follicoli piliferi dipende dalla profondità della lesione. La comparsa di punti neri sulla zona colpita è un segno positivo: sono i capelli che iniziano a ricrescere, impiegando più tempo per emergere dal derma lesionato. Il capello cresce a una velocità di circa un terzo di millimetro al giorno il che significa, in termini più pratici, un centimetro al mese.

Ha risposto Francesco Garonzi

Altre domande rivolte all'esperto

<- 1 3 4 5 6 7 8 9 19 20

Torna su